Bioetica: metodi e principi

A.A. 2018/2019
Insegnamento per
3
Crediti massimi
20
Ore totali
SSD
SPS/01
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Il corso si propone i seguenti obiettivi di apprendimento:
- comprensione delle principali questioni e dei principali dilemmi in materia di bioetica;
- competenza in merito alle principali posizioni teoriche e ai criteri metodologici in bioetica;
- conoscenza e capacità di sviluppare abilità di argomentazione in merito alle problematiche etiche, morali, politiche, su questioni bioetiche;
- capacità di applicare le conoscenze e competenze acquisite all'analisi e alla discussione di controversie al centro del dibattito pubblico (in riferimento, per esempio, alle questioni legate al fine vita).

Struttura insegnamento e programma

Edizione attiva
Responsabile
SPS/01 - FILOSOFIA POLITICA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore
Docente: Magni Beatrice
STUDENTI FREQUENTANTI
Programma
Il corso si sviluppa seguendo tre linee tematiche: un'indagine critica delle origini della disciplina, indagine volta a rintracciarne la genealogia, le domande fondamentali, il significato, e le principali assunzioni. In seconda istanza, si affronterà lo studio dello statuto teorico della bioetica, attraverso l'esame e il confronto tra posizioni/attitudini teoriche deontologiche e posizioni/attitudini teoriche consequenzialiste, e l'esame dei principali nodi concettuali che le controversie bioetiche fanno emergere: pluralismo e disaccordo, autonomia e responsabilità, paternalismo e antipaternalismo. La bioetica sarà affrontata, in terza e ultima istanza, dal punto di vista del metodo: dall'approccio basato sui principi al metodo dei casi, passando attraverso l'analisi delle principali fallacie, si cercherà di definire i confini della disciplina, e di suggerire i principali criteri per giustificare pretese argomentative in ambito bioetico.
Informazioni sul programma
Oltre al corso di "Bioetica. Metodi e principi", è possibile anche seguire, ad autonoma iniziativa dello studente, altri due insegnamenti a offerta libera, ciascuno di 3 cfu, in "Biodiritto" e in "Bioetica e politica del diritto" erogati nell'ambito di un percorso interdisciplinare in "Bioetica e biodiritto" dedicato ad esplorare i profili filosofici e giuridici della pratica e della ricerca negli ambiti della medicina e delle scienze della vita, nonché i possibili utilizzi giuridici del sapere prodotto in quegli ambiti.
Prerequisiti e modalità di esame
L'esame per gli studenti frequentanti consiste in una prova orale finale finalizzata a verificare il raggiungimento da parte dello studente degli obiettivi del corso. La forma orale dell'esame è volta anche a verificare la capacità di formulare e difendere con argomenti una propria posizione sui temi affrontati nel corso. In alternativa, si prevede la possibilità di scrivere un paper strutturato su una delle tematiche trattate a lezione.
Materiale didattico e bibliografia
- S. F. Magni, Bioetica, Roma, Carocci, 2011; - R. Mordacci, Una introduzione alle teorie morali. Confronto con la bioetica, Milano, Feltrinelli, 2003 (parti); materiale reperibile in dispensa su Ariel.
STUDENTI NON FREQUENTANTI
Programma
Il corso si sviluppa seguendo tre linee tematiche: un'indagine critica delle origini della disciplina, indagine volta a rintracciarne la genealogia, le domande fondamentali, il significato, e le principali assunzioni. In seconda istanza, si affronterà lo studio dello statuto teorico della bioetica, attraverso l'esame e il confronto tra posizioni/attitudini teoriche deontologiche e posizioni/attitudini teoriche consequenzialiste, e l'esame dei principali nodi concettuali che le controversie bioetiche fanno emergere: pluralismo e disaccordo, autonomia e responsabilità, paternalismo e antipaternalismo. La bioetica sarà affrontata, in terza e ultima istanza, dal punto di vista del metodo: dall'approccio basato sui principi al metodo dei casi, passando attraverso l'analisi delle principali fallacie, si cercherà di definire i confini della disciplina, e di suggerire i principali criteri per giustificare pretese argomentative in ambito bioetico.
Prerequisiti e modalità di esame
L'esame per gli studenti frequentanti consiste in una prova orale finale finalizzata a verificare il raggiungimento da parte dello studente degli obiettivi del corso. La forma orale dell'esame è volta anche a verificare la capacità di formulare e difendere con argomenti una propria posizione sui temi affrontati nel corso.
Materiale didattico e bibliografia
- R. Mordacci, Una introduzione alle teorie morali. Confronto con la bioetica, Milano, Feltrinelli, 2003;
- S. F. Magni, Bioetica, Roma, Carocci, 2011;
- un testo a scelta tra i seguenti:
- P. Borsellino, "La bioetica tra morali e diritto", Cortina Editore, Milano, 2018 (Cap. 1; 11; 12);
- F. D'Agostino, L. Palazzani, "Bioetica. Nozioni fondamentali", Ed. La Scuola, Brescia, 2013 (Parte prima: cap. 1, 2; Parte seconda)
Periodo
Secondo trimestre
Periodo
Secondo trimestre
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi
Docente/i
Ricevimento:
Mercoledì h. 10.30 - 13.30. Il ricevimento del 20 giugno è spostato a martedì 19, dalle 11 alle 13
stanza 14 - sopralzo cortile