Gestione sanitaria della fauna selvatica

A.A. 2018/2019
Insegnamento per
8
Crediti massimi
104
Ore totali
SSD
AGR/17 AGR/19 VET/03 VET/06 VET/07
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
L'attività formativa, organizzata in 6 moduli, è finalizzata a sviluppare la preparazione di base del laureando in tema di gestione e salvaguardia delle popolazioni selvatiche a vita libera. L'attenzione è rivolta alle problematiche di più diretto riscontro professionale quali: l'inquadramento diagnostico ed epidemiologico di patologie sia diffusive (in particolare zoonosi e quelle trasmissibili tra animali domestici e selvatici), sia non diffusive (tossiche, dismetaboliche, ecc.), tutela della biodiversità e misure gestionali. L'attività didattica è integrata da esercitazioni in laboratorio, uscite su campo e seminari con il coinvolgimento di professionisti esperti nelle diverse tematiche. Finalità ultima dell'attività proposta è fornire gli elementi base per rapportarsi professionalmente alle complesse problematiche che, in una realtà territoriale sempre più antropizzata, si pongono in tema di gestione del patrimonio faunistico, tutela delle produzioni zootecniche e della stessa salute umana.

Struttura insegnamento e programma

Edizione attiva
Responsabile
Moduli o unità didattiche
Modulo: Contaminanti ed effetti tossici sulla fauna
VET/07 - FARMACOLOGIA E TOSSICOLOGIA VETERINARIA - CFU: 1
Esercitazioni: 16 ore

Modulo: Ecoparassitologia e gestione sanitaria della fauna selvatica
VET/06 - PARASSITOLOGIA E MALATTIE PARASSITARIE DEGLI ANIMALI - CFU: 2
Esercitazioni: 16 ore
Lezioni: 8 ore

Modulo: Fisiopatologia degli animali selvatici e della cattura
VET/03 - PATOLOGIA GENERALE E ANATOMIA PATOLOGICA VETERINARIA - CFU: 1
Esercitazioni: 16 ore
Docente: Comazzi Stefano

Modulo: Morfopatologia degli animali selvatici
VET/03 - PATOLOGIA GENERALE E ANATOMIA PATOLOGICA VETERINARIA - CFU: 1
Esercitazioni: 16 ore
Docente: Sironi Giuseppe

Modulo: Principi di conservazione
AGR/17 - ZOOTECNICA GENERALE E MIGLIORAMENTO GENETICO - CFU: 2
Lezioni: 16 ore
Docente: Gandini Gustavo

Modulo: Principi di gestione degli animali selvatici
AGR/19 - ZOOTECNIA SPECIALE - CFU: 1
Esercitazioni: 16 ore

STUDENTI FREQUENTANTI
Informazioni sul programma
Costituiscono parte integrante del Corso le uscite su campo
Prerequisiti e modalità di esame
La valutazione degli studenti, considerando il numero limitato previsto per il corso "Gestione sanitaria della fauna selvatica", avviene progressivamente durante il corso in rapporto alla loro partecipazione alle attività proposte. La prova finale prevede un esame scritto con domande aperte. Per superare l'esame è necessario avere la sufficienza in ogni modulo e la votazione finale, espressa in trentesimi, corrisponde alla media ponderata (per numero di crediti) dei voti riportati nei singoli moduli.

Gli appelli sono in numero 8 e si svolgono nei mesi di gennaio, febbraio, aprile giugno, luglio, settembre, ottobre e dicembre con la cadenza prevista dal collegio didattico. Non sono previsti appelli aggiuntivi per i fuori corso. Per sostenere l'esame è indispensabile l'iscrizione all'appello mediante il servizio ONLINE SIFA dell'Ateneo, nonché aver frequentato non meno del 75% delle ore sia teoriche che pratiche.
Metodi didattici
Lezioni frontali, esercitazioni pratiche, seminari con professionisti attivi in ambito faunistico-ambientale ed uscite su campo
Modulo: Contaminanti ed effetti tossici sulla fauna
Programma
Avvelenamenti in fauna selvatica: studi epidemiologici, videoconferenza, case report (4 ore)
Contaminanti di interesse emergente e fauna selvatica: modelli in vitro per Endocrine Disruptor (4 ore)
Metodologie per la rilevazione di contaminanti: valutazione ELISA (4 ore)
Ecotossicità con modelli in vitro (4ore)
Metodi didattici
Esercitazioni, seminari con esperti, videoconferenze
Materiale didattico e bibliografia
Il materiale didattico è presente su ARIEL http://fcalonicetf.ariel.ctu.unimi.it/v3/home/Default.aspx
Modulo: Ecoparassitologia e gestione sanitaria della fauna selvatica
Programma
Lezioni frontali:
Ecologia e dinamica delle malattie in popolazioni a vita libera (2h);
Sorveglianza e monitoraggio dello stato sanitario (2h);
Interazioni sanitarie tra animali domestici e selvatici (2);
Strategie gestionali a tutela delle popolazioni selvatiche e della salute ambientale (2h)

Esercitazioni:
Uscite su campo per un riscontro pratico-applicativo degli argomenti trattati (16 h)
Metodi didattici
Lezioni frontali, seminari con esperti, uscite in campo
Materiale didattico e bibliografia
Materiale didattico disponibile sulla piattaforma ARIEL-UNIMI. Verrà inoltre proposto un elenco di lavori scientifici per approfondire specifici argomenti del programma.

Testi per approfondimenti
Hudson P. J. et al. (2002). The ecology of Wildlife diseases. Oxford University Press, pagg. 197;
Wobeser G. A. (2006). Essentials of disease in wild animals. Blackwell Publishing, pagg. 243;
Delahay et al. (2009). Management of disease in wild animals. Springer, pagg 284.

Siti WEB:
SIEF (Società di Ecopatologia della fauna): http://www.sief.it
ISPRA: http://www.isprambiente.gov.it/it/pubblicazioniti
Modulo: Fisiopatologia degli animali selvatici e della cattura
Programma
Lo stress: richiamo su patogenesi, stress acuto e freezing, stress cronico e antropico (2h)
La cattura: tipologia di catture ed effetti sul metabolismo, lo shock, miopatia da cattura (2h)
Starvation conseguenze e quadri patologici (2h)
Termoregolazione e ibernazione: fisiologia e patologie correlate (2h)
Uscite didattiche orientate a valutare differenti metodi di cattura e i problemi inerenti
Metodi didattici
Lezioni frontali con l'ausilio di filmati, seminari con esperti, uscite didattiche
Materiale didattico e bibliografia
Verranno fornite alcune slides e materiale bibliografico utile per l'approfondimento personale
Modulo: Morfopatologia degli animali selvatici
Programma
Obiettivi del corso
Gli obiettivi del modulo sono schematicamente individuati come segue:
Conoscenze e capacità di comprensione
Al termine del corso lo studente dovrà conoscere le principali patologie degli animali selvatici ed i quadri anatomo-patologici ad esse correlate. Dovrà inoltre conoscere i principali agenti patogeni per i quali gli animali selvatici possono costituire un serbatoio.
Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Lo studente dovrà avvalersi delle conoscenze teoriche e pratiche acquisite per formulare una diagnosi anatomo-patologica relativa alle principali patologie degli animali selvatici.
Autonomia di giudizio
Al termine del corso lo studente dovrà mostrare di saper interpretare in modo autonomo le alterazioni morfologiche relative alle lesioni anatomo-patologiche trattate ed essere in grado di definire, per punti essenziali, un piano di monitoraggio relativo alle più importanti patologie delle principali specie di ungulati selvatici.

Nel corso vengono illustrate in forma pratica le tecniche di necroscopia applicate agli animali selvatici e indagini macro e microscopiche delle principali malattie nella fauna a vita libera (6 - 8 ore). Sotto forma di attività seminariale vengono discussi i principali aspetti delle principali malattie diffusive degli animali selvatici (ungulati e carnivori selvatici) (4 ore). Un seminario è dedicato alla trattazione della rabbia negli animali selvatici (2 ore). Agli studenti verrà proposta inoltre la lettura di recenti pubblicazioni scientifiche in tema di patologia degli animali selvatici e verrà loro richiesto di riferirne brevemente e criticamente i contenuti ai propri compagni con una presentazione di Power Point (4 ore).
Metodi didattici
Esercitazioni in sala settoria conautopsie di animali selvatici, osservazione di preparati istologici di patologie degli animali selvatici al microscopio multipostazione, lezioni frontali, discussioni collegiali in forma seminariale di lavori scientifici relativi a patologie degli animali selvatici di recente pubblicazione.
Materiale didattico e bibliografia
Il materiale didattico di riferimento, sotto forma di files pdf delle presentazioni Power Point utilizzate nelle attività seminariali verrà fornito al momento agli studenti. Verrà inoltre proposto un elenco di lavori scientifici per approfondire specifici argomenti del programma.
Modulo: Principi di conservazione
Programma
Didattica frontale
Biodiversità: valori, strategie di conservazione, politiche internazionali e nazionali (3 ore)
Gestione genetico demografica delle piccole popolazioni (2 ore)
Bioetica e gestione della fauna selvatica (1 ora)

Esercitazioni
Variabilità genetica e immissioni faunistiche (3 ore)
Gestione genetico demografica delle piccole popolazioni (3 ore)
Bioetica e gestione della fauna selvatica (1 ora)
Visite sul campo di realtà di gestione di popolazioni selvatiche, qualora possibile, alternativamente esercizi in classe (3 ore)
Metodi didattici
Lezioni frontali, esercizi in classe, uscite in campo qualora possibile
Materiale didattico e bibliografia
Materiale di studio ed esercizi forniti dal docente sulla piattaforma ARIEL-UNIMI.
Modulo: Principi di gestione degli animali selvatici
Programma
- Elementi per il riconoscimento in natura delle classi di sesso ed età delle varie specie (8 ore)
- Stima dell'età su capi abbattuti (2 ore)
- Individuazione di segni di presenza sul territorio (2 ore)
- Metodologie di censimento (4 ore)
Metodi didattici
Proiezione e discussione di materiale video, esame di trofei e mandibole, uscite in campo
Materiale didattico e bibliografia
Il materiale è a disposizione sul PC dell'aula di lezione (pdf di slide di lezione e altro materiale in pdf)
STUDENTI NON FREQUENTANTI
Prerequisiti e modalità di esame
Non previsti
Modulo: Contaminanti ed effetti tossici sulla fauna
Programma
non previsto
Materiale didattico e bibliografia
non previsto
Modulo: Ecoparassitologia e gestione sanitaria della fauna selvatica
Programma
Non previsto
Materiale didattico e bibliografia
Non previsto
Modulo: Fisiopatologia degli animali selvatici e della cattura
Programma
non previsto
Materiale didattico e bibliografia
non previsto
Modulo: Morfopatologia degli animali selvatici
Programma
non previsto
Materiale didattico e bibliografia
non previsto
Modulo: Principi di conservazione
Programma
non previsto
Materiale didattico e bibliografia
non previsto
Modulo: Principi di gestione degli animali selvatici
Programma
non previsto
Materiale didattico e bibliografia
non previsto
Periodo
Secondo semestre
Docente/i
Ricevimento:
Previo appuntamento
Via Celoria 10
Ricevimento:
Lunedi 16-17
Ricevimento:
su appuntamento
Ricevimento:
su appuntamento
Lodi
Ricevimento:
su appuntamento
Ricevimento:
dal lunedì al venerdì, su appuntamento
Anatomia Patologica Veterinaria - Lodi