Zootecnia speciale e zoocolture

A.A. 2018/2019
Insegnamento per
9
Crediti massimi
96
Ore totali
SSD
AGR/19 AGR/20
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Obiettivi generali del corso
Scopo del corso di Zootecnica Generale e Miglioramento Genetico è quello di fornire agli studenti le nozioni necessarie per conoscere le basi della genetica applicata agli animali domestici. In particolare saranno curati gli aspetti legati alle patologie genetiche, ai principi della loro trasmissione con accenni alle possibilità diagnostiche offerte dalla genetica molecolare ed alla genomica. In seguito verranno sviluppati i principi di miglioramento genetico applicato alle produzioni zootecniche con particolare riferimento alle biotecnologie riproduttive, di genetica molecolare e genomica oggi disponibili. Nello sviluppo del corso verranno inoltre presentati principi di zootecnica generale, dedicando alcune lezioni alla descrizione delle popolazioni zootecniche presenti sul territorio nazionale.

Obiettivi specifici
1) Conoscenze e capacità di comprensione: Lo studente dovrà dimostrare approfondite conoscenze dei principi del controllo genetico sull'espressione dei caratteri, dai monogenici ai poligenici e multifattoriali, di avere solide basi concettuali sull'impiego dei tools di diagnostica molecolare delle patologie a controllo genetico e della genomica molecolare per la selezione genomica. Dovrà infine conoscere le basi della selezione nei pets e nelle popolazioni zootecniche, con particolare riferimento a quelle allevate in Italia, ed avere cognizioni utili per il loro segnalamento.

2) Capacità di applicare conoscenze e comprensione: Lo studente dovrà dimostrare di essere in grado di applicare le conoscenze acquisite di genetica mendeliana e le sue eccezioni, frequenze alleliche (con particolare attenzione alla legge di Hardy Weinberg) e marcatori genetici per il controllo dell'identità e della variabilità patologica e di popolazione. Dovrà inoltre dimostrare di essere in grado di applicare le conoscenze acquisite di calcolo della parentela e consanguineità, e di genetica quantitativa sul modello a 1 locus: media di popolazione, valore riproduttivo, deviazione di dominanza

3) Autonomia di giudizio: lo studente dovrà essere in grado di affrontare in modo ragionato lo studio della materia, per quanto riguarda le informazioni presenti sul materiale fornito e segnalato dal docente.

4) Abilità comunicative: lo studente dovrà esser in grado di esporre le nozioni e i concetti acquisiti con una terminologia appropriata, aggiornata e coerente con la terminologia utilizzata nelle altre discipline, durante le lezioni frontali e pratiche e durante la prova pratica d'esame, dimostrando di aver fatto propri i concetti fondanti la materia.

Struttura insegnamento e programma

Edizione attiva
Responsabile
Moduli o unità didattiche
Modulo: Produzioni animali
AGR/19 - ZOOTECNIA SPECIALE - CFU: 3
Esercitazioni: 16 ore
Lezioni: 16 ore

Modulo: Tecnologie di allevamento
AGR/19 - ZOOTECNIA SPECIALE - CFU: 3
Esercitazioni: 16 ore
Lezioni: 16 ore
Turni:
Attività esercitative per un gruppo di studenti
Docenti: Canali Elisabetta, Dalla Costa Emanuela

Modulo: Zoocolture
AGR/20 - ZOOCOLTURE - CFU: 3
Esercitazioni: 16 ore
Lezioni: 16 ore
Docente: Cerolini Silvia

Informazioni sul programma
Il corso integrato prevede 11 CFU totali suddivisi in 3 moduli didattici:
1) titolo: Produzioni Animali, CFU 3 (2 CFU frontali + 1 CFU esercitativo), docente: prof.ssa Canali Elisabetta;
2) titolo: Tecnologie di allevamento, CFU 3 (2 CFU frontali + 1 CFU esercitativo); docente: prof.ssa Canali Elisabetta;
3) titolo: Zoocolture, CFU 3 (2 CFU frontali + 1 CFU esercitativo); docente: prof.ssa Cerolini Silvia.
Il programma dei tre moduli è svolto nello stesso semestre e lo studente acquisisce conoscenze teoriche e pratiche contemporaneamente sui diversi comparti zootecnici favorendo la possibilità di analisi comparate e lo sviluppo di capacità critica.
Propedeuticità
E' prevista propedeuticità obbligatoria dei seguenti corsi:
· Fisiologia ed etologia degli animali domestici;
· Fisiologia ed endocrinologia degli animali domestici.
Prerequisiti e modalità di esame
Si prevede una prova scritta finale di esame comune a tutti i moduli del corso integrato.
La prova scritta è divisa in 3 sezioni, ognuna relativa ad un modulo del corso integrato; ogni sezione è costituita da 10 domande: 8 domande a risposta multipla (4 risposte), con possibilità di una sola risposta esatta, e 2 domande aperte su un argomento specifico. Le 3 sezioni sono valutate separatamente con voto in trentesimi; il voto di ogni sezione deve essere sufficiente, in caso contrario lo studente deve ripetere la prova scritta relativa a quella sezione. Il voto unico finale del corso integrato, espresso sempre in trentesimi, è la media matematica dei voti ottenuti nelle 3 sezioni.
Metodi didattici
Il corso integrato prevede lezioni frontali ed esercitative.
Le ore esercitative comprendono attività pratiche svolte in centri di allevamento di diverse specie domestiche allo scopo di un diretto contatto dello studente con la pratica zootecnica. I centri di allevamento possono essere sia privati sia di Ateneo e sono individuati in funzione della specie, del contingente rischio sanitario e della disponibilità aziendale.
Alcune ore esercitative sono svolte anche in aula con il supporto di filmati didattici (attività di classe) e/o per l'applicazione di test di valutazione morfologica e comportamentale in diverse specie (attività in gruppi di lavoro).
Modulo: Produzioni animali
Programma
Il Modulo, articolato in 3 CFU, comprende:
- una parte di didattica frontale (2CFU - 16 ore) costituita da lezioni in aula dedicata alle produzioni animali che intende fornire una preparazione di base relativa ai sistemi produttivi nelle varie aree geografiche e alle caratteristiche morfologiche produttive delle principali razze da carne e latte italiane ed estere.
Presentazione corso, Concetti di base e definizioni. Composizione, patrimoni
zootecnico mondiale produzioni animali a livello mondiale, Europeo e Italiano 3 ore
Sistemi estensivi ed intensivi 2 ore
Domesticazione. benessere animale in allevamento 2 ore
Filogenesi e distribuzione della specie bovina su scala nazionale e mondiale Principali
razze italiane ed estere: caratteristiche morfologiche e produttive 3 ore
Produzione di carne dall'accrescimento alla valutazione quali quantitativa della
Carcassa 2 ore
Benessere animale in allevamento rapporto uomo animale 1 ore
Filogenesi e distribuzione della specie suina su scala nazionale e mondiale Principali
razze italiane ed estere: caratteristiche morfologiche e produttive 2 ore
Sistemi di allevamento equino 1 ora
Il Modulo, articolato in 3 CFU, comprende:
- una parte di didattica frontale (2CFU - 16 ore) costituita da lezioni in aula dedicata alle produzioni animali che intende fornire una preparazione di base relativa ai sistemi produttivi nelle varie aree geografiche e alle caratteristiche morfologiche produttive delle principali razze da carne e latte italiane ed estere.
- esercitazioni (1CFU -16 ore) svolte nel seguente modo: svolte in aula a gruppi di 3 studenti o singolarmente e uscite in allevamento esercitazione a gruppi sempre di 3 studenti
mantelli, identificazione, segnalamento
identificazione cani, razze canine
lavoro su razze bovine, suine, ovini e caprine a gruppi di 3 studenti
Metodi didattici
Le lezioni frontali si svolgono in aula con l'ausilio di slides e filmati didattici.
http://ecanalizs.ariel.ctu.unimi.it/v3/home/Default.aspx
Materiale didattico e bibliografia
http://ecanalizs.ariel.ctu.unimi.it/v3/home/Default.aspx
Testi consigliati
Francesco Bertacchini,Iller Campani 2013Manuale di allevamento suino. Vol. 1: L'azienda e l'impresa suinicola.Editore: Edagricole-New Business Media Francesco Bertacchini, Iller Campani Manuale di allevamento suino vol.2 2013 La gestione dei riproduttori e delle covate Edagricole-New Business Media
Francesco Bertacchini, Iller Campani Manuale di allevamento suino vol.3 2013 L'alimentazionee Edagricole-New Business Media
Bittante, Andrighetto, Ramanzin, Tecniche di produzione animale.2005 Liviana Scolastica
Modulo: Tecnologie di allevamento
Programma
Il Modulo, articolato in 3 CFU, comprende:
- una parte di didattica frontale (2CFU - 16 ore) costituita da lezioni in aula dedicata alle tecniche di allevamento e gestione delle varie specie zootecniche che intende fornire una preparazione di base relativa ai vari sistemi di allevamento degli animali per la produzione di carne e latte.
- esercitazioni (1CFU -16 ore) svolte nel seguente modo: svolte in aula e in allevamento.
Allevamento bovino: vitelle e manze 2 ore,
Allevamento bovine da latte; allevamento linea vacca vitello 2 ore
Allevamento vitelloni e vitelli a carne bianca 2 ore
Allevamento suinicolo: riproduzione 1 ora
Allevamento suinicolo: gestazione svezzamento 2
Allevamento suinicolo: reparto post svezzamento ingrasso 2
Allevamento suinicolo ingrasso 1 ora
cenni allevamento bufalino 1 ora
cenni allevamento caprino e ovino 2 ore
cenni allevamento equino 1 ora
esercitazioni (1CFU -16 ore) svolte nel seguente modo: singolarmente o a gruppi di 3 in aula e in allevamenti bovini e equini sulle seguenti tematiche: segnalamento ,movimentazione, gestione
indicatori per la valutazione del benessere in allevamento bcs, cleanlines ,
valutazione del benessere in allevamento bovino e suino in aula singolarmente e in allevamento a gruppi di 3 studenti
Metodi didattici
Le lezioni frontali si svolgono in aula con l'ausilio di slides e filmati didattici.
http://ecanalizs.ariel.ctu.unimi.it/v3/home/Default.aspx
Materiale didattico e bibliografia
ecanalizs.ariel.ctu.unimi.it/v3/home/Default.aspx
Testi consigliati
Francesco Bertacchini,Iller Campani 2013Manuale di allevamento suino. Vol. 1: L'azienda e l'impresa suinicola.Editore: Edagricole-New Business Media Francesco Bertacchini, Iller Campani Manuale di allevamento suino vol.2 2013 La gestione dei riproduttori e delle covate Edagricole-New Business Media
Francesco Bertacchini, Iller Campani Manuale di allevamento suino vol.3 2013 L'alimentazionee Edagricole-New Business Media
Bittante, Andrighetto, Ramanzin, Tecniche di produzione animale.2005 Liviana Scolastica
Modulo: Zoocolture
Programma
Obiettivi del modulo
Il modulo è dedicato all'avicoltura e intende fornire una conoscenza di base riguardante le peculiarità di alcuni apparati negli uccelli, le caratteristiche della filiera avicola e i principali sistemi di allevamento intensivo per la produzione di carne avicola e uova da consumo.

Programma del modulo
Il modulo prevede 3 CFU, 2 CFU frontali (16 ore) + 1 CFU esercitativo (16 ore).
Le lezioni frontali in aula sono dedicate ai seguenti argomenti:
Introduzione e statistiche produttive del comparto avicolo (1 ora)
Selezione per la carne e le uova da consumo (2 ore)
Cenni di anatomia e fisiologia di alcuni apparati (5 ore)
Incubazione artificiale (2 ore)
La produzione di carne (3 ore)
La produzione di uova da consumo (3 ore)
Le ore esercitative comprendono attività svolte in aula e attività pratica svolta presso il reparto di Zoocolture del Centro Zootecnico Didattico Sperimentale. L'attività in aula ha lo scopo di illustrare strutture e attrezzature per l'allevamento (4 ore), la tecnica di inseminazione artificiale e le procedure di valutazione in vitro del materiale seminale (4 ore). L'attività pratica è dedicata alla gestione di polli adulti in riproduzione e/o in crescita (8 ore).
Metodi didattici
Le lezioni frontali si svolgono in aula con l'ausilio di slides che sono a disposizione degli studenti nel sito didattico Ariel-UniMI dedicato al modulo.
Le attività esercitative svolte in aula sono illustrate con l'ausilio di filmati didattici.
Le attività pratiche presso il reparto Zoocolture del Centro Zootecnico Sperimentale sono svolte a gruppi di studenti per permettere una esperienza diretta individuale nelle attività di base di allevamento.
Materiale didattico e bibliografia
Testo consigliato: Avicoltura e Coniglicoltura (2015) Editors Cerolini S., Marzoni M., Romboli I., Schiavone A., Zaniboni L, Le Point Veterinaire Italie, Milano.
Sito didattico: https://sceroliniz.ariel.ctu.unimi.it/v5/home/Default.aspx
Periodo
Secondo semestre
Periodo
Secondo semestre
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi
Siti didattici
Docente/i
Ricevimento:
Ricevimento è per appuntamento
via Trentacoste 2 - Milano