TECNICHE DI FISIOPATOLOGIA CARDIOCIRCOLATORIA E PERFUSIONE CARDIOVASCOLARE (Classe L/SNT3)-Immatricolati dall'a.a. 2011/2012

Medicina e Chirurgia
Laurea triennale
A.A. 2015/2016
L/SNT3 - Professioni sanitarie tecniche
Laurea triennale
180
Crediti
Accesso
Programmato
3
Anni
Italiano
I laureati del Corso di Laurea in Tecniche di fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare in conformità agli indirizzi dell'Unione Europea, dovranno essere dotati:
·delle basi scientifiche e della preparazione teorico-pratica necessarie per la comprensione dei fenomeni biologici ed ereditari, dei principali meccanismi di funzionamento degli organi e degli apparati;
·della conoscenza dell'evoluzione della professione, dei concetti fondanti e della metodologia specifica;
·della conoscenza dei fondamenti, dell'evoluzione e delle caratteristiche della teoria;
·della conoscenza dei principi e delle norme che definiscono il campo proprio di attività e di responsabilità professionale;
·della conoscenza dei principi di bioetica, deontologici e giuridici e medico-legali della professione;
·di un livello di autonomia professionale, decisionale ed operativa derivante da un percorso formativo caratterizzato;
·delle conoscenze teoriche essenziali che derivano dalle scienze di base, nella prospettiva della loro successiva applicazione professionale;
·delle conoscenze, delle abilità e dell'esperienza utili a pianificare, gestire e valutare l'intervento professionale;
·delle conoscenze, delle abilità e dell'esperienza atte a garantire la corretta applicazione della teoria appresa;
·della capacità di concorrere direttamente all'aggiornamento relativo al proprio profilo professionale;
·della metodologia e della cultura necessarie per la pratica della formazione permanente;
·della capacità di collaborare e di integrarsi con le diverse figure professionali nelle attività di gruppo;
·della capacità di avvalersi, ove necessario, della collaborazione e dell'opera di personale di supporto e di contribuire alla sua formazione,
·della capacità didattica orientata al tutorato clinico degli studenti;
·della conoscenza delle dimensioni etiche e storiche della medicina con particolare riferimento ai supporti cardiocircolatori;
·la capacità di utilizzare almeno una lingua dell'Unione Europea, oltre l'italiano.

I laureati devono inoltre raggiungere le seguenti competenze culturali e professionali specifiche:
·apprendere le basi per la comprensione quantitativa e qualitativa dei fenomeni biologici e fisiologici;
·apprendere l'organizzazione strutturale del corpo umano, con le sue principali applicazioni di carattere anatomo-clinico, dal livello macroscopico a quello microscopico ed i meccanismi attraverso i quali tale organizzazione si realizza nel corso dello sviluppo embrionale;
·apprendere le caratteristiche morfologiche essenziali degli organi e dei tessuti che appartengono al sistema cardiovascolare;
·apprendere i fondamenti dei valori della medicina e dell'etica, di diritto sanitario, di management e degli aspetti legali ed etici della professione;
·sviluppare le abilità professionali previste dal profilo;
·apprendere le tecniche di base della circolazione extracorporea, e più in generale dell'assistenza cardiocircolatoria meccanica, cardiorespiratoria e respiratoria;
·sviluppare le conoscenze dei differenti sistemi di perfusione e apprendere la loro applicazione sul paziente;
·apprendere le metodiche extracorporee di perfusione normotermiche e ipertermiche per terapie antiblastiche distrettuali;
·apprendere le basi metaboliche che regolano il funzionamento di organi ed apparati con particolare riferimento al cuore, alla circolazione arteriosa e venosa ed al sistema respiratorio;
·apprendere le basi fisiologiche dei principali organi ed apparati con particolare riferimento al cuore ed ai vasi;
·apprendere le basi farmacologiche del trattamento clinico della patologia cardiovascolare;
·apprendere le basi biologiche della protezione miocardica, midollare e cerebrale durante la perfusione extracorporea;
·apprendere le basi biologiche della protezione d'organo per preservarne la vitalità durante ischemie prolungate;
·conoscere i fondamenti, la teoria ed i principi utili alla comprensione dei principi di base che regolano la fluidodinamica ;
·aver conoscenza dei principi di base dell'attività elettrica del cuore per poter eseguire il controllo strumentale di dispositivi di pacemaker e defibrillatore automatico impiantabile;
·sviluppare autonomia gestionale nell'erogazione di procedure di diagnostica strumentale;
·garantire la corretta applicazione delle prescrizioni diagnostiche terapeutiche richieste;
·conoscere i principi utili alla comprensione del funzionamento delle apparecchiature e dei materiali medicali;
·conoscere la prevenzione e l'epidemiologia delle malattie con particolare riferimento al sistema cardiovascolare;
·aver conoscenza di nozioni di medicina interna con particolare riferimento al sistema cardiovascolare, toracico-pneumologico;
·aver conoscenza dei principi generali di chirurgia con particolare riferimento alla chirurgia toracica e cardiovascolare.
Accesso senza debiti alle seguenti lauree magistrali
Il laureato in Tecniche di Fisiopatologia Cardiocircolatoria e Perfusione Cardiovascolare può accedere ai Corsi di Laurea Magistrale appartenenti alla Classe LM/SNT3.
Il Tecnico di Fisiopatologia Cardiocircolatoria e Perfusione Cardiovascolare è l'operatore sanitario, dotato di solide conoscenze di base e pratiche nel settore delle scienze e tecniche della fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare, capace di svolgere responsabilmente, negli ambiti di sua competenza, attività di conduzione e manutenzione di apparecchiature relative alle tecniche di circolazione extracorporea, tecniche di emodinamica e tecniche di assistenza circolatoria; effettua con autonomia tecnico-professionale le sue prestazioni lavorative in diretta collaborazione con altro personale laureato preposto alle diverse responsabilità operative di appartenenza; è responsabile nelle strutture operative, del corretto adempimento delle procedure e del loro operato nell'ambito delle loro funzioni, in applicazione dei protocolli di lavoro definiti dai dirigenti responsabili; controlla e verifica il corretto funzionamento delle apparecchiature utilizzate, provvedendo alla manutenzione ordinaria ed alla eventuale eliminazione di piccoli inconvenienti; partecipa alla programmazione ed organizzazione del lavoro nell'ambito della struttura in cui opera.
Gli sbocchi occupazionali per il laureato in Tecniche della Fisiopatologia Cardiocircolatoria e Perfusione Cardiovascolare sono individuabili in:
1. in ambito cardiochirurgico nella conduzione della circolazione extracorporea, delle assistenze circolatorie;
2. in ambito oncologico per il trattamento antiblastico distrettuale;
3. in centri di trapianti d'organo ove necessita un supporto circolatorio o dove vengono applicate tecniche di
conservazione d'organo;
4. in ambito neurochirurgico nella conduzione di interventi chirurgici in ipotermia profonda;
5. in centri di emodinamica e cateterismo cardiaco;
6. nei laboratori diagnostici di ecocardiografia ed ecocolor-doppler vascolare
7. nelle industrie di produzione ed agenzie di vendita operanti nel settore;
8. nei laboratori di ricerca universitaria ed extrauniversitaria nel settore biomedico.
http://statistiche.almalaurea.it/universita/statistiche/trasparenza?cod…
La frequenza a tutte le attività didattiche previste dal piano degli studi è obbligatoria.
Per essere ammesso a sostenere la relativa verifica di profitto, lo studente deve aver frequentato almeno il 75% delle ore di attività didattica previste per ciascuna attività formativa.

Elenco insegnamenti

Primo semestre
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Obbligatorio
Anatomia e fisiologia propedeutiche 7 75 Italiano
- Anatomia umana3
- Fisiologia3
- Istologia1
Bioingegneria e tecnologie mediche 8 80 Italiano
- Bioingegneria elettronica ed informatica2
- Fisica applicata2
- Misure elettriche ed elettroniche2
- Scienza e tecnologia dei materiali2
Informatica 3 18 Italiano
Laboratori professionali (primo anno) 1 15 Italiano
Scienze biomediche 6 60 Italiano
- Biochimica2
- Biologia applicata1
- Genetica medica1
- Microbiologia e microbiologia clinica1
- Patologia generale1
Seminari multidisciplinari per approfondimenti specifici (primo anno) 1 10 Italiano
Secondo semestre
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Obbligatorio
Epidemiologia, statistica medica e medicina del lavoro 8 80 Italiano
- Epidemiologia statica medica2
- Igiene generale e applicata2
- Metodi igienico preventivi e principi di assistenza infermieristica2
- Radioprotezione1
- Sicurezza negli ambienti di lavoro1
Lingua inglese 2 20 Italiano
Malattie cardiocircolatorie 4 40 Italiano
- Fisiopatologia del sistema cardiocircolatorio1
- Fisiopatologia della circolazione extracorporea2
- Fisiopatologia delle cardiopatie operabili1
Patologia clinica e farmacologia 5 50 Italiano
- Chirurgia generale1
- Farmacologia2
- Medicina interna1
- Patologia clinica1
Tirocinio (primo anno) 15 300 Italiano
Regole di composizione
Elettivi - Lo studente, al primo anno, deve altresì maturare 2 CFU in attività formative a scelta.
Primo semestre
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Obbligatorio
Elettrocardiografia aritmologia ed elettrostimolazione 4 40 Italiano
- Elettrocardiografia, aritmologia ed elettrofisiologia2
- Tecniche applicate all'elettrofisiologia1
- Telemetria1
Imagining cardiotoracico e sonografia cardiovascolare 6 60 Italiano
- Angiografia e diagnostica vascolare2
- Diagnostica per immagini2
- Ecocardiografia2
Pneumologia e patologia polmonare 5 50 Italiano
- Chirurgia toracica2
- Metodi e tecniche diagnostiche e terapia in pneumologia1
- Pneumologia e diagnostica2
Secondo semestre
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Obbligatorio
Circolazione extracorporea 8 80 Italiano
- Anestesia in cardiochirurgia1
- Cardiochirurgia dell'adulto2
- Chirurgia vascolare1
- Metodi e tecniche di circolazione extracorporea4
Laboratori professionali (secondo anno) 1 15 Italiano
Medicina specialistica 7 70 Italiano
- Ematologia1
- Nefrologia2
- Neurologia2
- Oncologia1
- Tecniche terapeutiche in oncologia1
Patologie cardiache in età pediatrica 6 60 Italiano
- Anestesiologia in pediatria1
- Cardiochirurgia in età pediatrica1
- Chirurgia pediatrica e infantile2
- Metodi e tecniche di circolazione extracorporea2
Seminari multidisciplinari per approfondimenti specifici (secondo anno) 1 10 Italiano
Tirocinio (secondo anno) 20 400 Italiano
Regole di composizione
Elettivi - Lo studente, al secondo anno, deve altresì maturare 2 CFU in attività formative a scelta.
Primo semestre
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Obbligatorio
Diritto e organizzazione dei servizi sanitari 4 40 Italiano
- Diritto del lavoro1
- Economia aziendale1
- Organizzazione aziendale1
- Sociologia dei processi organizzativi sanitari1
Tecniche avanzate di perfusione e assistenza meccanica 5 50 Italiano
- Fisiopatologia dello scompenso cardiocircolatorio1
- Scienze tecniche mediche applicate2
- Sistemi di assistenza cardiocircolatoria meccanica2
Tecniche cardiovascolari invasive 4 40 Italiano
- Cardiologia interventistica1
- Procedure cardiovascolari invasive2
- Scienze tecniche mediche applicate1
Secondo semestre
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Obbligatorio
Laboratori professionali (terzo anno) 1 15 Italiano
Principi psicologici, legali e organizzativi che regolano l'esercizio della professione 5 50 Italiano
- Medicina legale2
- Organizzazione e regolamentazione della professione1
- Psicologia applicata2
Ricerca cardiovascolare 4 40 Italiano
- Modelli sperimentali di ricerca cardiovascolare1
- Statistica per la ricerca sperimentale e tecnologica2
- Storia della medicina1
Seminari multidisciplinari per approfondimenti specifici (terzo anno) 1 10 Italiano
Tirocinio (terzo anno) 25 625 Italiano
Attività conclusive
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Obbligatorio
Prova finale 7 Italiano
Regole di composizione
Elettivi - Lo studente, al terzo anno, deve altresì maturare 2 CFU in attività formative a scelta.
Sedi didattiche
L'attività didattica relativa al Corso di Laurea in Tecniche di Fisiopatologia Cardiocircolatoria e Perfusione Cardiovascolare è svolta presso le strutture didattiche locate presso il Centro Cardiologico Monzino, Via Parea n°4, in Milano, ed eventualmente presso altre strutture a disposizione della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università degli Studi di Milano, comprese quelle acquisite in regime di convenzione, da stabilimenti eroganti assistenza del Servizio Sanitario Nazionale, sia pubblici che privati. I Dipartimenti raccordati alla Facoltà di Medicina e Chirurgia, nonché i dipartimenti e le Unità operative di diagnostica cardiovascolare, dotate di moderne attrezzature scientifiche ed assistenziali, sono anche utilizzate per la formazione professionalizzante e lo svolgimento dei tirocini e attività attinenti la prova finale di Laurea.
Presidente del Collegio Didattico
MARCO AGRIFOGLIO
Contatti