Geomorfologia applicata

A.A. 2018/2019
Insegnamento per
6
Crediti massimi
48
Ore totali
SSD
GEO/04
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Il paesaggio geomorfologico è il risultato dell'interazione tra litosfera, atmosfera, idrosfera e biosfera (incluso l'uomo). I processi di modellamento della superficie della Terra possono generare pericolosità e rischi e impatti sulle risorse. Il corso si propone 1) di fornire gli elementi fondamentali per riconoscere le forme del paesaggio e i relativi processi responsabili del modellamento; 2) di analizzare le pericolosità e i rischi geomorfologici associati ai processi di superficie e ai processi endogeni; 3) di analizzare i rapporti tra processi geologico-geomorfologici, risorse del territorio e impatti ambientali; 4) di affrontare le applicazioni della geomorfologia relative ai problemi del territorio e dei diversi ambienti morfoclimatici, fornendo le basi concettuali e i relativi metodi di indagine.
Gli studenti attraverso le conoscenze acquisite saranno in grado di: 1) riconoscere dalle evidenze geomorfologiche del territorio i processi potenzialmente pericolosi egli elementi di vulnerabilità territoriale; 2) riconoscere il contributo della geomorfologia nella gestione delle risorse; 3) leggere carte tematiche della pericolosità e del rischio; 4) raccogliere informazioni e analizzare criticamente il contesto in cui si possono sviluppare eventi di pericolosità geomorfologica.

Struttura insegnamento e programma

Edizione attiva
Responsabile
GEO/04 - GEOGRAFIA FISICA E GEOMORFOLOGIA - CFU: 6
Lezioni: 48 ore
Docente: Pelfini Manuela
Programma
Argomenti del corso:
Pericolosità e rischi geomorfologici e geologici: Concetti di pericolosità, vulnerabilità, impatto e rischio ambientale. Pianificazione territoriale, cartografia.
Pericolosità e rischio associati a processi superficiali: alterazione, dilavamento, erosione del suolo.
Pericolosità e rischio da frana: Degradazione in massa e frane; cause delle frane; morfologia degli accumuli, stabilità dei versanti, mitigazione della pericolosità: metodi di intervento preventivo, monitoraggio dei versanti; mitigazione del rischio. Le frane in Italia.
Pericolosità e rischio fluviale: dinamica fluviale e processi geomorfologici; le piene e le alluvioni, tempi di ritorno, effetti dell'urbanizzazione, previsione statistica e zonazione, monitoraggio, interventi di mitigazione e opere di difesa.
Pericolosità e rischi in ambiente costiero: processi geomorfologici e dinamica costiera, erosione delle coste e dei litorali, opere di difesa.
Relazione tra pericolosità atmosferiche e processi geomorfologici .
Pericolosità atmosferiche e processi di superficie associati.
Pericolosità e rischio in ambiente carsico: soluzione delle rocce carbonatiche, subsidenza in ambiente carsico, problemi idrologici. Indicatori morfologici di subsidenza. Subsidenza: cause naturali ed antropiche.
Pericolosità e rischi nei diversi ambienti morfoclimatici: 1) ambienti glaciale e periglaciale: analisi dei principali processi e pericolosità, previsione, prevenzione e difesa. Le valanghe, tipologia, cause, analisi della pericolosità, opere di difesa. 2) Ambienti semiaridi, aridi e desertici: dinamica e pericolosità eolica, opere di mitigazione;
Il contributo della geomorfologia al rischio vulcanico; indicatori morfologici; pericolosità legata all'attività vulcanica, monitoraggio e previsione; rischio vulcanico in Italia.
Il contributo della geomorfologia al rischio sismico: morfo-neotettonica; effetti superficiali indotti dai sismi.
Pericolosità e rischi geomorfologici in rapporto al turismo.
Valutazione della pericolosità geomorfologica e cartografia tematica.
Geomorfologia e risorse naturali: Risorse naturali: definizione di risorsa e riserva, risorse rinnovabili e non rinnovabili, inesauribili.
Risorsa acqua: acque superficiali, sotterranee e ghiacciai, problemi connessi al loro sfruttamento. Risorsa suolo: processi geomorfologici e interventi per la difesa del suolo.
Attività antropiche e conseguenze sui processi geomorfologici. Il paesaggio geomorfologico come risorsa.
Ricostruzioni dendrogeomorfologiche di eventi pregressi di pericolosità geomorfologica

Lettura di carte geomorfologiche, della pericolosità e del rischio geomorfologico; analisi di foto aeree e ortofoto per l'identificazione di pericolosità geomorfologiche lungo itinerari turistici.
Informazioni sul programma
Il corso si articola in lezioni frontali (vedere programma del corso) ed esercitazioni in aula di calcolo, laboratorio e sul terreno.
Ogni argomento sarà presentato con ampia documentazione fotografica, continuamente aggiornato in relazione agli eventi naturali che si presentano e supportato da casi studio
Propedeuticità
Geografia fisica e cartografia, geologia
Prerequisiti e modalità di esame
Prerequisiti: conoscenze di geografia fisica e geologia.
L'esame consiste in una discussione orale obbligatoria che verte su argomenti trattati nel corso.
Metodi didattici
Modalità di esame: Orale; Modalità di frequenza: Fortemente consigliata; Modalità di erogazione: Tradizionale
Materiale didattico e bibliografia
Materiale inserito in Ariel (Slides on Ariel website)
Articoli scientifici indicati a lezione

Testi base (basic textbooks):
Panizza M., Manuale di geomorfologia applicata, Franco Angeli
Fred G. Bell, Geologia ambientale Teoria e pratica, Zanichelli
Panizza Mario, Geomorfologia quarta edizione, Pitagora Ed. Bologna

Testi per approfondimenti (Advanced textbooks):
Peppoloni Silvia Convivere con i rischi naturali Il Mulino
Pranzini Enzo La forma delle coste Zanichelli (cap. 5-13)
Marchetti Mauro, geomorfologia fluviale Pitagora Ed. Bologna(cap. 9-12)
Periodo
Secondo semestre
Periodo
Secondo semestre
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi
Siti didattici
Docente/i
Ricevimento:
Lunedì 9.30 - 12.30 e su appuntamento (mail a: manuela.pelfini@unimi.it)
Dipartimento di Scienze della Terra, via Mangiagalli n.34, primo piano, stanza 53