Storia del libro e dei sistemi editoriali

A.A. 2018/2019
Insegnamento per
9
Crediti massimi
60
Ore totali
SSD
M-STO/08
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Presentare la disciplina attraverso i suoi differenti orientamenti metodologici, all'interno del dialogo tra storia culturale, filologia e bibliografia; suscitare interesse per un tipo di analisi che non separi la storia dei testi da quella della loro materialità e che tenga sempre presente la storicità delle opere e il loro modo di circolazione. Si affrontano tematiche relative alle trasformazioni dell'editoria dall'Ottocento ad oggi.

Struttura insegnamento e programma

Edizione attiva
Responsabile
Moduli o unità didattiche
Unita' didattica A
M-STO/08 - ARCHIVISTICA, BIBLIOGRAFIA E BIBLIOTECONOMIA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore
Docente: Braida Lodovica

Unita' didattica B
M-STO/08 - ARCHIVISTICA, BIBLIOGRAFIA E BIBLIOTECONOMIA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore
Docente: Braida Lodovica

Unita' didattica C
M-STO/08 - ARCHIVISTICA, BIBLIOGRAFIA E BIBLIOTECONOMIA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore
Docente: Cesana Roberta

Informazioni sul programma
Argomento del corso (60 ore , 9 cfu). I mestieri del libro negli archivi culturali tra XIX e XX secolo
Book trades in the cultural archives between the nineteenth and twentieth centuries.

Unità didattica A (20 ore; 3 cfu): Storia culturale e storia del libro: dibattito storiografico e considerazioni metodologiche.
Unità didattica B (20 ore; 3 cfu): Editoria e mestieri del libro tra Ottocento e Novecento
Unità didattica C (20 ore; 3 cfu): Gli archivi editoriali del Novecento.

Il corso è obbligatorio per gli studenti della Laurea Magistrale in Editoria, Culture della Comunicazione e della Moda (curriculum di Editoria), ed è facoltativo (da 6 o da 9 cfu) per tutte le altre LM di Studi Umanistici. Gli studenti che sostengono l'esame per 6 CFU sono tenuti a preparare le unità didattiche A e B.

Presentazione del corso
Il corso prevede, nel primo modulo, la presentazione del dibattito storiografico nato intorno alla storia culturale individuando sia la varietà delle forme che di volta in volta ha assunto (storia di idee e concetti, di mentalità, di discorsi e rappresentazioni), sia l'apporto che ha dato alla storia delle forme e dei mezzi di comunicazione, in particolare alla storia del libro. Il secondo modulo entra nel merito di come l'editoria italiana si sia trasformata tra Ottocento e Novecento, e come si siano evoluti i mestieri del libro, e il terzo si sofferma sulle diverse tipologie documentarie offerte dagli archivi editoriali, analizzando anche memorie di editori e documenti che spesso sono stati selezionati dall'autore o dall'editore, con una costruzione parziale e orientata, come tutte le autorappresentazioni.

Prerequisiti
Conoscenza a livello manualistico del panorama storico-culturale fra Otto e Novecento; padronanza degli strumenti interpretativi necessari alla lettura di contributi metodologici e critici; capacità di orientarsi a livello bibliografico.

Risultati di apprendimento
Conoscenze:
Attenzione a un tipo di analisi che non separi la storia dei testi da quella della loro materialità e che tenga sempre presente la storicità delle opere e il loro modo di circolazione.
Conoscenza dell'evoluzione del sistema editoriale italiano con attenzione al contesto europeo;
attenzione alle diverse funzioni editoriali nel passaggio dal testo al libro; consapevolezza metodologica della convivenza, per la storia dell'editoria, di metodologie di ricerca diverse, attente alla complessità delle fonti e delle differenti tipologie d'archivio (con tutte le possibili figure e funzioni della mediazione editoriale).

Competenze:
Attenzione ai contesti storici in cui si sviluppano i progetti culturali e le attività editoriali; attenzione alle tipologie delle fonti utilizzate; capacità di confrontare strategie editoriali differenti attraverso l'analisi dei cataloghi; buona formazione letteraria e storica di base. Capacità critica su fonti documentarie diverse (memorie, autobiografie, pareri di lettura, ecc.);

Indicazioni bibliografiche

Unità didattica A: Storia culturale e storia del libro: dibattito storiografico e considerazioni metodologiche.
Programma d'esame per studenti frequentanti
Un libro a scelta tra i seguenti:
P. Burke, La storia culturale, Bologna, Il Mulino, 2009 (o edizioni seguenti)
A. Arcangeli, Che cos'è la storia culturale, Roma, Carocci, 2007
R.Chartier, L'ordine dei libri, Milano, Il Saggiatore, 1994.

Inoltre un libro a scelta tra i seguenti:
R. Darnton, I censori all'opera, Milano, Adelphi, 2017.
R. Chartier, Inscrivere e cancellare. Cultura scritta e letteratura, Roma-Bari, Laterza, 2007.
R. Chartier, La mano dell'autore, la mente dello stampatore. Cultura e scrittura nell'Europa moderna, Roma, Carocci, 2015.
Unità didattica B : Editoria e mestieri del libro tra Ottocento e Novecento

Programma d'esame per studenti frequentanti
Un libro a scelta tra i seguenti
Storia dell'editoria nell'Italia contemporanea, a cura di G. Turi, Firenze, Giunti, 1997 (o edizioni successive)
G. Ragone, Un secolo di libri. Storia dell'editoria in Italia dall'Unità al post-moderno, Torino, Einaudi, 1999 (o edizioni successive)
N. Tranfaglia, A. Vittoria, Storia degli editori italiani, Roma-Bari, Laterza, 2000 (o edizioni successive).
G. Ragone, L'editoria in Italia. Storia e scenari per il XXI secolo, Napoli Liguori, 2005

Unità didattica C: Gli archivi editoriali del Novecento e gli editori "protagonisti"
Programma d'esame per studenti frequentanti
Un libro a scelta tra i seguenti:
Archivi editoriali. Tra storia del testo e storia del libro, a cura di V. Brigatti, A. L. Cavazzuti, E.Marazzi, S. Sullam, Milano, Unicopli, 2018.
Piazzoni, Valentino Bompiani. Un editore italiano tra fascismo e dopoguerra, Milano, LED Edizioni Universitarie di Lettere, Economia, Diritto, 2007.
Valentino Bompiani. Il percorso di un editore artigiano, a cura di L. Braida, Milano, Sylvestre Bonnard, 2003.
T. Munari, L'Einaudi in Europa (1943-1957), Torino, Einaudi, 2016.
STUDENTI NON FREQUENTANTI: Gli studenti non frequentanti con l'insegnamento da 9 cfu devono portare i testi previsti dalle unità didattiche A, B e C; quelli da 6 cfu i testi previsti dalle unità didattiche A e B.
Gli studenti non frequentanti oltre a portare tutti i testi previsti, nelle diverse unità didattiche, per studenti frequentanti, devono portare un volume a scelta tra i seguenti:

G. Turi, Libri e lettori nell'Italia repubblicana, Roma, Carocci editore, 2018.
E. Rebellato, "La Scala d'oro". Libri per ragazzi durante il fascismo, Milano, Unicopli, 2016
R. Darnton, Il futuro del libro, Milano, Adelphi, 2011.
G. Roncaglia, L'età della frammentazione. Cultura del libro e scuola digitale, Roma-Bari, Laterza, 2018.

11/09/2018
Prerequisiti e modalità di esame
Orale: Per superare la prova d'esame è richiesta una sicura conoscenza delle tematiche affrontate durante le lezioni, oltreché dei volumi indicati.

Avvertenza
Le modalità d'esame per studenti con disabilità e/o con DSA dovranno essere concordate col docente, in accordo con l'Ufficio competente.

Gli studenti internazionali o Erasmus incoming avranno la possibilità, se lo richiedono, di sostenere l'esame in lingua inglese, secondo il seguente programma:
PROGRAM FOR Erasmus Incoming Students: three books selected in the following list:
D. Darnton, The Case for Books, 2010 (or other editions).
P. Burke, What is Cultural History, 2008 (or other editions).
R. Fox, The Savant and the State. Science and Cultural Politics in Nineteenth- Century France, 2012.
C. Rundle, Publishing Translations in Fascist Italy, 2010.
J. Rose, The Intellectual Life of the British Working Classes, 2002 (or other editions).
A. Johns, Piracy. The Intellectual Property Wars from Gutenberg to Gates, 2010 (or other editions).
Periodo
Secondo semestre
Periodo
Secondo semestre
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi
Docente/i
Ricevimento:
martedi' dalle 10,30 alle 13,30 (preferibilmente su appuntamento). Il ricevimento del 17 settembre è sospeso causa partecipazione a commissione di concorso. Riprenderà regolarmente dal 24 settembre
Dipartimento di Storia, settore C
Ricevimento:
Il giovedì alle 16.30
Dipartimento di studi storici via Festa del Perdono, 7 - Cortile della Legnaia, Settore C, secondo piano