Didattica della lingua italiana

A.A. 2018/2019
Insegnamento per
6
Crediti massimi
40
Ore totali
SSD
L-FIL-LET/12
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Conoscenze: il corso vuole in primo luogo offrire agli studenti l'occasione per riflettere sulla storia della formazione linguistica in Italia e per acquisire le tappe di un percorso che, tutt'altro che agevole, ha gradualmente condotto alla discussione di modelli e possibilità, oltre che di una varietà espressiva che risulti effettivamente condivisa. Obiettivo del corso è in ultima istanza quello di invitare a un approccio critico ai metodi e alle possibilità offerte dagli strumenti della didattica attuale, sia nell'insegnamento della L1 sia nella formazione alla L2.
Competenze: il corso si propone di avvicinare gli studenti alle possibilità di insegnamento delle strutture dell'italiano e all'acquisizione dei principali metodi della didattica della lingua, offrendo alcuni strumenti utili a valutare le situazioni di applicazione degli approcci e imparando a distinguere l'opportunità e la scelta dei percorsi.

Struttura insegnamento e programma

Edizione attiva
Responsabile
Moduli o unità didattiche
Unita' didattica A
L-FIL-LET/12 - LINGUISTICA ITALIANA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B
L-FIL-LET/12 - LINGUISTICA ITALIANA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Informazioni sul programma
Argomento del corso: Percorsi storici e metodi attuali della formazione linguistica in Italia (40 ore; 6 cfu)

Unità didattica A (20 ore; 3 cfu): Il soggetto e il contesto: per una formazione all'uso consapevole della lingua [G. Polimeni]
Unità didattica B (20 ore; 3 cfu): Metodi e strumenti per l'insegnamento dell'italiano L2 [D. Notarbartolo]

Il corso è rivolto agli studenti del corso di Laurea magistrale in Lettere moderne.

Presentazione del corso
Il corso si propone di invitare a una riflessione sui metodi e sugli strumenti di insegnamento della lingua italiana, ricostruendo in prima istanza i momenti fondamentali della storia della formazione linguistica (attraverso le fonti, la voce degli autori, le testimonianze), valutando quindi le metodologie della didattica in rapporto alle possibilità offerte dagli approcci più recenti all'insegnamento e all'acquisizione della L1 e della L2.

Prerequisiti
Il corso presuppone la conoscenza delle strutture di base del sistema linguistico italiano (fonetica, morfologia, sintassi, lessico) e il possesso degli elementi fondamentali di interpretazione e di decodifica della testualità; è richiesta inoltre una buona competenza nella ricostruzione dei fatti storico-linguistici e dei momenti di storia della letteratura italiana.

Risultati di apprendimento
Conoscenze: il corso vuole in primo luogo offrire agli studenti l'occasione per riflettere sulla storia della formazione linguistica in Italia e per acquisire le tappe di un percorso che, tutt'altro che agevole, ha gradualmente condotto alla discussione di modelli e possibilità, oltre che di una varietà espressiva che risulti effettivamente condivisa. Obiettivo del corso è in ultima istanza quello di invitare a un approccio critico ai metodi e alle possibilità offerte dagli strumenti della didattica attuale, sia nell'insegnamento della L1 sia nella formazione alla L2.
Competenze: il corso si propone di avvicinare gli studenti alle possibilità di insegnamento delle strutture dell'italiano e all'acquisizione dei principali metodi della didattica della lingua, offrendo alcuni strumenti utili a valutare le situazioni di applicazione degli approcci e imparando a distinguere l'opportunità e la scelta dei percorsi.

Indicazioni bibliografiche
Unità didattica A
- Massimo Prada, Non solo parole. Per una didattica del lessico nelle scuole secondarie di secondo grado, in "Italiano LinguaDue", 2, 2013:
https://riviste.unimi.it/index.php/promoitals/article/view/3226
- Giorgio Graffi, La frase: l'analisi logica, Roma, Carocci, 2012;
- Michele Prandi, L'analisi del periodo, Roma, Carocci, 2013;
- Adriano Colombo, Giorgio Graffi, Capire la grammatica. Il contributo della linguistica, Roma, Carocci, 2017.

Unità didattica B
- Cecilia Andorno, Grammatica e acquisizione dell'italiano L2, "Italiano LinguaDue", 1-2009: https://riviste.unimi.it/index.php/promoitals/article/view/450
- Simonetta Ciaccio, Leggere per apprendere: il difficile caso del testo di storia, "Italiano LinguaDue", 1-2011: https://riviste.unimi.it/index.php/promoitals/article/view/1233
- Daniela Notarbartolo, La padronanza linguistica, Academia Universa Press, nuova edizione in uscita 2019.

Programma d'esame per studenti non frequentanti
Unità didattica A
- Massimo Prada, Non solo parole. Per una didattica del lessico nelle scuole secondarie di secondo grado, in "Italiano LinguaDue", 2, 2013:
https://riviste.unimi.it/index.php/promoitals/article/view/3226
- Giorgio Graffi, La frase: l'analisi logica, Roma, Carocci, 2012;
- Michele Prandi, L'analisi del periodo, Roma, Carocci, 2013;
- Adriano Colombo, Giorgio Graffi, Capire la grammatica. Il contributo della linguistica, Roma, Carocci, 2017.
- Grammatiche, a cura di Giuseppe Antonelli, Matteo Motolese, Lorenzo Tomasin, Roma, Carocci, 2018.

Unità didattica B
- Cecilia Andorno, Grammatica e acquisizione dell'italiano L2, "Italiano LinguaDue", 1-2009: https://riviste.unimi.it/index.php/promoitals/article/view/450
- Simonetta Ciaccio, Leggere per apprendere: il difficile caso del testo di storia, "Italiano LinguaDue", 1-2011: https://riviste.unimi.it/index.php/promoitals/article/view/1233
- Daniela Notarbartolo, Competenze testuali per la scuola, Roma, Carocci 2014;
- Daniela Notarbartolo, La padronanza linguistica, Academia Universa Press, nuova edizione in uscita 2019;
- Edoardo Lugarini, Michela Dota, Grammatica dell'italiano. Fondamenti e metodi per l'insegnamento e l'apprendimento della lingua italiana L1 e L2, Napoli, Edises, 2018.

Avvertenza
Gli studenti internazionali o Erasmus incoming sono invitati a prendere tempestivamente contatto col docente titolare del corso.
Le modalità d'esame per studenti con disabilità e/o con DSA dovranno essere concordate col docente, in accordo con l'Ufficio competente

05/02/2019
Prerequisiti e modalità di esame
Orale: La prova orale consiste di un colloquio sugli argomenti del programma, volto ad accertare l'acquisizione delle conoscenze e delle competenze.
Periodo
Secondo semestre
Periodo
Secondo semestre
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi
Docente/i
Ricevimento:
Il prossimo ricevimento si terrà martedì 17 settembre, dalle 15 alle 18.
Sezione di Modernistica