Diritto dell'informazione e della comunicazione

A.A. 2018/2019
Insegnamento per
6
Crediti massimi
42
Ore totali
SSD
IUS/08
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Lo studente deve acquisire: una buona conoscenza delle principali problematiche giuridiche della libertà di espressione e di informazione e del sistema dei media; la capacità di applicare i principi fondamentali del diritto dell'informazione alla soluzione di casi specifici, con particolare riguardo ai nuovi problemi posti dalla evoluzione tecnologica del settore; la capacità di assumere posizioni argomentate e giuridicamente sostenibili in relazione alle tematiche oggetto di studio, con particolare riguardo all'impatto dei media e delle tecnologie della comunicazione sulle libertà fondamentali della persona e sulle dinamiche economiche e politiche delle democrazie moderne; la capacità di esporre le nozioni acquisite in modo lineare e coerente e con linguaggio appropriato; le conoscenze necessarie per l'approfondimento di temi specifici nel settore del diritto dell'informazione e dei media, con la capacità di orientarsi anche autonomamente nella ricerca e nello studio dei materiali normativi e giurisprudenziali e dei testi scientifici rilevanti
Al termine del corso, lo studente che abbia proficuamente lavorato avrà acquisito una buona conoscenza dei principi e delle regole che governano il sistema giuridico dei media, il diritto di cronaca e la libertà di manifestazione del pensiero, e la capacità di applicare tali regole e principi alla soluzione dei nuovi problemi posti dalla evoluzione tecnologica, nonché la capacità di presentare i problemi e di esporre le soluzioni in modo chiaro e con linguaggio appropriato, sia oralmente che in forma scritta

Struttura insegnamento e programma

Edizione attiva
Responsabile
IUS/08 - DIRITTO COSTITUZIONALE - CFU: 6
Lezioni: 42 ore
Docente: Cuniberti Marco
Programma
La libertà di manifestazione del pensiero. La disciplina della stampa. Il limite del buon costume. I reati di opinione. Reputazione e diritto di cronaca. Il diritto di satira. Informazione e giustizia. La riservatezza. La disciplina della protezione dei dati personali. La responsabilità del direttore e dell'editore dei quotidiani e periodici. Il diritto all'oblio in rete e il ruolo del motore di ricerca. Ordine dei giornalisti. La protezione delle fonti giornalistiche. La televisione e i principi costituzionali. Il servizio pubblico radiotelevisivo. La comunicazione politica. La pubblicità commerciale.
Informazioni sul programma
Il corso affronta le principali problematiche del diritto dell'informazione e della comunicazione, in una prospettiva attenta soprattutto alla valorizzazione dei principi costituzionali e dei vincoli sovranazionali. Saranno oggetto di studio, in particolare, l'oggetto, le forme e i limiti della libertà di manifestazione del pensiero, l'ordinamento della professione giornalistica, il sistema radiotelevisivo nella sua evoluzione, dal monopolio pubblico sino all'avvento della tecnologia digitale. Particolare attenzione verrà anche dedicata ai problemi giuridici posti dalle nuove tecnologie dell'informazione e della comunicazione: libertà di comunicazione e di espressione attraverso internet, responsabilità degli operatori, strumenti di regolazione della rete, trattamento dei dati personali
Propedeuticità
Diritto costituzionale e istituzioni di diritto privato
Prerequisiti e modalità di esame
L'esame consiste in un colloquio orale, volto a verificare le conoscenze e le capacità critiche e argomentative acquisite dallo studente. Per i soli studenti frequentanti, potrà essere prevista una prova scritta, da svolgersi al termine del corso: ulteriori informazioni saranno fornite dal docente a lezione e sul sito internet del corso.
Metodi didattici
Il corso si articola in 42 ore di didattica frontale. La frequenza è facoltativa.
Materiale didattico e bibliografia
Aa. Vv., Diritto dell'informazione, Giappichelli, Torino, 2018, in corso di pubblicazione (in attesa della pubblicazione, che avverrà entro la fine del 2018, rimane valido il programma dell'a.a. 2017-2018, reperibile sul sito del corso).
Periodo
Secondo semestre
Periodo
Secondo semestre
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi
Docente/i
Ricevimento:
Riceve su appuntamento da concordare via E-mail: marco.cuniberti@unimi.it