Disuguaglianza, stratificazione e mobilità sociale

A.A. 2018/2019
Insegnamento per
9
Crediti massimi
60
Ore totali
SSD
SPS/07
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Il corso di propone di introdurre studentesse e studenti allo studio di uno dei temi classici della sociologia, vale a dire la stratificazione sociale, e dei suoi collegamenti con i temi delle disuguaglianze e del cambiamento sociale. Tutti sappiamo che la società non è fatta di persone uguali tra loro quanto a privilegi, prestigio e potere, e di solito accettiamo queste differenze come aspetto naturale della vita. Tuttavia tali differenze sono l'esito dell'operare di meccanismi sociali e dell'azione di gruppi e individui che decidono o subiscono gli effetti della disuguale distribuzione delle risorse (appunto, privilegi, prestigio e potere). In sostanza le disuguaglianze sociali riguardano tutti noi, sono spesso rese invisibili dal fatto che le percepiamo come naturali, e tuttavia condizionano (anche pesantemente) la nostra vita e le nostre scelte (dove andiamo a scuola, quale livello di istruzione otteniamo, quale lavoro facciamo, chi sposiamo, dove abitiamo, in quale tipo di casa, quante volte andiamo al cinema o a teatro in un anno, chi votiamo, e così via). Il nostro compito in questo corso è smontare, per così dire, la struttura della società (in classi, gruppi di status, gruppi etnici, a seconda del genere, o in gruppi d'età) e osservarla per quello che è, ovvero l'esito di uno dei possibili modi di distribuire le risorse che servono a ciascuno per vivere e realizzare le proprie aspirazioni, non necessariamente quello più equo né il più desiderabile.

Struttura insegnamento e programma

Edizione attiva
Responsabile
SPS/07 - SOCIOLOGIA GENERALE - CFU: 9
Lezioni: 60 ore
STUDENTI FREQUENTANTI
Programma
Il programma d'esame si suddivide in sei aree tematiche:
1. Lo studio della stratificazione sociale: definizioni; aspetti relazionali e distributivi; la teoria di Lenski sulla distribuzione delle risorse; il ruolo del potere
2. Le teorie sulla stratificazione sociale: teorie del conflitto (Marx e Weber) e successivi sviluppi (Parkin); la teoria durkheimiana; teoria funzionalista (Davis e Moore); strati, ceti, classi; lo squilibrio di status
3. Strati e classi sociali: loro formazione sulla base della distribuzione delle risorse; operativizzazione dei due concetti (schema di classe EGP, schema di Wright, indici di status e prestigio)
4. La stratificazione sociale contemporanea in Italia e Europa
5. La mobilità sociale: definizione, mobilità inter- e intra-generazionale, assoluta e relativa, orizzontale e verticale; le analisi di base della tavola di mobilità; scelta degli indicatori di posizione sociale e conseguenze per la ricostruzione della struttura sociale
6. Le disuguaglianze sociali: definizione, fondamenti, modi di manifestazione e meccanismi di funzionamento; questioni di giustizia distributiva; tipi di disuguaglianze: di genere, di classe, etniche, di istruzione, di età, di reddito e ricchezza; la povertà
Propedeuticità
Sociologia / Sociology
Prerequisiti e modalità di esame
L'esame consiste in un compito scritto con 7 domande a risposta multipla (con 5 alternative di risposta per ciascuna domanda) e 2 domande aperte, della durata di 1 ora e mezza.
Materiale didattico e bibliografia
- Bagnasco A., Barbagli A., Cavalli A. (2012), Corso di sociologia, Il Mulino (Capitolo 11)
- Eve, Favretto, Meraviglia (2008), Disuguaglianze sociali, Carocci
- Ulteriori indicazioni sui testi d'esame verranno fornite durante il corso
STUDENTI NON FREQUENTANTI
Programma
Il programma si divide in quattro macro-aree tematiche:
1. Le basi dello studio della stratificazione sociale: definizioni; aspetti relazionali e distributivi; la teoria di Lenski sulla distribuzione delle risorse; il ruolo del potere nella distribuzione delle risorse
2. Le teorie sulla stratificazione sociale: le teorie del conflitto (Marx e Weber); la teoria durkheimiana; la teoria funzionalista (Davis e Moore); strati, ceti, classi nel pensiero contemporaneo
3. La mobilità sociale: cos'è la mobilità sociale; la trasmissione della posizione sociale tra generazioni; l'analisi delle tavole di mobilità; tipi di mobilità e loro misure; problemi metodologici posti dagli studi di mobilità; il ruolo dell'istruzione nei processi di mobilità
4. Le disuguaglianze sociali: disuguaglianze di classe, etnia, genere, reddito e ricchezza, istruzione
Prerequisiti e modalità di esame
L'esame consiste in un compito scritto con 10 domande a risposta multipla (con 5 alternative di risposta per ciascuna domanda) e 2 domande aperte, della durata di 1 ora e mezza
Materiale didattico e bibliografia
- Bagnasco A., Barbagli A., Cavalli A. (2012), Corso di sociologia, Il Mulino (Capitolo 11)
- Ballarino G., Cobalti A. (2010), La mobilità sociale, Carocci
- Eve, Favretto, Meraviglia (2008), Disuguaglianze sociali, Carocci
- Triventi M. (2014), Le disuguaglianze di istruzione secondo l'origine sociale. Una rassegna della letteratura sul caso italiano, Scuola Democratica, 2/2014, 321-342 (disponibile sul sito Ariel)
- Volpato C. (2013), Psicosociologia del maschilismo, Laterza
- Franzini M. e Pianta M. (2016), Disuguaglianze. Quante sono, come combatterle, Laterza
Periodo
Terzo trimestre
Periodo
Terzo trimestre
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi
Docente/i
Ricevimento:
mercoledì, 16.20-17.20 su appuntamento (scrivere a cinzia.meraviglia@unimi.it)
Stanza 13 - 2° piano