I principi attivi come tools farmacologici

A.A. 2019/2020
Insegnamento per
3
Crediti massimi
24
Ore totali
SSD
BIO/14
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
La natura è stata sorgente di medicinali per millenni. Le droghe vegetali contengono composti chimici che possono manifestare un'attività farmacologica. Pertanto, questi principi attivi possono essere considerati dei "tools" - o strumenti - utili per lo sviluppo di nuovi farmaci. In particolare, l'obiettivo formativo del corso sarà chiarire come questi "lead compounds" possano essere modificati per migliorare le capacità farmacocinetiche e farmacodinamiche.

Struttura insegnamento e programma

Edizione attiva
Responsabile
BIO/14 - FARMACOLOGIA - CFU: 3
Lezioni: 24 ore
Docente: Marcello Elena
STUDENTI FREQUENTANTI
Programma
Il corso si articolerà in due parti, una generale per riprendere alcuni concetti generali importanti per il corso (Definizioni e concetti generali: cos'è un principio attivo, quali sono i fattori che ne influenzano quantità e qualità, la farmacocinetica, il frazionamento-bioguidato) ed una più specifica in cui sono presi in considerazione alcuni esempi di molecole che sono state modificate per sviluppare farmaci attualmente in uso (tra questi: salicilati e aspirina, tassolo e vinca per lo sviluppo di farmaci antitumorali, cocaina e lidocaina, acido glicirretinico e carbenoxolone). Alla fine del corso verrà condotta una simulazione dell'esame.
Prerequisiti e modalità di esame
L'esame finale verterà su tutti gli argomenti del programma e lo studente dovrà dimostrare di aver compreso i concetti fondamentali di ogni argomento.
L'esame è scritto, della durata di 2 ore. Verranno proposte 7 domande a scelta multipla (del valore di 2 punti ciascuna) e 1 domanda aperta (del valore di 16 punti).
Materiale didattico e bibliografia
Materiale iconografico in formato digitale fornito dal docente e reso disponibile sul sito ARIEL.
STUDENTI NON FREQUENTANTI
Programma
Il corso si articolerà in due parti, una generale per riprendere alcuni concetti generali importanti per il corso (Definizioni e concetti generali: cos'è un principio attivo, quali sono i fattori che ne influenzano quantità e qualità, la farmacocinetica, il frazionamento-bioguidato) ed una più specifica in cui sono presi in considerazione alcuni esempi di molecole che sono state modificate per sviluppare farmaci attualmente in uso (tra questi: salicilati e aspirina, tassolo e vinca per lo sviluppo di farmaci antitumorali, cocaina e lidocaina, acido glicirretinico e carbenoxolone). Alla fine del corso verrà condotta una simulazione dell'esame.
Prerequisiti e modalità di esame
L'esame finale verterà su tutti gli argomenti del programma e lo studente dovrà dimostrare di aver compreso i concetti fondamentali di ogni argomento.
L'esame è scritto, della durata di 2 ore. Verranno proposte 7 domande a scelta multipla (del valore di 2 punti ciascuna) e 1 domanda aperta (del valore di 16 punti).
Materiale didattico e bibliografia
Materiale iconografico in formato digitale fornito dal docente e reso disponibile sul sito ARIEL.
Periodo
Secondo semestre
Periodo
Secondo semestre
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi
Docente/i
Ricevimento:
Previo appuntamento via e-mail
DiSFeB, Via Balzaretti 9 - 20133 Milano