Andrologia e clinica ostetrico-ginecologica

A.A. 2018/2019
Insegnamento per
8
Crediti massimi
88
Ore totali
SSD
VET/10
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Obiettivi generali del corso
Il corso si propone di fornire agli studenti una formazione a carattere pratico-applicativo per una corretta gestione clinica dei più comuni disordini riproduttivi del maschio e della femmina degli animali domestici e per la gestione basilare dei riproduttori.
Obiettivi specifici
1) Conoscenze e capacità di comprensione:
Lo studente dovrà dimostrare di conoscere le basi eziopatogenetiche, l'iter diagnostico e la gestione clinica delle principali patologie dell'apparato genitale maschile e femminile nelle principali specie domestiche; dovrà inoltre dimostrare di conoscere gli aspetti basilari della gestione dei riproduttori nelle principali specie domestiche.
2) Capacità di applicare conoscenze e comprensione:
Lo studente dovrà dimostrare di essere in grado di applicare le conoscenze per giungere ad una corretta diagnosi e gestione clinica delle principali patologie dell'apparato genitale maschile e femminile e per la corretta gestione dei riproduttori nelle principali specie domestiche.
3) Autonomia di giudizio:
Lo studente dovrà dimostrare di aver acquisito la capacità di affrontare in autonomia la gestione clinica delle principali patologie dell'apparato genitale maschile e femminile e la gestione dei riproduttori nelle principali specie domestiche. A tal proposito dovrà affrontare lo studio della materia in maniera proattiva e critica attraverso la consultazione del materiale didattico fornito dai docenti, e dei testi consigliati.
4) Abilità comunicative:
Lo studente dovrà essere in grado di comunicare, come appreso durante le lezioni teoriche e le esercitazioni pratiche, a proprietari e a colleghi, con proprietà di linguaggio e corretta terminologia scientifica l'iter diagnostico e la gestione clinica delle diverse patologie dell'apparato genitale maschile e femminile e le modalità di gestione dei riproduttori nelle principali specie domestiche.

Struttura insegnamento e programma

Edizione attiva
Responsabile
Moduli o unità didattiche
Modulo: Andrologia e clinica andrologica veterinaria
VET/10 - CLINICA OSTETRICA E GINECOLOGIA VETERINARIA - CFU: 3
Esercitazioni: 16 ore
Lezioni: 16 ore
Turni:
Attività esercitative ripetute a gruppi di studenti
Docenti: Groppetti Debora, Pecile Alessandro, Veronesi Maria Cristina

Modulo: Clinica ostetrica e ginecologica veterinaria
VET/10 - CLINICA OSTETRICA E GINECOLOGIA VETERINARIA - CFU: 5
Esercitazioni: 32 ore
Lezioni: 24 ore
Turni:
Attività esercitative ripetute a gruppi di studenti
Docente: Cremonesi Fausto

STUDENTI FREQUENTANTI
Modulo: Andrologia e clinica andrologica veterinaria
Programma
OBIETTIVI DEL MODULO:
In questo percorso gli studenti saranno coinvolti nella gestione di casi clinici di pertinenza andrologica. Sotto la guida del docente apprenderanno le modalità di esecuzione della visita andrologica finalizzata alla valutazione e/o gestione dei riproduttori o alla gestione di pazienti affetti da patologie andrologiche. Eseguiranno, sotto supervisione del docente,la raccolta dei dati segnaletici e anamnestici ed eseguiranno la visita clinica, eventualmente corredata da indagine ecografica, discutendo poi collegialmente i riscontri e l'eventuale necessità di indagini supplementari per poter formulare la diagnosi, e impostare la più corretta terapia nei casi di pazienti andrologici, mentre per la valutazione dei riproduttori parteciperanno alla raccolta, alla valutazione ed alla eventuale conservazione del materiale seminale. Infine gli studenti parteciperanno, in qualità di assistente anestesista, strumentalista (ferrista) e aiuto chirurgo, all'esecuzione degli interventi chirurgici a carico dell'apparato genitale maschile negli animali d'affezione. Il modulo include una parte di lezioni teoriche (16 ore) e una parte di esercitazioni pratiche (16 ore) con la diretta partecipazione degli studenti alla gestione clinica dei pazienti di sesso maschile.
ARTICOLAZIONE DEL MODULO:
Il Modulo prevede 16 ore di didattica frontale e 16 ore di esercitazioni partiche
DIDATTICA FRONTALE (16 ore)
Visita andrologica: visita nel riproduttore,visita nel paziente andrologico, prelievo ed esame del seme, refertazione (4 ore)
Alterata discesa testicolare: eziopatogenesi, presentazione clinica e gestione medico-chirurgica (2 ore)
Orchiti e neoplasie testicolari: eziopatogenesi, presentazione clinica e gestione medico-chirurgica (4 ore)
Patologie delle ghiandole accessorie all'apparato genitale maschile: eziopatogenesi, presentazione clinica e gestione medico-chirurgica (2 ore)
Patologie del pene e del prepuzio: epidemiologia, eziopatogenesi, presentazione clinica e gestione medico-chirurgica (2 ore)
Metodi di contraccezione maschile: indicazioni, metodi chirurgici, metodi farmacologici (2 ore)
ESERCITAZIONI
Test di autovalutazione conoscenze anatomia funzionale apparato genitale maschile (2 ore/studente)
Gestione a piccoli gruppi (max 3 studenti/gruppo) di casi clinici simulati (in aula): casi clinici relativi alle principali patologie testicolari, delle ghiandole accessorie, del pene e del prepuzio e casi clinici relativi alla contraccezione maschile o alla gestione di riproduttori (6 ore/studente)
Gestione di casi clinici andrologici a piccoli gruppi di studenti (max 3 studenti/gruppo) (ambulatorio, sala chirurgica, laboratorio): visita andrologica, prelievo e valutazione del materiale seminale, esame ecografico dell'apparato genitale maschile, chirurgia apparato genitale maschile, gestione perioperatoria del paziente andrologico (8 ore/studente)
Metodi didattici
METODI DIDATTICI
Le lezioni frontali si svolgono in aula con l'ausilio di slides. Gli studenti sono invitati a partecipare
attivamente alla lezione, sulla base delle conoscenze acquisite nelle materie propedeutiche.
Le esercitazioni si svolgono a piccoli gruppi (max 3 studenti/gruppo), parzialmente in aula con la gestione di casi clinici simulati (8 ore/studente) e nelle strutture dell'Ospedale Didattico (ambulatori, laboratori, sale chirurgiche) (8 ore/studente), in cui gli studenti, sotto la guida degli esercitatori, partecipano attivamente alla gestione clinica dei pazienti e dei riproduttori, facendosi carico della raccolta dei dati segnaletici e anamnestici della visita clinica, eventualmente corredata da indagine ecografica, discutendo poi collegialmente i riscontri e l'eventuale necessità di indagini supplementari per poter formulare la diagnosi, e impostare la più corretta terapia nei casi di pazienti andrologici, mentre per la valutazione dei riproduttori parteciperanno alla raccolta, alla valutazione ed alla eventuale conservazione del materiale seminale. Infine gli studenti parteciperanno, in qualità di strumentalista (ferrista) e aiuto chirurgo, all'esecuzione degli interventi chirurgici a carico dell'apparato genitale maschile negli animali d'affezione.
Materiale didattico e bibliografia
MATERIALE DI RIFERIMENTO:
Testi consigliati

Current Therapy in Large Animal Theriogenology
R Youngquist, W Threlfall (eds). Elsevier 2nd Edition 2006. ISBN-10: 0721693237

Canine and Feline Theriogenology
SH Johnston, MV Root Kustritz, P Olson (eds). Elsevier 2001. ISBN-10: 0721656072

Manual of Equine Reproduction
T Blanchard, DD Varner, J Schumacher. Elsevier 2nd Edition 2002. ISBN-10: 0323017134
STUDENTI NON FREQUENTANTI
Prerequisiti e modalità di esame
non applicabile
Modulo: Andrologia e clinica andrologica veterinaria
Programma
non applicabile
Materiale didattico e bibliografia
non applicabile
Periodo
Primo semestre
Periodo
Primo semestre
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi
Docente/i
Ricevimento:
lunedi h. 14,30-15,30
Ospedale Didattico Grandi animali LAb Riproduzione LODI
Ricevimento:
mercoledi h. 14,30-15,30