Giustizia costituzionale comparata

A.A. 2018/2019
Insegnamento per
6
Crediti massimi
42
Ore totali
SSD
IUS/21
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Il corso si propone di studiare i modelli di giustizia costituzionale nella loro prospettiva storica e, soprattutto, nel loro attuale funzionamento offrendo agli studenti strumenti e conoscenze idonee per analizzare ed esaminare criticamente gli articolati delle pronunce di Corti e Tribunali costituzionali nonché le tecniche argomentative adoperate dai giudici a fini di garanzia del dettato costituzionale. Inoltre, la prospettiva comparata di analisi metterà gli studenti in condizione di apprezzare il diffuso fenomeno di dialogo tra Corti costituzionali e tra queste ultime e le Corti sovranazionali. A tal fine saranno proposti alcuni case studies relativi a tematiche di particolare rilievo.
̵ Conoscenza e capacità di comprensione: conoscenza dei modelli di giustizia costituzionale e capacità di comprendere le più rilevanti problematiche relative alla composizione e al funzionamento delle Corti/Tribunali costituzionali.
̵ Capacità applicative: capacità di comprensione delle interazioni tra modelli ed esame critico delle regole in materia di composizione e funzionamento delle Corti/Tribunali costituzionali.
̵ Autonomia di giudizio: esame critico delle pronunce di Corti/Tribunali costituzionali e delle tecniche argomentative adoperate dai giudici costituzionali.
̵ Abilità comunicative: capacità di comunicare le conoscenze acquisite in modo chiaro ed esaustivo e di esporre con rigore logico il percorso argomentativo delle Corti
̵ Capacità di apprendere: capacità di sviluppare un approccio critico allo studio del ruolo delle Corti nelle forme di governo, all'analisi delle pronunce dei giudici costituzionali e degli effetti del fenomeno della cross-fertilization/Judicial transplant

Struttura insegnamento e programma

Edizione attiva
Responsabile
IUS/21 - DIRITTO PUBBLICO COMPARATO - CFU: 6
Lezioni: 42 ore
Programma
Origini del controllo di costituzionalità delle leggi; - I modelli del sindacato di costituzionalità delle leggi; struttura e funzionamento delle Corti; - approfondimenti su alcune Corti costituzionali europee; - Uso della comparazione nella giustizia costituzionale e interazione tra Corti costituzionali e Corti sovranazionali ed europee.
Informazioni sul programma
Il corso si propone di analizzare i diversi modelli di giustizia costituzionale in prospettiva storica e nel loro concreto e attuale sviluppo secondo la metodologia comparata.
La prima parte del corso sarà dedicata alle origini della giustizia costituzionale nonché alla composizione e al funzionamento degli organi di controllo della costituzionalità. Nel successivo percorso di studio si esamineranno alcune Corti costituzionali europee considerandone le tecniche decisorie e gli effetti delle pronunce. Infine, il corso affronterà il tema dell'uso della comparazione nella giustizia costituzionale attraverso alcuni case studies di particolare rilievo, valutando l'interazione tra Corti costituzionali e tra queste e le Corti sovranazionali ed europee, fenomeno in genere conosciuto come "dialogo tra Corti".
Propedeuticità
Come da regolamento didattico del corso di laurea; in particolare sono propedeutici Istituzioni di diritto privato, Diritto costituzionale.
Prerequisiti e modalità di esame
L'esame consisterà in una prova orale. Per gli studenti frequentanti potranno essere proposte prove scritte su parti del programma o ricerche individuali di approfondimento, prodromiche alla prova finale.
Materiale didattico e bibliografia
Per la preparazione dell'esame si consiglia lo studio di: L. Pegoraro, Giustizia Costituzionale comparata. Dai modelli ai sistemi, Giappichelli, Torino, 2015 (o ultima edizione disponibile).
Periodo
Secondo semestre
Periodo
Secondo semestre
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi
Docente/i
Ricevimento:
Martedi, ore 10.15.