Filosofia del diritto e informatica giuridica

A.A. 2019/2020
Insegnamento per
9
Crediti massimi
63
Ore totali
SSD
IUS/20
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Filosofia del diritto:
- Conoscenza dei concetti fondamentali della materia, delle principali teorie odierne e dello stato dell'arte della discussione in corso;
- Capacità di rielaborare i temi oggetto delle lezioni e di applicare i casi teorici alle situazioni concrete;
- Utilizzo di un linguaggio appropriato nell'esposizione dei problemi e nell'argomentazione pro o contro una certa scelta;

Informatica giuridica:
1. Conoscenza e comprensione Il Corso mira a fornire agli studenti di sociologia del diritto e di filosofia del diritto un approccio corretto all'uso delle tecnologie da parte del giurista ("Informatica giuridica"), con particolare attenzione all'uso pratico del computer e della connessione in rete per fini professionali, in giudizio, nell'attività tipica di uno studio legale o notarile, per il giurista d'impresa e a una comprensione delle problematiche informatico-giuridiche. Attenzione sarà anche dedicata alle questioni informatico-giuridiche connesse alle problematiche filosofiche e sociologiche.
2. Applicazione delle conoscenze e della comprensione Le nozioni acquisite saranno d'immediata utilità teorica e pratica per migliorare il rapporto tra l'utente e le tecnologie utilizzate, e consentiranno una comprensione più accurata di tutti gli aspetti di un ambito in costante evoluzione, soprattutto dal punto di vista sociologico e filosofico.
3. Formulazione di giudizi Il Corso fornirà agli studenti la capacità di scegliere in ogni momento un utilizzo corretto delle tecnologie e dell'ambiente nel quale si troveranno a operare, con approcci valutativi indipendenti (e non necessariamente legati al prodotto o al software "più utilizzato") e con una costante attenzione pratica a un uso delle tecnologie che sia utile nel futuro contesto professionale.
4. Abilità comunicative Il Corso darà la possibilità agli studenti di esporre questioni tecnologiche e informatico-giuridiche complesse con proprietà di linguaggio e con chiarezza.
5. Abilità di apprendimento Il Corso punta a fornire agli studenti un miglioramento concreto nelle loro competenze informatico-giuridiche con una curva di apprendimento molto rapida e con la possibilità di utilizzare immediatamente, anche al di fuori del contesto universitario, le nozioni apprese.
Filosofia del diritto:
Al termine del corso, lo studente avrà fatto propri i contenuti del corso, avrà sviluppato adeguate capacità argomentative a livello concettuale e avrà acquisito competenze idonee a favorire il proseguimento degli studi con una più approfondita consapevolezza della dimensione filosofica di alcuni problemi normativi nel diritto.

Informatica giuridica:
Al termine del corso lo studente che abbia proficuamente appreso la materia avrà una conoscenza approfondita degli argomenti del corso, con l'acquisizione di un metodo di ragionamento idoneo ad affrontare temi informatico-giuridici più specifici e complessi rispetto alle nozioni istituzionali.

Struttura insegnamento e programma

Edizione attiva
Responsabile
Moduli o unità didattiche
Filosofia del diritto
IUS/20 - FILOSOFIA DEL DIRITTO - CFU: 6
Lezioni: 42 ore
Docente: Ricciardi Mario

Informatica Giuridica
IUS/20 - FILOSOFIA DEL DIRITTO - CFU: 3
Lezioni: 21 ore

Informazioni sul programma
Il corso si propone di introdurre gli studenti ai concetti fondamentali del diritto, individuandone e discutendone i profili normativi.
L'obiettivo è offrire una cornice teorica all'interno della quale poi trattare questioni più specifiche, che toccano la valutazione morale delle norme giuridiche e delle scelte pubbliche e le decisioni nei "casi difficili".
Le lezioni cercheranno di favorire la discussione in aula, anche al fine di contribuire al miglioramento delle capacità argomentative degli studenti.

Studenti Erasmus: Non sono previsti programmi specifici per gli studenti Erasmus, che comunque sono invitati a contattare il docente con congruo anticipo rispetto alla data d'esame.

Programma di Informatica giuridica: Il Corso ha lo scopo specifico di far conseguire agli studenti:
· una conoscenza approfondita degli argomenti oggetto del Corso, sia dal punto di vista tecnico, sia giuridico, sul presupposto dell'avvenuta acquisizione dei primi elementi basilari durante la precedente carriera universitaria;
· la capacità di affrontare criticamente i temi e risolvere le questioni giuridiche attraverso la rielaborazione delle nozioni apprese;
· il rafforzamento del linguaggio tecnico e informatico attinente alla materia;
· la capacità di collegare i diversi argomenti al fine di elaborare proposte utili alla soluzione di fattispecie concrete, anche attraverso lezioni di taglio pratico svolte con la partecipazione attiva degli studenti.
Ricevimento studenti: Il Professor Ziccardi riceve gli studenti il giovedì mattina dalle 10:30 alle 13:30 nel suo ufficio.

Studenti Erasmus: Non sono previsti programmi specifici per gli studenti Erasmus, che comunque sono invitati a contattare il docente con congruo anticipo rispetto alla data d'esame.
Prerequisiti e modalità di esame
Filosofia del diritto: Esame orale. Non è prevista alcuna verifica in itinere.

Informatica giuridica: La prova finale si svolge in forma orale. È prevista una verifica al termine del Corso per i frequentanti sotto forma di tesina.
Filosofia del diritto
Programma
Lezione 1 Giustizia: (i) Fenomenologia dell'ingiustizia (cap. 4, pp. 77-79)
Lezione 2 Giustizia: (ii) Aristotele sulla giustizia (cap. 4, pp. 79-83)
Lezione 3 Giustizia: (iii) Reciprocità e giustizia (cap. 4, pp. 83-85)
Lezione 4 Giustizia: (iv) Mutualità di restrizioni e giustizia (cap. 4, pp. 85-87)
Lezione 5 Giustizia: (v) Imparzialità e giustizia (cap. 4, pp. 87-91)
Lezione 6 Giustizia: (vi) Giustizia non comparativa (cap. 4, pp. 91-92)
Lezione 7 Responsabilità: (i) La responsabilità fra etica e diritto (cap. 6, pp. 117-118)
Lezione 8 Responsabilità: (ii) L'analisi della responsabilità (cap. 6, pp. 118-120)
Lezione 9 Responsabilità: (iii) La responsabilità come capacità (cap. 6, pp. 120-123)
Lezione 10 Responsabilità: (iv) La responsabilità come causa (cap. 6, pp. 123-125)
Lezione 11 Responsabilità: (v) La responsabilità come colpevolezza: intenzione e giustificazioni (cap. 6, pp. 125-127)
Lezione 12 Responsabilità: (vi) La responsabilità come colpevolezza: libertà e scusanti (cap. 6, pp. 127-130)
Lezione 13 Diritti: (i) Il concetto di diritto soggettivo (cap. 7, pp. 131-135)
Lezione 14 Diritti: (ii) Concezioni dei diritti (cap. 7, pp. 135-141)
Lezione 15 Diritti: (iii) Il contenuto dei diritti (cap. 7, pp. 141-144)
Lezione 16 Torto: (i) C'è una filosofia del diritto privato? (cap. 8, pp. 145-148)
Lezione 17 Torto: (ii) Torto e responsabilità civile (cap. 8, pp. 148-153)
Lezione 18 Torto: (iii) Concetto di torto e principi di giustizia (cap. 8, pp. 153-166)
Lezione 19 Contratto: La giustificazione dell'obbligazione contrattuale
Lezione 20 Proprietà: (i) Concetto e concezioni di proprietà (cap. 10, pp. 193-199)
Lezione 21 Proprietà: (ii) Giustificazioni della proprietà (cap. 10, pp. 200-205)
Materiale didattico e bibliografia
Mario Ricciardi, Andrea Rossetti, Vito Velluzzi (a cura di), Filosofia del diritto. Norme, concetti, argomenti, Carocci, Roma, 2015
Informatica Giuridica
Programma
Il Corso ha come scopo quello di presentare agli studenti un approccio al corretto uso delle tecnologie da parte del giurista, al fine di migliorare sensibilmente le loro competenze informatico-giuridiche e di consentire procedimenti valutativi indipendenti, utili al futuro contesto professionale. Il programma sarà articolato in dieci lezioni da due ore l'una, durante le quali il Professore illustrerà questioni attinenti i) la data governance, ii) la protezione dei dati e il GDPR, iii) la pubblica amministrazione digitale, iv) gli open data, v) il voto elettronico, vi) la firma digitale, vii) la PEC, viii) il digital single market e il diritto, ix) l'e-commerce, xi) la sharing economy, xii) gli smart contract, xiii) la blockchain, xiv) l'intelligenza artificiale, xv) le cryptovalute, xvi) il machine learning e l'utilizzo delle DLT.

Programma analitico:
· Prima lezione (2 ore): la sicurezza giuridica e la informatica: dal Codice Privacy al GDPR, la protezione dei dati nella società dell'informazione.
· Seconda lezione (2 ore): il GDPR e gli adempimenti principali.
· Terza lezione (2 ore): GDPR, analisi del rischio e misure di sicurezza.
· Quarta lezione (2 ore): la pubblica amministrazione digitale.
· Quinta lezione (2 ore): gli open data e il voto elettronico.
· Sesta lezione (2 ore): il digital single market.
· Settima lezione (2 ore): la sharing economy.
· Ottava lezione (2 ore): le problematiche giuridiche dell'e-commerce.
· Nona lezione (2 ore): la blockchain e i registri distribuiti.
· Decima lezione (2 ore): l'intelligenza artificiale e il machine learning.
Materiale didattico e bibliografia
Il testo su cui studiare è:
P. Perri, G. Ziccardi (a cura di), Tecnologia e diritto. Informatica Giuridica, Volume II (2019), Giuffrè, Milano, 2019.
Il testo andrà studiato integralmente ad esclusione dei seguenti Capitoli.
· Capitolo V
· Capitolo IX
· Capitolo XIII
· Capitolo XV
· Capitolo XVIII
· Capitolo XXI
· Capitolo XXIII
· Capitolo XXIV
· Capitolo XXVII
· Capitolo XXXII
Periodo
Primo semestre
Periodo
Primo semestre
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi
Docente/i
Ricevimento:
su appuntamento tramite e-mail all'indirizzo: mario.ricciardi@unimi.it
Sezione di filosofia e sociologia del diritto
Ricevimento:
giovedì dalle 10,30 alle 11,30 scrivendo per mail a giovanni.ziccardi@unimi.it
Dipartimento "Cesare Beccaria"