TECNICHE ORTOPEDICHE (Classe L/SNT3)-Immatricolati dall'a.a. 2011/2012

Medicina e Chirurgia
Laurea triennale
A.A. 2015/2016
L/SNT3 - Professioni sanitarie tecniche
Laurea triennale
180
Crediti
Accesso
Programmato
3
Anni
Italiano
In relazione agli obiettivi formativi propri del corso di laurea e alle connotazioni della preparazione da esso fornita con il conseguimento della laurea, sia nella prospettiva di proseguire gli studi nei settori più direttamente riferiti alle discipline di pertinenza del corso di laurea che di altri corsi di laurea dei Dipartimenti raccordati alla Facoltà di Medicina e Chirurgia o dell'Ateneo, il corso di laurea in Tecniche Ortopediche, in conformità agli indirizzi dell'Unione Europea, definisce come di seguito gli obiettivi formativi.
I laureati in Tecniche Ortopediche dovranno essere in grado di:
-identificare, prevenire ed affrontare gli eventi critici relativi ai rischi di varia natura e tipologia connessi con l'attività nelle diverse aree del laboratorio ortopedico;
-conoscere la normativa e le leggi dello Stato che disciplinano la professione tecnica, l'attività di laboratorio, i presidi medico-chirurgici e la sanità pubblica;
-valutare l'attendibilità del processo pre-analitico e analitico e di quello produttivo applicando le conoscenze dei fenomeni biologici, fisiologici e patologici;
-conoscere e valutare concetti dinamici di automazione-informatizzazione-comunicazione;
-applicare le conoscenze del progresso scientifico al fine di migliorare l'efficienza e l'efficacia dei processi di analisi e di produzione;
-contribuire alla programmazione ed organizzazione, compresa l'analisi dei costi e l'introduzione di nuovi materiali e tecnologie o identificare e prevenire i fattori che possano influenzare la qualità delle informazioni o del processo di produzione;
-attuare la verifica del corretto funzionamento e l'efficienza delle macchine attraverso test funzionali, calibrazione e manutenzione preventiva, nonché straordinaria in caso di guasti;
-valutare e verificare la sicurezza d'uso dei dispositivi prodotti, approntati o personalizzati;
-progettare e definire le specifiche tecniche;
-produrre, assemblare, modificare, e personalizzare i dispositivi medici richiesti, siano essi ortesi, protesi, ausili tecnici o sistemi di postura, sia correttivi, compensativi, palliativi, contentivi, ovvero posizionali, funzionali, fisiognomici o compressivi, per il corpo e più specificatamente per l'apparato locomotore;
-verificare la congruenza clinico/morfologica e tecnico/funzionale del dispositivo immesso in servizio rimettendone la verifica di efficacia terapeutica/riabilitativa al proscrittore;
-fornire i dispositivi medici prodotti e personalizzati;
-verificare la conformità e la sicurezza dei presidi prodotti e applicati al paziente sottoscrivendone l'attestazione ai termini di legge;
-gestire in qualità i processi e i protocolli di produzione;
-espletare le attività necessarie a garantire l'efficienza e la gestione del rischio del dispositivo prodotto e immesso in servizio anche a mezzo di richiami e protocolli di assistenza programmata;
-curare e garantire direttamente l'assistenza dei presidi prodotti, altresì l'assistenza dei presidi forniti;
-eseguire il follow-up e i monitoraggi tesi alla verifica del mantenimento in efficienza dei dispositivi immessi in servizio e segnalare il raggiungimento dei limiti di congruenza o di sicurezza al fine di proporre il ripristino o la sostituzione del presidio stesso;
-agire in modo coerente con i principi disciplinari, etici e deontologici della professione nelle situazioni tecnico-produttive previste nel progetto formativo;
-riconoscere e rispettare il ruolo e le competenze proprie e degli altri operatori, stabilendo relazioni di collaborazione;
-interagire e collaborare attivamente con equipe interprofessionali al fine di programmare e gestire attività di produzione anche decentrate;
-dimostrare capacità nella gestione dei sistemi informativi ed informatici, nella comunicazione con gli operatori professionali, con i fornitori e con gli utenti del servizio;
-apprendere le basi della metodologia della ricerca e applicare i risultati di ricerche nel campo tecnico-metodologico per migliorare la qualità delle metodiche;
-conoscere i principi dell'analisi economica e le nozioni di base dell'economia pubblica e aziendale;
-conoscere gli elementi essenziali della gestione delle risorse umane, con particolare riferimento alle problematiche in ambito sanitario;
-raggiungere un adeguato livello di conoscenza sia scritta che parlata di almeno una lingua della Unione Europea, oltre l'italiano;
-acquisire competenze informatiche utili alla gestione dei sistemi informatizzati dei servizi, e ai processi di autoformazione.

Inoltre in conformità con il profilo professionale, il curriculum formativo dei laureati in Tecniche Ortopediche dovrà comprendere anche la conoscenza:
- dell'organizzazione biologica fondamentale degli organismi viventi;
- delle caratteristiche morfologiche e strutturali essenziali di cellule, tessuti, organi e apparati dell'organismo umano dal punto di vista microscopico e macroscopico;
- delle modalità di funzionamento dei diversi organi e apparati nell'individuo e i meccanismi molecolari e biochimici alla base dei processi vitali e delle attività metaboliche connesse;
- dei processi fisiologici e patologici connessi allo stato di salute e malattia degli individui nelle diverse età della vita;
- delle nozioni fisiche e statistiche indispensabili per la comprensione e l'interpretazione dei fenomeni biomedici;
- dei principali fenomeni patologici di pertinenza delle diverse specialità cliniche e chirurgiche;
- dei possibili campi di intervento specifici;
- dei principi base delle tecniche di intervento;
- dei principi che guidano l'iter decisionale;
- delle principali problematiche relative ai pazienti affetti da patologie con particolare attenzione all'aspetto preventivo, curativo, riabilitativo e palliativo;
- dei fondamenti delle principali metodologie della diagnostica per immagini e dell'uso delle radiazioni;
- della complessità organizzativa del sistema sanitario;
- dell'importanza di intervenire e collaborare in conformità alle normative vigenti;
- delle problematiche etiche legate alla pratica dell'attività lavorativa;
- dei principi fondamentali per la costruzione di un'autonomia professionale;
- dei fattori di rischio, delle strategie di prevenzione individuali e collettive e degli interventi volti a promuovere la sicurezza di lavoratori e utenti;
- delle norme di radioprotezione previste dalle direttive dell'Unione Europea;
- dei principali pacchetti operativi informatici a scopo di autoformazione, consultazione e collaborazione-scambio all'interno del settore.
Accesso senza debiti alle seguenti lauree magistrali
Il laureato in Tecniche Ortopediche può accedere ai Corsi di Laurea Magistrale appartenenti alla Classe LM/SNT3.
Il Tecnico Ortopedico è l'operatore sanitario che opera, su prescrizione medica e successivo collaudo, la costruzione e/o adattamento, applicazione e fornitura di protesi, ortesi e di ausili sostitutivi, correttivi e di sostegno dell'apparato locomotore, di natura funzionale ed estetica, di tipo meccanico o che utilizzano l'energia esterna o energia mista corporea ed esterna, mediante rilevamento diretto sul paziente di misure e modelli.
Nell'ambito delle proprie competenze addestra il disabile all'uso delle protesi e delle ortesi applicate. Svolge, in collaborazione con il medico, assistenza tecnica per la fornitura, la sostituzione e la riparazione delle protesi e delle ortesi applicate; collabora con altre figure professionali al trattamento multidisciplinare previsto nel piano di riabilitazione ed è responsabile dell'organizzazione, pianificazione e qualità degli atti professionali svolti nell'ambito delle proprie mansioni.
Il laureato Tecnico Ortopedico esercita la sua attività professionale in strutture sanitarie, pubbliche o private, in regime di dipendenza o libero-professionale.
http://statistiche.almalaurea.it/universita/statistiche/trasparenza?cod…
La frequenza a tutte le attività didattiche previste dal piano degli studi è obbligatoria.
Per essere ammesso a sostenere la relativa verifica di profitto, lo studente deve aver frequentato almeno il 75% delle ore di attività didattica previste per ciascuna attività formativa.

Elenco insegnamenti

annuale
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Obbligatorio
Tirocinio (primo anno) 14 350 Italiano
Primo semestre
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Obbligatorio
Anatomia 4 40 Italiano
- Anatomia umana3
- Istologia1
Fondamenti di fisiologia e psicologia umana 5 50 Italiano
- Fisiologia del tronco e dell'arto superiore1
- Fisiologia dell'arto inferiore1
- Fisiologia generale1
- Psicologia generale2
Informatica 3 18 Italiano
Microbiologia e patologia e biochimica 5 50 Italiano
- Biochimica clinica e biologia molecolare clinica1
- Microbiologia e microbiologia clinica2
- Patologia generale2
Scienze fisiche e matematiche 8 80 Italiano
- Analisi matematica2
- Fisica applicata2
- Misure elettriche ed elettroniche2
- Statistica medica2
Secondo semestre
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Obbligatorio
Attività seminariali (primo anno) 1 15 Italiano
Lingua inglese 2 20 Italiano
Medicina interna 6 60 Italiano
- Endocrinologia1
- Malattie del sangue1
- Malattie dell'apparato respiratorio1
- Malattie odontostomatologiche1
- Pediatria generale e specialistica1
- Reumatologia1
Scienze tecniche e mediche applicate 1 7 70 Italiano
- Malattie dell'apparato locomotore1
- Medicina fisica e riabilitativa1
- Scienze tecniche mediche applicate5
Regole di composizione
Elettivi - Lo studente, al primo anno, deve altresì maturare 2 CFU in attività formative a scelta.
annuale
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Obbligatorio
Tirocinio (secondo anno) 21 525 Italiano
Primo semestre
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Obbligatorio
Clinica medico-chirurgica dell'apparato locomotore 1 10 100 Italiano
- Diagnostica per immagini e radioterapia2
- Malattie dell'apparato locomotore4
- Medicina fisica e riabilitativa4
Scienze interdisciplinari e del management sanitario 5 50 Italiano
- Diritto del lavoro1
- Organizzazione aziendale1
- Sistema di elaborazione delle informazioni2
- Statistica per la ricerca sperimentale e tecnologica1
Scienze medico-chirurgiche 6 60 Italiano
- Anestesiologia1
- Chirurgia generale1
- Farmacologia1
- Ginecologia e ostetricia1
- Medicina interna2
Secondo semestre
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Obbligatorio
Attività seminariali (secondo anno) 1 15 Italiano
Clinica medico-chirurgica dell'apparato locomotore 2 7 70 Italiano
- Malattie dell'apparato locomotore4
- Medicina fisica e riabilitativa3
Scienze tecniche e mediche applicate 2 8 80 Italiano
- Malattie dell'apparato locomotore2
- Medicina fisica e riabilitativa1
- Scienze tecniche mediche applicate5
Regole di composizione
Elettivi - Lo studente, al secondo anno, deve altresì maturare 2 CFU in attività formative a scelta.
annuale
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Obbligatorio
Tirocinio (terzo anno) 25 625 Italiano
Primo semestre
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Obbligatorio
Clinica medico-chirurgica dell'apparato locomotore 3 8 80 Italiano
- Malattie dell'apparato locomotore4
- Medicina fisica e riabilitativa4
Scienze cliniche 9 90 Italiano
- Chirurgia plastica2
- Chirurgia vascolare1
- Malattie dell'apparato visivo1
- Neurochirurgia2
- Neurologia1
- Neuropsichiatria infantile1
- Urologia1
Secondo semestre
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Obbligatorio
Attività seminariali (terzo anno) 1 15 Italiano
Scienze tecniche e mediche applicate 3 8 80 Italiano
- Malattie dell'apparato locomotore1
- Medicina fisica e riabilitativa1
- Medicina interna1
- Scienze tecniche mediche applicate5
Non definito
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Obbligatorio
Laboratori professionali 3 45 Italiano
Attività conclusive
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Obbligatorio
Prova finale 7 Italiano
Regole di composizione
Elettivi - Lo studente, al terzo anno, deve altresì maturare 2 CFU in attività formative a scelta.
Presidente del Collegio Didattico
MATTEO MARIA PARRINI
Contatti