Letteratura portoghese e brasiliana 3

A.A. 2018/2019
Insegnamento per
9
Crediti massimi
60
Ore totali
SSD
L-LIN/08
Lingua
Italiano

Struttura insegnamento e programma

Edizione attiva
Responsabile
Moduli o unità didattiche
Unita' didattica A
L-LIN/08 - LETTERATURA PORTOGHESE E BRASILIANA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B
L-LIN/08 - LETTERATURA PORTOGHESE E BRASILIANA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C
L-LIN/08 - LETTERATURA PORTOGHESE E BRASILIANA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Informazioni sul programma
Argomento del corso: La creazione del mondo moderno. Identità fisse e linee di fuga tra Seicento e Ottocento nel contesto lusofono (60 ore, 9 cfu)

Unità didattica A (20 ore, 3 cfu): Contesti della storia portoghese
Unità didattica B (20 ore, 3 cfu): Testi e idee della cultura in lingua portoghese
Unità didattica C (20 ore, 3 cfu): Il commercio degli schiavi: disciplina e resistenze

Il corso è rivolto agli studenti del secondo e del terzo anno del Corso di Lingue e Letterature Straniere che hanno scelto il percorso di portoghese.
Il corso prevede l'acquisizione obbligatoria di 9 cfu. Il programma del corso è valido fino a febbraio 2020.

Presentazione del corso
Identità. Nazione. Mito. Per pochi contesti come quello Portoghese la sinergia tra questi tre concetti si è rivelata funzionale a ricostruire un percorso storico-culturale capace di rivelare il grave lascito del passato. Tuttavia il periodo tra Seicento e Ottocento mostra le contraddizioni di queste categorie a partire dal fatto che esso si apre con il controllo del Portogallo da parte della corona di Castiglia (1580-1640) e si chiude con il trasferimento della monarchia portoghese a Rio de Janeiro, (condizione che accelera il processo di indipendenza brasiliana del 1822), un ribaltamento tra metropoli e colonia unico nella storia. La costruzione dei miti narrativi evidenzi numerose dissonanze rispetto ai fatti storici e il corso si propone di attraversare queste contraddizioni attraverso la lettura e l'analisi dei testi di autori del canone della letteratura in lingua portoghese, da Francisco Rodrigues Lobo a Padre António Vieira. Tuttavia sarebbe inutile e fuorviante (specialmente nel contesto storico che stiamo attraversando) leggere questo periodo storico-culturale limitandoci ad analizzare i territori in cui si parla la lingua portoghese. Tra Seicento e Ottocento assistiamo infatti alla creazione del mondo per come ora lo conosciamo: interconnesso, in movimento, sfuggente. Un'indeterminatezza del tutto evidente se pensiamo al trasferimento di masse di persone da un punto all'altro del globo, in virtù del commercio degli schiavi. Che lingua si parla in una nave di schiavi? Che lingua parleranno quegli schiavi e come il loro apporto cambia la cultura? Come cambia il mondo in funzione della tratta schiavista? Quali forze e quali resistenze emergono? Quali gerarchie si impongono non solo a livello macro e micro politico? Quali sono le gerarchie che si impongono tra le discipline culturali? Tra le lingue? Sono questioni che sfuggono al paradigma della nazione, ma sono oggi più che mai necessarie per comprendere il passato della storia mondiale e per farci carico della sua eredità. È nel tentativo di rispondere a questi stimoli che si dedicherà un intero modulo del corso alla tratta degli schiavi e alla nebulosa di storie e concetti ad essa collegata.

Risultati di apprendimento
Conoscenze: al termine del corso gli studenti avranno una panoramica della cultura e della storia portoghese tra il Seicento e l'Ottocento e saranno in grado di confrontare questo specifico ambito ad un contesto ben più ampio di relazione politiche e culturali.
Competenze: al termine del corso gli studenti avranno acquisito gli strumenti per ragionare sul concetto, veicolato da testi letterari e filosofici, di identità nazionale in riferimento alla cultura in lingua portoghese e di leggerne le profonde contraddizioni.

Indicazioni bibliografiche

La letteratura portoghese. I testi e le idee, Vincenzo Russo e Roberto Vecchi (a cura di), seconda parte
História breve de Portugal, Oliveira Marques (solo i capitoli dal Seicento all'Ottocento)
Dispensa fornita dal docente con testi di Margarida Calafate Ribeiro, Miguel Vale de Almeida, Boaventura de Sousa Santos, Paul Gilroy, Marcus Rediker, Angela Davis, (a breve su Ariel)
Un testo a scelta da una lista a breve fornita dal docente (gli studenti non frequentanti dovranno scegliere due testi)

Programma d'esame per studenti frequentanti
Il programmo dettagliato per gli studenti frequentanti e la bibliografia d'esame definitiva saranno disponibili sul portale della didattica Ariel (ariel.unimi.it) a partire dall'inizio del Corso.

Programma d'esame per studenti non frequentanti
Il programma dettagliato per gli studenti frequentanti e la bibliografia d'esame definitiva saranno disponibili sul portale della didattica Ariel (ariel.unimi.it) a partire dall'inizio del Corso.

Avvertenza
La versione definitiva del programma sarà reperibile alla pagina web del corso, sul portale on line per la didattica Ariel (http://ariel.unimi.it). Tutti gli studenti sono tenuti a consultarla prima di presentarsi all'esame.
Gli studenti internazionali o Erasmus incoming sono invitati a prendere tempestivamente contatto col docente titolare del corso.
Le modalità d'esame per studenti con disabilità e/o con DSA dovranno essere concordate col docente, in accordo con l'Ufficio competente.

26/07/2018
Prerequisiti e modalità di esame
Orale
Periodo
Primo semestre
Periodo
Primo semestre
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi