Stilistica del testo

A.A. 2018/2019
Insegnamento per
9
Crediti massimi
60
Ore totali
SSD
L-FIL-LET/14
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Conoscenze: Gli studenti possono acquisire conoscenze approfondite di alcuni generi letterari della modernità, in particolare la poesia contemporanea e il romanzo, delle loro modalità stilistiche ed espressive, in funzione dell'analisi testuale. Il corso conduce sia a una riflessione e a un'analisi delle forme, dei modi, degli stili dei testi letterari considerati, sia a una contestualizzazione del periodo, gli anni Sessanta e Settanta in Italia.
Capacità: Le capacità che gli studenti possono acquisire implicano il dominio di diversi livelli testuali: capacità di leggere e di discutere criticamente la scrittura poetica, capacità di analizzare il testo narrativo dal punto di vista linguistico, stilistico e retorico, capacità di comprendere diverse forme di interventi critici, e di porre in relazione i testi con il loro contesto storico, con l'identità autoriale, con le nozioni di genere. Inoltre l'intento del corso è quello di sviluppare abilità interpretative, consapevolezza critica dello stretto collegamento che si deve stabilire tra l'analisi del livello stilistico-espressivo e l'attribuzione di significati, che includono necessariamente il riferimento al contesto non solo storico ma esperienziale dell'autore. L'obiettivo, in questo senso, è quello di sviluppare la capacità di analizzare e interpretare alcuni testi della letteratura novecentesca.

Struttura insegnamento e programma

Edizione attiva
Responsabile
Moduli o unità didattiche
Unita' didattica A
L-FIL-LET/14 - CRITICA LETTERARIA E LETTERATURE COMPARATE - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B
L-FIL-LET/14 - CRITICA LETTERARIA E LETTERATURE COMPARATE - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C
L-FIL-LET/14 - CRITICA LETTERARIA E LETTERATURE COMPARATE - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Informazioni sul programma
Argomento del corso: Lo statuto del personaggio narrativo tra finzione e realtà (60 ore; 9 cfu)

Unità didattica A (20 ore; 3 cfu): Teorie del personaggio: identità, finzione e nomi propri
Unità didattica B (20 ore; 3 cfu): Nomi e personaggi nella narrazione breve
Unità didattica C (20 ore; 3 cfu): Nomi e personaggi in due romanzi di iniziazione

Il corso è rivolto agli studenti della laurea magistrale in Lettere moderne, ed è accessibile agli studenti degli altri corsi di laurea magistrali. Gli studenti che sostengono l'esame per un totale di 9 cfu devono preparare tutti e tre i moduli; gli studenti che sostengono l'esame per un totale di 6 cfu devono preparare il modulo A e, a scelta, il modulo B o il modulo C.

Presentazione del corso
Il corso vuole discutere la categoria del personaggio, all'interno della modalità comunicativa e relazionale della dinamica letteraria, con particolare attenzione ai modi con cui la teoria della letteratura lo ha considerato. La prima unità didattica si propone di affrontare teoricamente lo statuto del personaggio e il valore dei nomi propri all'interno dei mondi finzionali. La seconda unità vuole analizzare due raccolte di racconti, per mettere alla prova le categorie teoriche affrontate, mentre la terza unità intende riproporre le questioni, nell'analisi di due romanzi.

Prerequisiti
Si richiedono conoscenze di base di narratologia.

Risultati di apprendimento
Conoscenze: gli studenti possono acquisire conoscenze approfondite di alcune questioni teoriche molto dibattute nel Novecento, in funzione anche dell'analisi testuale. Il corso conduce sia a una riflessione e a un'analisi delle forme, dei modi, degli stili dei testi letterari considerati, sia a una contestualizzazione degli autori considerati.
Competenze: le abilità che gli studenti possono acquisire implicano il dominio di diversi livelli testuali: capacità di riflettere su questioni di teoria della letteratura, di leggere e di discutere criticamente la scrittura narrativa, capacità di analizzare il testo narrativo dal punto di vista linguistico, stilistico e retorico, capacità di comprendere diverse forme di interventi critici, e di porre in relazione i testi con il loro contesto storico, con l'identità autoriale, con le nozioni di genere. Inoltre l'intento del corso è quello di sviluppare abilità interpretative, consapevolezza critica dello stretto collegamento che si deve stabilire tra l'analisi del livello stilistico-espressivo e l'attribuzione di significati, che includono necessariamente il riferimento al contesto non solo storico ma esperienziale dell'autore. L'obiettivo, in questo senso, è quello di sviluppare la capacità di analizzare e interpretare alcuni testi della letteratura novecentesca.

Indicazioni bibliografiche
Unità didattica A
- Franco Brioschi, Semantica della finzione, in Id., Critica della ragion poetica, Torino, Bollati Boringhieri 2002
- Laura Neri, Identità e finzione. Per una teoria del personaggio, Milano, Ledizioni 2012
La bibliografia per questa unità didattica sarà completata a lezione e pubblicata sul portale della didattica Ariel, nel sito dedicato a Stilistica del testo.

Unità didattica B
- Primo Levi, Il sistema periodico, edizione a scelta dello studente
- Italo Calvino, Gli amori difficili, edizione a scelta dello studente
La bibliografia critica per questa unità didattica sarà specificata a lezione e pubblicata sul portale della didattica Ariel, nel sito dedicato a Stilistica del testo

Unità didattica C
- Elsa Morante, L'isola di Arturo, edizione a scelta dello studente
- Alberto Moravia, Agostino, edizione a scelta dello studente
La bibliografia critica per questa unità didattica sarà specificata a lezione e pubblicata sul portale della didattica Ariel, nel sito dedicato a Stilistica del testo

Programma d'esame per studenti non frequentanti
Gli studenti non frequentanti dovranno integrare i testi indicati nel programma con la seguente bibliografia:

esame da 6 cfu
- Arrigo Stara, L'avventura del personaggio, Firenze, Le Monnier 2004
esame da 9 cfu
- Arrigo Stara, L'avventura del personaggio, Firenze, Le Monnier 2004
- George Steiner, I libri hanno bisogno di noi, Milano, Garzanti, 2013

Avvertenza
Gli studenti internazionali o Erasmus incoming sono invitati a prendere tempestivamente contatto col docente titolare del corso. Le modalità d'esame per studenti con disabilità e/o con DSA dovranno essere concordate col docente, in accordo con l'Ufficio competente.

19/09/2018
Prerequisiti e modalità di esame
La prova orale consiste in un colloquio sugli argomenti del programma, volto ad accertare le conoscenze e le abilità acquisite dallo studente, sia per quanto riguarda l'argomentazione teorica, sia per quanto riguarda l'analisi dei testi in versi e in prosa. Inoltre si richiede una consapevolezza precisa dell'identificazione bibliografica delle opere e dei saggi critici in programma.
Periodo
Secondo semestre
Periodo
Secondo semestre
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi
Siti didattici
Docente/i
Ricevimento:
martedì 10 - 13. Il ricevimento di martedì 24 settembre è posticipato a mercoledì 25 settembre, dalle 10 alle 12.
Filologia moderna, secondo piano