Filologia dei testi a stampa

A.A. 2019/2020
Insegnamento per
9
Crediti massimi
60
Ore totali
SSD
L-FIL-LET/13
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Conoscenze: conoscenza dei procedimenti di stampa e di lettura delle edizioni; conoscenza delle modalità di indagine autoptica delle carte d'autore.
Capacità: capacità di analisi di edizioni e di carte d'autore e capacità di individuare i problemi connessi al loro studio, con eventuali possibili soluzioni.

Struttura insegnamento e programma

Edizione attiva
Moduli o unità didattiche
Unita' didattica A
L-FIL-LET/13 - FILOLOGIA DELLA LETTERATURA ITALIANA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B
L-FIL-LET/13 - FILOLOGIA DELLA LETTERATURA ITALIANA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C
L-FIL-LET/13 - FILOLOGIA DELLA LETTERATURA ITALIANA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Informazioni sul programma
Argomento del corso: Edizioni di classici nell'Italia di primo Ottocento (60 ore; 9 cfu)

Unità didattica A (20 ore; 3 cfu): Strumenti per la filologia delle stampe
Unità didattica B (20 ore; 3 cfu): Strumenti per la filologia d'autore: edizioni critiche cartacee e in digitale
Unità didattica C (20 ore; 3 cfu): Edizioni di classici nell'Italia di primo Ottocento

Il corso è rivolto agli studenti dei corsi di laurea magistrali in Lettere moderne e in Editoria, culture della comunicazione e della moda (curriculum editoria), con il numero di crediti previsti per il personale piano di studi. Per 6 cfu lo studente deve fare riferimento alle unità didattiche A e B.

Presentazione del corso
Il corso si propone, nell'unità didattica A, di fornire agli studenti la strumentazione necessaria per individuare le caratteristiche e le problematiche testuali delle edizioni a stampa, a partire dal lavoro tipografico dei primi secoli fino a quello contemporaneo e, nell'unità didattica B, di fornire una presentazione della filologia d'autore, con particolare riferimento alla rappresentazione delle varianti. Più specificamente si introdurranno riflessioni e esercitazioni su edizioni critiche su carta e in digitale. L'unità didattica C avrà un carattere monografico, soffermandosi su questioni ecdotiche di carattere generale individuabili in alcune emblematiche edizioni pubblicate nei primi decenni dell'Ottocento.

Prerequisiti
Conoscenza della terminologia e delle pratiche filologiche, acquisita in precedenti esami di filologia romanza o di filologia italiana.

Risultati di apprendimento
Conoscenze:
- Modalità di produzione e di edizione del libro stampato, nell'antico regime tipografico e in età moderna e contemporanea;
- Modalità di studio delle carte d'autore e loro edizione.
Competenze:
- Capacità di indagare da un punto di vista filologico esemplari di libri antichi e moderni, ricavandone dati utili per la descrizione bibliologica e per l'interpretazione critica;
- Capacità di affrontare autografi e di definire le caratteristiche della loro pubblicazione.

Indicazioni bibliografiche
Unità didattica A:
- Susanna Villari, Cos'è la filologia dei testi a stampa, Roma, Carocci, 2014;
- Conor Fahy, Saggi di bibliografia testuale, Padova, Antenore, 1988. I seguenti saggi: Introduzione alla bibliografia testuale; Edizione, impressione, emissione, stato; L'Ariosto, "Orlando Furioso" [ ]: profilo di un'edizione;
- V. Fera, S. Villari, P. Italia, G. Frosini, Quattro conversazioni di filologia, Biblioteca Ambrosiana/
Bulzoni editore, Roma, 2016 (solo: Susanna Villari, Critica letteraria, filologia, bibliografia nell'età contemporanea).

Per gli studenti Erasmus incoming: l'esame di questo modulo può essere sostenuto in inglese, portando il volume:
- Philip Gaskell, A new introduction to bibliography, Oxford, Clarendon press, 1985.

Unità didattica B:
- Paola Italia - Giulia Raboni, Che cos'è la filologia d'autore, Roma. Carocci, 2010;
- V. Fera, S. Villari, P. Italia, G. Frosini, Quattro conversazioni di filologia, Biblioteca Ambrosiana/
Bulzoni editore, Roma, 2016 (solo: Paola Italia, Stratigrafie e varianti, da Manzoni a Gadda. Nuove
prospettive per la filologia d'autore);
- Elena Pierazzo, Il testo è morto: lunga vita ai testi. Pluralismo testuale e edizioni digitali, in "Prassi Ecdotiche della Modernità Letteraria", n. 3, pp. 321-344, disponibile all'indirizzo:
https://riviste.unimi.it/index.php/PEML/article/view/10633;
- Elena Pierazzo, Le edizioni digitali e l'analisi linguistica: i casi di Jane Austen e di Anton Francesco Doni, in Edizioni critiche digitali - Digital Critical Edition. Edizioni a confronto - Comparing Editions, a cura di Paola Italia e Claudia Bonsi, Roma, Sapienza Università Editrice, disponibile liberamente in PDF all'indirizzo: http://www.editricesapienza.it/node/7479.

Unità didattica C:
- Alberto Cadioli, La prima serie della collezione dei Classici Italiani, in Dal Parnaso italiano agli Scrittori d'Italia, a cura di Paolo Bartesaghi e Giuseppe Frasso, con la collaborazione di Stefania Baragetti e Virna Brigatti, «Studi Ambrosiani di Italianistica», Roma, Bulzoni, 2012;
- Alberto Cadioli, Prassi editoriali dei classici italiani, in Milano nell'età della restaurazione (1814- 1848). Cultura letteraria e studi linguistici e filologici, a cura di Alberto Cadioli e William Spaggiari, con la collaborazione di Stefania Baragetti, «Studi Ambrosiani di Italianistica», Roma, Bulzoni, 2015;
- Alberto Cadioli Francesco Reina e la riflessione sull'"ultima volontà dell'autore" nella Milano di primo Ottocento, in Meminisse iuvat. Studi in memoria di Violetta de Angelis, a cura di Filippo Bognini, prefazione di Gian Carlo Alessio, Pisa, ETS, 2012.

I saggi di Alberto Cadioli sono reperibili in AIR - Unimi

Programma d'esame per studenti non frequentanti
Unità didattica A:
- Susanna Villari, Cos'è la filologia dei testi a stampa, Roma, Carocci, 2014;
- Conor Fahy, Saggi di bibliografia testuale, Padova, Antenore, 1988. I seguenti saggi: Introduzione alla bibliografia testuale; Edizione, impressione, emissione, stato; L'Ariosto, "Orlando Furioso" [ ]: profilo di un'edizione;
- V. Fera, S. Villari, P. Italia, G. Frosini, Quattro conversazioni di filologia, Biblioteca Ambrosiana/
Bulzoni editore, Roma, 2016 (solo: Susanna Villari, Critica letteraria, filologia, bibliografia nell'età contemporanea);
- Pasquale Stoppelli (a cura di), Filologia dei testi a stampa, Nuova edizione aggiornata, Cagliari,
CUEC/Centro di studi filologici sardi, 2008. I seguenti saggi: Introduzione, Il criterio del testo-base (Greg); La trasmissione del testo (Gaskell); L'autorità multipla (Bowers); Il problema editoriale dell'ultima volontà dell'autore (Tanselle); Postfazione del 2008.

Per gli studenti Erasmus incoming: l'esame di questo modulo può essere sostenuto in inglese, portando il volume:
- Philip Gaskell, A new introduction to bibliography, Oxford, Clarendon press, 1985.

Unità didattica B:
- Paola Italia - Giulia Raboni, Che cos'è la filologia d'autore, Roma. Carocci, 2010;
- Gianfranco Contini, Come lavorava l'Ariosto, ora in G. Contini, Esercizî di lettura, Torino, Einaudi, 1974;
- V. Fera, S. Villari, P. Italia, G. Frosini, Quattro conversazioni di filologia, Biblioteca Ambrosiana/
Bulzoni editore, Roma, 2016 (solo: Paola Italia, Stratigrafie e varianti, da Manzoni a Gadda. Nuove
prospettive per la filologia d'autore);
- Elena Pierazzo, Il testo è morto: lunga vita ai testi. Pluralismo testuale e edizioni digitali, in "Prassi Ecdotiche della Modernità Letteraria", n. 3, pp. 321-344, disponibile all'indirizzo: (https://riviste.unimi.it/index.php/PEML/article/view/10633);
- Elena Pierazzo, Le edizioni digitali e l'analisi linguistica: i casi di Jane Austen e di Anton Francesco Doni, in Edizioni critiche digitali - Digital Critical Edition. Edizioni a confronto - Comparing Editions, a cura di Paola Italia e Claudia Bonsi, Roma, Sapienza Università Editrice, disponibile liberamente in PDF all'indirizzo: http://www.editricesapienza.it/node/7479;
- M. Zanardo, T. Lebarbé, C. Del Vento, Re-Thinking Leopardi: Towards the Digital Edition of the Canti, in Edizioni critiche digitali - Digital Critical Edition. Edizioni a confronto - Comparing Editions, a cura di Paola Italia e Claudia Bonsi, Roma, Sapienza Università Editrice, disponibile liberamente in PDF all'indirizzo: http://www.editricesapienza.it/node/7479;
- C. Bonsi, A. Di Iorio, F. Vitali, Varianti e versioning: il caso dei Promessi Sposi, in Edizioni critiche digitali - Digital Critical Edition. Edizioni a confronto - Comparing Editions, a cura di Paola Italia e Claudia Bonsi, Roma, Sapienza Università Editrice, disponibile liberamente in PDF all'indirizzo: http://www.editricesapienza.it/node/7479.

Per gli studenti Erasmus incoming: l'esame di questo modulo può essere sostenuto in inglese, portando i saggi in inglese del volume: Edizioni critiche digitali - Digital Critical Edition. Edizioni a confronto - Comparing Editions, a cura di Paola Italia e Claudia Bonsi, Roma, Sapienza Università Editrice, disponibile liberamente in PDF all'indirizzo: http://www.editricesapienza.it/node/7479

Unità didattica C:
- Amedeo Quondam, Il canone dei classici italiani, in Dal Parnaso italiano agli Scrittori d'Italia, a cura di Paolo Bartesaghi e Giuseppe Frasso, con la collaborazione di Stefania Baragetti e Virna Brigatti, «Studi Ambrosiani di Italianistica», Roma, Bulzoni, 2012;
- Alberto Cadioli, La prima serie della collezione dei Classici Italiani, in Dal Parnaso italiano agli Scrittori d'Italia, a cura di Paolo Bartesaghi e Giuseppe Frasso, con la collaborazione di Stefania Baragetti e Virna Brigatti, «Studi Ambrosiani di Italianistica», Roma, Bulzoni, 2012;
- Alberto Cadioli, Prassi editoriali dei classici italiani, in Milano nell'età della restaurazione (1814- 1848). Cultura letteraria e studi linguistici e filologici, a cura di Alberto Cadioli e William Spaggiari, con la collaborazione di Stefania Baragetti, «Studi Ambrosiani di Italianistica», Roma, Bulzoni, 2015.
- Alberto Cadioli Francesco Reina e la riflessione sull'"ultima volontà dell'autore" nella Milano di primo Ottocento, in Meminisse iuvat. Studi in memoria di Violetta de Angelis, a cura di Filippo Bognini, prefazione di Gian Carlo Alessio, Pisa, ETS, 2012.

A questi andranno aggiunti due tra i seguenti saggi:

- William Spaggiari, Ebbi sempre nel cuore letizia e poesia: Andrea Rubbi e il Parnaso italiano, in Dal Parnaso italiano agli Scrittori d'Italia, a cura di Paolo Bartesaghi e Giuseppe Frasso, con la collaborazione di Stefania Baragetti e Virna Brigatti, «Studi Ambrosiani di Italianistica», Roma, Bulzoni, 2012;
- Cristina Bolelli, La seconda serie dei Classici Italiani, 1818-1839, in Dal Parnaso italiano agli Scrittori d'Italia, a cura di Paolo Bartesaghi e Giuseppe Frasso, con la collaborazione di Stefania Baragetti e Virna Brigatti, «Studi Ambrosiani di Italianistica», Roma, Bulzoni, 2012;
- Giovanni Biancardi, La Biblioteca scelta di Giovanni Silvestri, in Dal Parnaso italiano agli Scrittori d'Italia, a cura di Paolo Bartesaghi e Giuseppe Frasso, con la collaborazione di Stefania Baragetti e Virna Brigatti, «Studi Ambrosiani di Italianistica», Roma, Bulzoni, 2012.

Avvertenza
Gli studenti stranieri o Erasmus incoming sono invitati a prendere tempestivamente contatto col docente titolare del corso.
Le modalità d'esame per studenti con disabilità e/o con DSA dovranno essere concordate col docente, in accordo con l'Ufficio competente.

02/08/2019
Periodo
Primo semestre
Periodo
Primo semestre
Modalità di valutazione
Esame
Giudizio di valutazione
voto verbalizzato in trentesimi
Docente/i
Ricevimento:
Si avvisa che il ricevimento del professor Cadioli si terrà ogni lunedì, dalle ore 13,30, nello studio del docente.
Studio docente, Sezione Modernistica del Dipartimento di Studi letterari, filologici e linguistici; II piano sottotetto