Ricerca cardiovascolare

A.A. 2018/2019
Insegnamento per
4
Crediti massimi
40
Ore totali
SSD
MED/02 MED/23 SECS-S/02
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Conoscere i principi di statistica applicata alla ricerca sperimentale e tecnologica che possano consentire una lettura e preparazione critica di pubblicazioni scientifiche
Utilizzare e applicare i metodi e gli strumenti informatici, epidemiologici e statistici per programmare e operare ricerche applicate nell'ambito delle discipline sanitarie tecniche
Erogare didattica e formazione nell'ambito delle discipline sanitarie
Conoscere i progressi scientifici dell'arte medica e l'evoluzione del pensiero medico nel tempo.

Struttura insegnamento e programma

Edizione attiva
Moduli o unità didattiche
Modelli sperimentali di ricerca cardiovascolare
MED/23 - CHIRURGIA CARDIACA - CFU: 1
Lezioni: 10 ore
Docente: Pompilio Giulio

Statistica per la ricerca sperimentale e tecnologica
SECS-S/02 - STATISTICA PER LA RICERCA SPERIMENTALE E TECNOLOGICA - CFU: 2
Lezioni: 20 ore

Storia della medicina
MED/02 - STORIA DELLA MEDICINA - CFU: 1
Lezioni: 10 ore

Prerequisiti e modalità di esame
Modalità di svolgimento dell'esame di profitto:
Esame scritto e orale.
Storia della medicina
Programma
Programma del modulo:
Origini e significato della Medicina e della Storia della Medicina; La Medicina a Roma, La medicina medioevale; Rinascimento: anatomia sistematica, anatomia animata, anatomia microscopica, iatrochimica e iatromeccanica.
Illuminismo e salute pubblica; La nascita della clinica e i suoi strumenti (semeiotica, diagnostica
e terapia); I problemi della chirurgia e la loro risoluzione: analgesia, anestesia, asepsi e antisepsi
XX secolo: nuovi concetti, strumenti e terapie; Cenni di storia della cardiologia e della chirurgia cardio-toracica. La prima macchina cuore-polmone.
Prima applicazione clinica di circolazione extracorporea; la circolazione crociata controllata, ossigenatori a bolle; ossigenatori a membrana e fibre cave; evoluzione delle pompe. Le cardiochirurgie in Italia.
Metodi didattici
Modalità di erogazione del corso di insegnamento:
Lezioni frontali.
Materiale didattico e bibliografia
Bibliografia:
Bock G., Quaderno di Storia della Medicina e della Chirurgia, Rudiano (BS), GAM Editrice, 2004
Modelli sperimentali di ricerca cardiovascolare
Programma
Programma del modulo:
Il concetto di modello e di organismo modello
Modelli per la ricerca cardiovascolare in vitro (cellule cardiache e altre linee cellulari)
Trafezione, infezione e vettori utilizzabili
Silenziamento genico
Modelli per la ricerca cardiovascolare in vivo (modelli murini)
Generazione di un organismo transgenico
Modello convenzionale e condizionale (Cre-LoxP)
Modelli per lo studio dell'aterosclerosi (es. ApoE-/- )
Modelli per lo studio dell'infarto (modello chirurgico)
Modelli per lo studio dell'ipertensione (modelli murini chirurgici e strain specifici, es. SHR)
Medicina basata sull'evidenza
Ricerca clinica primaria: studi osservazionali e studi sperimentali
Ricerca clinica secondaria: meta-analisi e revisioni sistematiche
Le fasi della sperimentazione clinica
Pianificazione e conduzione di uno studio clinico
Metodi didattici
Modalità di erogazione del corso di insegnamento:
Lezioni frontali.
Statistica per la ricerca sperimentale e tecnologica
Programma
Programma del modulo:
Le variabili statistiche, loro misure di sintesi e rappresentazioni grafiche Le tabelle di contingenza e il concetto di frequenza condizionata La distribuzione normale e normale standardizzata e loro proprietà
Introduzione agli studi clinici randomizzati La logica della randomizzazione La cecità La scelta del braccio di controllo L'eticità degli studi Modalità per la lettura critica di uno studio randomizzato
L'interpretazione dell'intervallo di confidenza e significatività statistica delle principali misure di associazione.
Il rischio relativo, differenze tra rischi e hazard ratio
Lettura e interpretazione delle curve di sopravvivenza Interpretazione e logica delle revisioni sistematiche e meta-analisi Il concetto di media pesata I metodi per la combinazione dei risultati L'eterogeneità Il forrest plot
Gli studi di accuratezza diagnostica
I concetti di: sensibilità, specificità, valore predittivo positivo e negativo
Metodi didattici
Modalità di erogazione del corso di insegnamento:
Lezioni frontali.
Periodo
Secondo semestre
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi
Docente/i
Ricevimento:
previo appuntamento da concordare via e-mail
Padiglione Centro Ipertensione 1° piano Policlinico. V. F. Sforza 35
Ricevimento:
previo appuntamento da concordare via e-mail