Storia medievale

A.A. 2018/2019
Insegnamento per
6
Crediti massimi
40
Ore totali
SSD
M-STO/01
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
L'obiettivo del corso è quello di costruire abilità sul piano critico, affinché la riflessione su alcuni aspetti dei secoli medievali possa condurre a una consapevole capacità di interpretazione dei fatti storici

Struttura insegnamento e programma

Edizione attiva
Responsabile
Moduli o unità didattiche
Unita' didattica A
M-STO/01 - STORIA MEDIEVALE - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B
M-STO/01 - STORIA MEDIEVALE - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Informazioni sul programma
Argomento del corso (40 ore, 6 cfu): Medioevo economico e sociale

Unità didattica A (20 ore, 3 cfu): Snodi, strutture e dinamiche della storia medievale [Beatrice Del Bo]
Unità didattica B (20 ore, 3 cfu): Fonti: storia, società ed economia [Beatrice Del Bo]

Il corso è rivolto esclusivamente agli studenti del corso di Laurea di Lingue.
Il programma del corso è valido fino a febbraio 2020.

Presentazione del corso
Il corso intende fornire agli studenti una conoscenza di base della storia politica, sociale ed economica del Medioevo, soffermandosi su alcuni snodi fondamentali letti e illustrati attraverso le principali tipologie di fonti (unità didattica A). Una più approfondita conoscenza sulle tematiche socio-economiche sarà condotta nella seconda unità didattica avvalendosi dell'analisi del commento di fonti scritte e materiali (unità didattica B).

Prerequisiti
Buona padronanza della lingua italiana.

Risultati di apprendimento
Conoscenze: Il corso si propone di insegnare gli snodi principali della storia medievale rendendo consapevoli gli studenti dei limiti e delle potenzialità delle fonti, con particolare riguardo agli aspetti economici e sociali. Al termine del corso lo studente avrà acquisito conoscenze sulle principali tipologie di fonti, sulle ragioni della loro conservazione, sugli autori, sia che si tratti di fonti scritte sia che si tratti di fonti archeologiche e iconografiche e del dibattito storiografico che verte attorno ad alcune di queste.
Competenze: Al termine del corso lo studente dovrà aver acquisito una conoscenza di base della storia medievale in chiave economico-sociale e saprà leggere e commentare criticamente testi e dati. Saprà inoltre comunicare in forma orale sui temi della disciplina usando una terminologia specifica.

Indicazioni bibliografiche
Manuali
R. Comba, Storia medievale, Milano, Raffaello Cortina, 2012
G. Piccinni, I mille anni del Medioevo, terza edizione (non le precedenti), ed. Pearson, 2018
A supporto dei manuali
R. Comba, Le fonti della storia medievale, Loescher
Letture:
B. Del Bo, Il valore di un castello. Il controllo del territorio in valle d'Aosta fra XIII e XV secolo,
FrancoAngeli
H. Pirenne, Maometto e Carlomagno, Laterza, qualsiasi edizione (anche in lingua originale,
Mahomet et Charlemagne, qualsiasi edizione)
A. Verhulst, L'economia carolingia, Salerno, 2004 (anche ed. inglese The Carolingian Economy)

Programma d'esame per studenti frequentanti
Gli studenti dovranno dimostrare una sicura padronanza degli argomenti trattati durante il corso, anche con il supporto del materiale didattico che sarà messo a disposizione sulla pagina Ariel dedicata

Unità didattica A
Uno tra i due manuali a scelta dello studente:
- R. Comba, Storia medievale, Milano, Raffaello Cortina, 2012
- G. Piccinni, I mille anni del Medioevo, terza edizione (non le precedenti), ed. Pearson, 2018
Unità didattica B
Materiale didattico a sostegno:
R. Comba, Le fonti della storia medievale, Loescher

Programma d'esame per studenti non frequentanti

Unità didattica A
Uno tra i due seguenti manuali a scelta dello studente:
- R. Comba, Storia medievale, Milano, Raffaello Cortina, 2012
- G. Piccinni, I mille anni del Medioevo, terza edizione (non le precedenti), ed. Pearson, 2018
Unità didattica B
B. Del Bo, Il valore di un castello. Il controllo del territorio in valle d'Aosta fra XIII e XV secolo,
FrancoAngeli
H. Pirenne, Maometto e Carlomagno, Laterza, qualsiasi edizione (anche in lingua originale,
Mahomet et Charlemagne, qualsiasi edizione)
A. Verhulst, L'economia carolingia, Salerno, 2004 (anche ed. inglese The Carolingian Economy)

Avvertenza
La versione definitiva del programma sarà reperibile alla pagina web del corso, sul portale on line per la didattica Ariel (http://ariel.unimi.it). Tutti gli studenti sono tenuti a consultarla prima di presentarsi all'esame.
Gli studenti internazionali o Erasmus incoming sono invitati a prendere tempestivamente contatto col docente titolare del corso.
Le modalità d'esame per studenti con disabilità e/o con DSA dovranno essere concordate col docente, in accordo con l'Ufficio competente.

30/07/2018
Prerequisiti e modalità di esame
La prova orale si svolge con una conversazione libera sui temi del corso (libri in programma + letture e documenti presentati a lezione, oppure, per i non frequentanti, letture aggiuntive). Il punteggio assegnato nella prova orale è di 30/30. Saranno tenuti presenti per la valutazione: la proprietà del linguaggio, la comprensione dei temi discussi, la capacità di proporre connessioni fra i vari temi. A discrezione del docente potrà essere aggiunta la menzione di lode.
Periodo
Secondo semestre
Periodo
Secondo semestre
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi
Siti didattici
Docente/i
Ricevimento:
Mercoledì ore 9.30. Il ricevimento di mercoledì 24 luglio si svolgerà regolarmente. Poi l ricevimento studenti riprenderà il 6 settembre alle ore 10 in aula 433; seguirà 12 settembre ore 12; 25 settembre ore 16.
Dipartimento Studi Storici - FdP - Settore B, III, piano