Istituzioni di diritto penale

A.A. 2018/2019
Insegnamento per
9
Crediti massimi
63
Ore totali
SSD
IUS/17
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
-Acquisizione, da parte degli studenti, delle nozioni fondamentali della parte generale del diritto penale e dei principi costituzionali e sovranazionali che regolano la materia.
-Comprensione dei meccanismi attraverso i quali i principi e le regole della parte generale trovano applicazione nell'ambito delle fattispecie incriminatrici.
-Capacità di maneggiare con dimestichezza il codice penale, orientandosi nella ricerca dei vari istituti.
-Capacità di interpretazione delle norme della parte generale del codice, in chiave letterale, sistematica e teleologica.
-Acquisizione della terminologia appropriata.

Struttura insegnamento e programma

Edizione attiva
IUS/17 - DIRITTO PENALE - CFU: 9
Lezioni: 63 ore
Programma
Finalità della pena. Il principio di legalità e, in particolare: riserva di legge, principio di precisione, determinatezza e tassatività. La successione di leggi: principio di irretroattività delle norme penali sfavorevoli e della retroattività delle norme penali favorevoli. La sistematica quadripartita del reato: il fatto; l'antigiuridicità; la colpevolezza; la punibilità. Le forme di manifestazione del reato: il tentativo; il concorso di persone nel reato. Le circostanze aggravanti ed attenuanti. Lineamenti generali del sistema sanzionatorio: pene e misure di sicurezza. La responsabilità da reato degli enti.
Informazioni sul programma
Il corso ha per oggetto lo studio della parte generale del Codice penale, alla luce dei principi costituzionali e sovranazionali che regolano la materia. Lo studente sarà introdotto alla sistematica del reato, attraverso l'analisi degli elementi costitutivi dell'illecito penale (fatto, antigiuridicità, colpevolezza e punibilità). Affronterà poi le forme di manifestazione del reato (concorso di persone, tentativo) e i lineamenti generali del sistema sanzionatorio.
Nel corso delle lezioni, la parte generale sarà posta in continua relazione con la parte speciale (ossia con il catalogo delle singole figure di reato), anche attraverso lo studio di alcune importanti vicende giurisprudenziali.
Per consentire l'acquisizione della capacità di comprensione dei meccanismi attraverso i quali i principi e le regole della parte generale trovano applicazione nell'ambito delle fattispecie incriminatrici, gli studenti saranno coinvolti, durante le lezioni, nella discussione di casi, tratti dalla più recente giurisprudenza. Ciò al fine anche di favorire una capacità di rielaborazione autonoma dei concetti appresi.
Propedeuticità
Secondo quanto previsto nel Regolamento didattico del corso di Scienze dei servizi giuridici, gli esami di Diritto costituzionale, Istituzioni di diritto privato I e Istituzioni di diritto privato II sono propedeutici rispetto all'esame di Diritto penale.
Prerequisiti e modalità di esame
La prova finale si svolge in forma orale e la valutazione è espressa con un voto in trentesimi, con eventuale lode.
Gli studenti frequentanti potranno sostenere una prova intermedia scritta, nella seconda metà del corso, su di una prima parte del programma ed una successiva integrazione orale, limitata alla parte restante del programma.
Per gli studenti non frequentanti l'esame si svolgerà esclusivamente in forma orale e dovrà essere preparato sui testi sopraindicati.
Materiale didattico e bibliografia
Materiali didattici:
G. MARINUCCI, E. DOLCINI, G.L. GATTA, Manuale di diritto penale. Parte generale, 7a ed., Giuffrè, 2018. In particolare:
- Cap. 1 per intero;
- Cap. 2 per intero;
- Cap. 3: la sezione "A) Limiti temporali";
- Cap. 4 per intero;
- Cap. 5 per intero;
- Cap. 6 per intero;
- Cap. 7: paragrafi 1, 2, 7 e 9;
- Cap. 8 per intero;
- Cap. 9 per intero;
- Cap. 10 per intero;
- Cap. 11escluso;
- Cap. 12: paragrafi da 1 a 8 incluso e paragrafo 13;
- Cap. 13: paragrafi da 1 a 5 incluso e paragrafo 19;
- Cap. 14: pargrafi da 1 a 7 incluso e paragrafo 19;
- Cap. 15 per intero.

Occorre anche disporre di un codice penale aggiornato. Si consiglia: Codice penale e norme complementari, a cura di E. DOLCINI, G.L. GATTA, Giuffrè, 5ª edizione, 2018.

Programma per l'integrazione con l'esame di diritto penale del corso di laurea di Giurisprudenza (15 crediti):
L'integrazione consiste nello studio delle parti del Manuale che non sono oggetto dell'esame di diritto penale di scienze dei servizi (vd. in particolare le indicazioni contenute sui siti Ariel dei corsi di diritto penale).
Per gli studenti del vecchio ordinamento (che avevano già studiato l'intero manuale), l'integrazione consiste nello studio di una serie di letture contenute in un'apposita dispensa che può essere scaricata dal sito Ariel dei corsi di diritto penale.
Per sostenere l'esame integrativo, è necessario iscriversi all'appello dell'esame di diritto penale del corso magistrale nella cattedra di appartenenza.
Periodo
Primo semestre
Periodo
Primo semestre
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi
Docente/i
Ricevimento:
mercoledì ore 12
Sezione di scienze penalistiche