Storia della letteratura artistica

A.A. 2019/2020
Insegnamento per
9
Crediti massimi
60
Ore totali
SSD
L-ART/04
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Il corso si può idealmente suddividere in due parti.
La prima (Unità Didattica A) introduce la Storia della letteratura artistica presentando temi e figure in lezioni tematiche sviluppate in sequenza cronologica. Si tratta di indicazioni atte ad affrontare la complessa lettura del manuale "classico" (e imprescindibile) della disciplina, redatto da Julius von Schlosser nel lontano 1924; i limiti cronologici del manuale sono tuttavia superati, arrivando fino alle soglie del Novecento.
Nella seconda parte (Unità Didattiche B e C) si sviluppa un vero e proprio corso monografico che fornisce esempi metodologici e applicativi degli strumenti disciplinari: quest'anno tocca al ritratto rinascimentale. La Letteratura artistica è ovviamente considerata nel suo senso più lato, non circoscritto come nel manuale schlosseriano: gli esempi mettono in gioco anche fonti epistolari, documenti notarili (contratti, inventari e molto altro), brani letterari e tutti i testi che consentano di ricostruire, per quanto possibile, la rete di rapporti che circonda le opere d'arte, «dal vaso dell'artigiano greco alla volta della Sistina».
Alle competenze disciplinari, acquisite mediante lo studio dei manuali proposti nella Unità Didattica A, si affianca quindi l'applicazione di un metodo che permette di acquisire notevole capacità di comprensione, non solo ermeneutica, di testi e opere.

Struttura insegnamento e programma

Edizione attiva
Responsabile
Moduli o unità didattiche
Unita' didattica A
L-ART/04 - MUSEOLOGIA E CRITICA ARTISTICA E DEL RESTAURO - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B
L-ART/04 - MUSEOLOGIA E CRITICA ARTISTICA E DEL RESTAURO - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C
L-ART/04 - MUSEOLOGIA E CRITICA ARTISTICA E DEL RESTAURO - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Informazioni sul programma
Argomento del corso: Lineamenti di Storia della Letteratura artistica e un caso particolare: la Vita di Lionardo da Vinci pittore e scultore fiorentino di Giorgio Vasari (1550 e 1568) (60 ore, 9 cfu)
History of the Art Sources and a case study: the Vita di Lionardo da Vinci pittore e scultore fiorentino by Giorgio Vasari (1550 and 1568).

Unità didattica A (20 ore, 3 cfu): Introduzione. La Storia della Letteratura artistica da Vitruvio a Vasari. Lineamenti generali.
Unità didattica B (20 ore, 3 cfu): La Storia della Letteratura artistica dopo-Vasari. Fino alla prima cattedra di Storia dell'Arte dell'università italiana. Temi e approfondimenti.
Unità didattica C (20 ore, 3 cfu): Un caso particolare: la Vita di Lionardo da Vinci pittore e scultore fiorentino di Giorgio Vasari (1550 e 1568).

Il corso è rivolto principalmente agli studenti del corso di Scienze dei Beni Culturali (9 cfu).

Presentazione del corso
Le prime due Unità didattiche introducono la disciplina presentando temi e figure capitali della stessa estendendosi su un ampio arco cronologico. Durante il corso, la Letteratura artistica sarà considerata nel suo senso più lato, mettendo in gioco fonti epistolari, documenti notarili, brani letterari e i testi che consentano di ricostruire, per quanto possibile, la rete di rapporti che circonda le opere d'arte, «dal vaso dell'artigiano greco alla volta della Sistina» (R. Longhi). La discipina non sarà quindi presentata nelle sue coordinate di base codificate dal manuale di Julius von Schlosser, che gli studenti saranno comunque tenuti a preparare nelle parti indicate qui di seguito, bensì seguendo le più aggiornate metodologie di studio e ricerca.
La terza Unità didattica costituisce un piccolo corso monografico. Un corso monografico rappresenta una dimostrazione di metodo: propone l'applicazione disciplinare su un esempio che abbia valore paradigmatico. Nell'anno del centenario leonardesco, durante il quale troppe approssimazioni sono state scritte, recitate ed esposte su questo artista che ha trovato in Milano uno dei suoi centri gravitazionali, tornare a Vasari e agli scrittori che prima di lui hanno parlato dell'artista di Vinci aiuterà a ricollocare Leonardo nel tempo e nella storia e ¬-si auspica- fornirà agli studenti anticorpi contro la diffusa abitudine di banalizzare argomenti seri e importanti.

Prerequisiti
L'ideale sarebbe fronteggiare studenti che, come prerequisiti, posseggano basiche nozioni di storia dell'arte e di storia della letteratura italiana, oltre che coordinate -almeno generali- di storia e geografia. In ogni caso, conviene che gli studenti non seguano il corso al primo anno, ma dopo avere almeno frequentato (non necessariamente sostenuto) almeno uno o due corsi di Storia dell'arte.
In ogni caso, ci si augura che gli studenti siano disposti a farsi orientare senza preconcetti sul lungo arco cronologico e interdisciplinare abbracciato dalla materia.

Risultati di apprendimento
Conoscenze: Obiettivo del corso è fornire agli studenti un quadro generale della storia della letteratura artistica, una materia dal carattere intrinsecamente interdisciplinare che intreccia storia dell'arte, storia delle letterature, storia e molto altro.

Competenze: Acquisizione di strumenti critici di base atti ad affrontare e/o cercare, riconoscere, interpretare le fonti della storia dell'arte intese nel senso più lato: dai trattati fino alle fonti letterarie, archivistiche ecc.

Indicazioni bibliografiche

Unità didattica A
Programma d'esame per studenti frequentanti

Julius Schlosser Magnino, La Letteratura artistica. Manuale delle fonti della storia dell'arte moderna, (prima ed. Vienna 1924), Firenze, La Nuova Italia, 1964 (e tutte le riedizioni successive).

Il testo va studiato parzialmente, sebbene l'intero volume, corredato da prodigiosi indici bibliografici e onomastici, costituisca uno strumento ancora fondamentale per fondare (e dotare) la biblioteca di uno storico dell'arte.
Il manuale di Schlosser, purtroppo esaurito da tempo, nell'edizione in italiano del 1964, è scaricabile dal sito dell'Università di Heildeberg:
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/schlosser1964/0052/ocr

Del testo circolano diverse edizioni; si indicano qui quindi le parti da studiare senza circoscrivere le pagine, che variano da edizione a edizione:

- I libro = da studiare a partire dal cap. I, punto 2.-Nell'Occidente latino: i paragrafi sono da studiare così: A), B), C) escluse le parti in corpo minore, D); il cap. II: tutto; il cap. III: da studiare dal punto 2. La bottega del Trecento.
- II libro = studiare il cap. I, La Letteratura storica, escludendo le parti scritte in corpo minore; poi studiare il cap. II, I teorici del primo Rinascimento, di nuovo escludendo le parti scritte in corpo minore; infine studiare il cap. IV, Sulle tesi teorico artistiche del primo Rinascimento e il cap. V, escludendo le parti scritte in corpo minore.
- IV libro = nel cap. III, studiare il paragrafo intitolato Continuazione degli studi su Vitruvio, escludendo le parti scritte in corpo minore.
- V libro = Il Vasari: studiare tutto, esclusa la bibliografia posta in fondo.

Alcuni argomenti fondamentali trattati a lezione (come Vitruvio, Plinio, Dante, Petrarca, Boccaccio ecc. ecc.) non esaustivamente trattati nella Letteratura artistica di Schlosser si studiano per mezzo delle slides presentate a lezione che, trasformate in pdf e rese disponibili sulla piattaforma ARIEL, saranno messe a disposizione degli studenti al termine delle lezioni di questa U.D.

Unità didattica B
Programma d'esame per studenti frequentanti
Julius Schlosser Magnino, La Letteratura artistica. Manuale delle fonti della storia dell'arte moderna, (prima ed. Vienna 1924), Firenze, La Nuova Italia, 1964 (e tutte le riedizioni successive).

Le indicazioni circa il reperimento del testo si ricavano dalla Bibliografia relativa all'UD A (supra).

Le parti da studiare per questa UD B sono:
- VI libro = studiare il cap. I, Scritti storici e periegesi, e il cap. II, Gli scritti sulla teoria dell'arte nel periodo del Manierismo, escludendo le parti scritte in corpo minore.
- VII libro = studiare il cap. I, La storia universale romano-fiorentina, e il cap. III, Alcune osservazioni , escludendo le parti scritte in corpo minore.
- VIII libro = studiare il cap. I, La storiografia artistica locale, escludendo le parti scritte in corpo minore e il cap. II, La letteratura dei Ciceroni, ma solo fino alla conclusione del paragrafo su Giovanni Battista Marino.
- IX libro = studiare il cap. I, La teoria artistica italiana del secolo XVII, escludendo le parti scritte in corpo minore.

Poichè il manuale di Schlosser si ferma alle soglie del Neoclassicimo, occorre comprendere anche lo studio di:

Ferdinando Bologna, La coscienza storica dell'arte in Italia. Introduzione alla "Storia dell'Arte in Italia", Torino UTET 1982 oppure Milano Garzanti, 1992.
Qui sono da studiare
- il cap. VI (Dalle Scuole seicentesche al "Sistema delle Scuole" di Luigi Lanzi),
- il cap. VII (Dall'Ottocento a Longhi. L'Italia artistica tra soppressione ideologica delle diversità e recupero comparato delle culture locali)
- la Conclusione
Questo testo è fuori commercio. Copia in pdf delle parti qui indicate si trova caricata sulla piattaforma ARIEL.

E ancora, occorre studiare pure:

Udo Kultermann, Storia della Storia dell'arte, Vicenza Neri Pozza 1997,
da p. 39 fino a p. 229, escludendo le pp. 113-115; 183-190, 198- 202, 219-220.
Questo testo è fuori commercio. Copia in pdf delle parti indicate si trova sulla piattaforma ARIEL.

Le slides utilizzate durante le lezioni, trasformate in pdf e rese disponibili sulla piattaforma ARIEL alla fine delle lezioni di questa UD, potranno essere utili per orientarsi nella preparazione di questa sezione.

Unità didattica C
Prima dell'inizio di questa UD, i seguenti materiali (poi da studiare per l'esame), saranno messi a disposizione degli studenti:

Giorgio Vasari, Proemio (Proemio della terza parte delle Vite), in Le Vite de' più eccellenti pittori, scultori e architettori nelle redazioni del 1550 e del 1568, a cura di P. Barocchi e di R. Bettarini, Firenze, SPES 1976, vol. IV, pp. 3-13.
Giorgio Vasari, Vita di Lionardo da Vinci pittore e scultore fiorentino, in: Le Vite de' più eccellenti pittori, scultori e architettori nelle redazioni del 1550 e del 1568, a cura di P. Barocchi e di R. Bettarini, Firenze SPES 1976, vol. IV, pp. 15-38.
Giorgio Vasari, Lionardo da Vinci. Pittore e scultore fiorentino, in Le Vite de' più eccellenti architetti, pittori, et scultori italiani, da Cimabue insino a' tempi nostri, a cura di Luciano Bellosi e Aldo Rossi, Torino, Einaudi 1986, pp. 545- 556
Paolo Giovio, Leonardi Vincii Vita, in Scritti sulle arti, a cura di P. Barocchi (Roma-Napoli, Ricciardi, 1971), Torino, Einaudi, 1977, pp. 7-9.
Barbara Agosti, Paolo Giovio. Uno storico lombardo nella cultura artistica del Cinquecento, Firenze, Leo S. Olscki 2008, pp. 48-60.
Alessandro Conti, Osservazioni e appunti sulla Vita di Leonardo di Giorgio Vasari, in Kunst des Cinquecento in der Toskana, München 1982, pp. 26-36.
Carlo Dionisotti, Centenario di Leonardo (1952), in Appunti su Arti e Lettere, Milano, Jaca Book, 1995 pp. 13-19.
Carlo Dionisotti, Leonardo uomo di lettere, in Appunti su Arti e Lettere, Milano, Jaca Book, 1995 pp. 20-50.
Carlo Vecce, La Vita di Leonardo, da Vasari a Lomazzo, in La Reception des Vite de Giorgio Vasari dans l'Europe des XVIe-XVIIIe siécles, a cura di Corinne Lucas Fiorato e pascale Dubus, Genève, Droz, 2016, pp. 113-128.

NOTA BENE: Le slides con testi e immagini mostrate durante le lezioni, trasformate in pdf e rese disponibili sulla piattaforma ARIEL al termine delle lezioni riguardanti questa UD, costituiscono parte integrante e fondamentale della preparazione/studio di questa Unità Didattica.

Unità didattica A
Programma d'esame per studenti non frequentanti
Rudolf e Margot Wittkower, Nati sotto Saturno. La figura dell'artista dall'Antichità alla Rivoluzione francese, Torino, Einaudi, 1968 ed edizioni seguenti.
Il testo va letto, non studiato in dettaglio, ma va capito.

Unità didattica B
Programma d'esame per studenti non frequentanti
Il programma è uguale a quello degli studenti frequentanti

Unità didattica C
Programma d'esame per studenti non frequentanti
Il programma è uguale a quello degli studenti frequentanti

Avvertenza
Gli studenti internazionali o Erasmus incoming sono invitati a prendere tempestivamente contatto col docente titolare del corso.
Le modalità d'esame per studenti con disabilità e/o con DSA dovranno essere concordate col docente, in accordo con l'Ufficio competente.

26/07/2019
Prerequisiti e modalità di esame
La prova consiste in un colloquio orale sugli argomenti a programma, volto ad accertare sia la conoscenza dei testi sia del contenuto (testi e immagini) delle slides messe a disposizione degli studenti tramite la piattaforma ARIEL come indicato nei punti A, B, C.
Ci si attende che, oltre a conoscere gli argomenti a programma, gli studenti possiedano e manifestino un certo spirito critico, dato che la materia è intrinsecamente interdisciplinare.
Per sostenere l'esame da 6 cfu occorre attenersi al programma relativo alla prima e alla seconda unità didattica (A + B).
Periodo
Primo semestre
Periodo
Primo semestre
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi
Docente/i
Ricevimento:
Il venerdì dalle 15.00 alle 18.00 |
via Noto 6/8