Moot court: law and religion

A.A. 2019/2020
Insegnamento per
3
Crediti massimi
20
Ore totali
SSD
IUS/11 IUS/21
Lingua
Inglese
Obiettivi formativi
Il corso ha lo scopo primario di preparare i team destinati a partecipare alla Moot Court competition in Law and Religion, ma si rivolge anche a tutti gli studenti che, non potendo far parte delle squadre, vogliano comunque approfondire i temi e gli argomenti trattati.

Struttura insegnamento e programma

Edizione attiva
Responsabile
IUS/11 - DIRITTO ECCLESIASTICO E CANONICO - CFU: 0
IUS/21 - DIRITTO PUBBLICO COMPARATO - CFU: 0
Lezioni: 20 ore
Programma
Il modulo integra gli insegnamenti di Diritto pubblico comparato e Diritto ecclesiastico, approfondendo la materia concernente la tutela della libertà di religione nel contesto sovranazionale europeo e in quello statunitense. Le lezioni sono di tipo seminariale e l'approccio è casistico, orientato ad analizzare le differenze nel legal reasoning della Corte Europea dei Diritti dell'Uomo e della Corte Suprema degli Stati Uniti d'America.
Il corso è collegato a una competizione internazionale di simulazione processuale in materia di Law and Religion che già da anni vede impegnati gli studenti di Giurisprudenza della Statale: ogni anno, a partire dal 2015, squadre di studenti della nostra Facoltà partecipano alla International Moot Court competition in Law and Religion, avente ad oggetto casi concernenti la disciplina giuridica del diritto di libertà di pensiero, coscienza e religione, oltre che del principio di non discriminazione in materia religiosa.
I partecipanti possono concorrere davanti a due giurisdizioni: quella della Corte suprema degli Stati Uniti d'America e quella della Corte europea dei Diritti dell'Uomo (cfr., per l'edizione 2018-2019: https://lastatalenews.unimi.it/due-squadre-statale-podio-moot-court-com…).
La competizione si articola in due fasi. Nella prima le squadre sono chiamate a redigere due memorie processuali in inglese - una per l'attore, l'altra per il convenuto - a partire da un caso che viene loro assegnato dal comitato organizzatore (il caso è unico per entrambe le giurisdizioni, ma le fattispecie concrete sono differenziate, tenendo conto delle specificità dei diversi contesti giuridici). Solo le squadre migliori, valutate sulla base delle memorie scritte, accedono alla fase finale.
Quest'ultima si svolge oralmente, come un processo simulato in forma semplificata: ogni squadra è chiamata a presentare le proprie argomentazioni in lingua inglese, nel contraddittorio diretto con un altro team, davanti a un collegio giudicante composto da giudici o giuristi di fama internazionale.
Materiale didattico e bibliografia
Tutte le indicazioni saranno date a lezione; è stata attivata anche una pagina dedicata sul portale didattico Ariel. Per ulteriori informazioni è comunque possibile contattare direttamente i docenti (luca.vanoni@unimi.it; marcello.toscano@unimi.it).
Periodo
Primo semestre
Periodo
Primo semestre
Modalità di valutazione
Giudizio di approvazione
Giudizio di valutazione
superato/non superato
Docente/i
Ricevimento:
Mercoledì ore 12:00 o in altro giorno e/o orario previamente concordato a mezzo e-mail. Il ricevimento del 18 settembre si terrà alle 10:00 presso la Sezione di Diritto penale (II piano)
Sezione di Diritto ecclesiastico e canonico
Ricevimento:
Previo appuntamento via mail
Sezione di Diritto Costituzionale