Chimica inorganica a

A.A. 2019/2020
Insegnamento per
9
Crediti massimi
96
Ore totali
SSD
CHIM/03
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
L'insegnamento si propone di fornire le conoscenze di chimica metallorganica necessarie per la comprensione del ruolo dei complessi metallici in diversi ambiti della chimica di sintesi e della catalisi.
Lo studente acquisirà competenze teoriche sia nel campo della sintesi e caratterizzazione dei complessi metallorganici sia della reattività di tali complessi. Le lezioni prevedono una forte partecipazione degli studenti in modo da sviluppare una loro autonoma analisi critica degli argomenti trattati.
Le attività di laboratorio sono perfettamente integrate con la parte teorica del corso e costituiscono lo strumento indispensabile per una comprensione profonda della chimica dei complessi metallorganici.

Struttura insegnamento e programma

Edizione attiva
CHIM/03 - CHIMICA GENERALE ED INORGANICA - CFU: 9
Laboratori: 48 ore
Lezioni: 48 ore
Programma
L'insegnamento prevede 6 crediti (48 ore) di lezioni frontali e 3 crediti (48 ore) di esercitazioni di laboratorio. Le lezioni frontali vertono sulle proprietà generali dei complessi metallorganici che vengono classificati in base alla natura dei legandi coordinati al centro metallico. L'insegnamento illustra: i) le principali metodiche di sintesi e caratterizzazione dei complessi metallici; ii) le caratteristiche chimico-fisiche dei complessi; iii) le reazioni in cui i complessi metallici sono implicati (reazioni di somma ossidativa ed eliminazione riduttiva; reazioni di inserzione ed eliminazione, addizioni nucleofile ed elettrofile ai leganti coordinati); iv) cenni dell'attività catalitica dei complessi metallici.
Il corso prevede altresì la sintesi e la caratterizzazione di alcuni complessi. Le esercitazioni di laboratorio prevedono l'approfondimento di alcuni argomenti trattati nelle lezioni frontali: i) sintesi template; ii) sintesi di complessi idrurici; iii) attivazione dell'ossigeno molecolare; iv) reazioni di sostituzione dei leganti, v) reazioni di somma ossidativa.
Le esercitazioni sono precedute da un pre-laboratorio durante il quale verranno analizzate le problematiche teoriche e pratiche delle singole esperienze. Le sintesi dei complessi sensibili all'umidità e/o all'ossigeno dell'aria sono eseguite in atmosfera inerte utilizzando la tecnica Schlenk (vuoto/azoto). Gli studenti in questa fase del corso utilizzeranno rampe e vetreria speciale.
Informazioni sul programma
Modalità di frequenza:
Fortemente consigliata per le lezioni teoriche e obbligatoria per la parte di laboratorio.

Modalità di erogazione:
Tradizionale (lezioni frontali. Tutto il materiale presentato a lezione e le procedure delle esercitazioni di laboratorio a banco singolo sono rese disponibile agli studenti tramite la pagina web del corso che viene costantemente aggiornata)
Propedeuticità
Chimica dei composti di coordinazione.
Prerequisiti e modalità di esame
Prerequisiti: conoscenze di base della Chimica Inorganica e di Coordinazione
Modalità di esame
Orale (ca. 45 minuti): L'esame, che parte dalla discussione di un'esperienza effettuata in laboratorio, è volto a verificare la preparazione dello studente su tutto il programma svolto.
Materiale didattico e bibliografia
- Appunti dei docenti.
- The Organometallic Chemistry of the Transition Metals, 6th Edition. R. H. Crabtree; J. Wiley & Sons, N.Y.
- Organometallics. Ch. Elschenbroich; VCH.
Periodo
Primo semestre
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi
Siti didattici
Docente/i
Ricevimento:
appuntamento concordato via e-mail
Dipartimento di Chimica - Corpo A - Piano Rialzato - Studio R71
Ricevimento:
mercoledì dalle 15,00 alle 17,00
Studio R73 sito al piano terra del Dipartimento di Chimica