Storia della tradizione classica

A.A. 2018/2019
Insegnamento per
6
Crediti massimi
40
Ore totali
SSD
L-FIL-LET/05
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Conoscenze: agli studenti si chiederà in sede d'esame la conoscenza dei temi trattati, particolarmente con riferimento ai testi presentati e discussi.
Capacità: sarà inoltre vagliata la capacità di dimostrare adeguata consapevolezza della natura interdisciplinare della materia, e di valutarne le ricadute in relazione sia alla storia degli studi classici sia alla storia della tradizione classica. Tra i risultati dell'apprendimento ci si attende altresì un'adeguata abilità nel servirsi delle tecniche di descrizione e ricerca bibliografica connesse ai testi e agli argomenti presi in esame.

Struttura insegnamento e programma

Edizione attiva
Moduli o unità didattiche
Unita' didattica A
L-FIL-LET/05 - FILOLOGIA CLASSICA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B
L-FIL-LET/05 - FILOLOGIA CLASSICA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Informazioni sul programma
Argomento del corso: Antichistica e costruzione nazionale: Theodor Mommsen e la cultura italiana del XIX secolo (40 ore; 6 cfu)

Unità didattica A (20 ore; 3 cfu): Theodor Mommsen e la cultura italiana del XIX secolo
Unità didattica B (20 ore; 3 cfu): Seminario

Il corso è rivolto a studenti delle Lauree magistrali in "Filologia, letterature e storia dell'antichità" e in "Lettere moderne", nell'àmbito degli insegnamenti a scelta comuni a tutti i curricula dei due corsi di laurea.

Presentazione del corso
La prima unità didattica si soffermerà su alcuni elementi dei ricchi rapporti tra Theodor Mommsen (1817-1903), non solo storico ed epigrafista ma tra i più grandi antichisti di tutti i tempi, e la cultura italiana della seconda metà del XIX secolo, alla conoscenza dei quali in anni recenti ha decisivamente contribuito la pubblicazione di ampi carteggi; notevole fu l'attenzione di Mommsen per ogni aspetto della cultura italiana, anche politico e letterario, nei decenni della costruzione del nuovo Stato unitario, di cui egli fu fautore e sostenitore. Nella seconda unità didattica, in forma di seminario, gli studenti si confronteranno con saggi riguardanti la prima parte del corso, e in generale lavori concernenti la storia della tradizione classica e l'àmbito oggi in grande sviluppo dei Reception Studies, con particolare riguardo alla storia della cultura e della letteratura italiana degli ultimi due secoli.

Risultati di apprendimento
Conoscenze: conoscenza dei temi trattati, particolarmente con riferimento ai testi presentati e discussi.
Competenze: capacità di dimostrare adeguata consapevolezza della natura interdisciplinare della materia, e di valutarne le ricadute in relazione sia alla storia degli studi classici sia alla storia della tradizione classica. Tra i risultati dell'apprendimento ci si attende altresì un'adeguata abilità nel servirsi delle tecniche di descrizione e ricerca bibliografica connesse ai testi e agli argomenti presi in esame.

Indicazioni bibliografiche
Unità didattica A
Si farà frequente riferimento, fornendo apposito materiale, a M. Buonocore, Theodor Mommsen e gli studi sul mondo antico. Dalle sue lettere nella Biblioteca Apostolica Vaticana, Napoli 2003 e a Lettere di Theodor Mommsen agli italiani, a c. di M. Buonocore, I-II, Città del Vaticano 2017.
Unità didattica B
Del volume Storia della filologia classica, a c. di D. Lanza e G. Ugolini, Carocci, Roma 2016, i capitoli 3-4-6-7-8-9-10.

Programma d'esame per studenti non frequentanti
Gli studenti impossibilitati a frequentare che intendano sostenere l'esame sono invitati a un colloquio con il docente per concordare un programma sostitutivo, anche in relazione a loro specifici interessi.

Avvertenza
Gli studenti internazionali o Erasmus incoming sono invitati a prendere tempestivamente contatto col docente titolare del corso. Le modalità d'esame per studenti con disabilità e/o con DSA dovranno essere concordate col docente, in accordo con l'Ufficio competente.

19/09/2018
Prerequisiti e modalità di esame
Orale: la prova orale consiste in un colloquio volto ad accertare il possesso degli argomenti trattati nelle varie parti del corso, unitamente alle capacità di rielaborazione e sintesi acquisite dallo studente, con particolare attenzione a quanto indicato nella Presentazione del corso in relazione agli attesi risultati di apprendimento.
Periodo
Secondo semestre
Periodo
Secondo semestre
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi
Docente/i
Ricevimento:
Lunedì dalle ore 14.15 alle ore 17.15
Papirologia - Settore Aule - ultimo piano