MANAGEMENT DELL'INNOVAZIONE E IMPRENDITORIALITA' (MII) Classe LM-77-Immatricolati dall'a.a. 2014/2015

area Scienze Politiche, Economiche e Sociali
Laurea magistrale
A.A. 2016/2017
LM-77 - Scienze economico-aziendali
Laurea magistrale
120
Crediti
Accesso
Programmato
2
Anni
Italiano
Il corso di laurea magistrale biennale in "Management dell'innovazione e Imprenditorialità" (classe delle lauree magistrali LM-77) approfondisce lo studio delle tematiche connesse ai processi di creazione e sviluppo di iniziative imprenditoriali al fine di fornire ai laureati conoscenze teoriche e strumenti di analisi finalizzati a rispondere alle esigenze di cambiamento e innovazione gestionale e organizzativa.

Le condizioni per la nascita delle nuove imprese, la capacità di riconoscere le opportunità offerte dal mercato, l'analisi delle risorse umane, economiche e finanziarie necessarie alla creazione e allo sviluppo di una nuova iniziativa rappresentano solo alcune tematiche che caratterizzano l'imprenditorialità. L'innovazione è concepita in senso ampio, come generazione di nuova conoscenza per l'ingresso in nuovi mercati, lo sviluppo di prodotti, nuovi processi manageriali, soluzioni organizzative e strategie competitive di tipo innovativo.

D'altro canto nella dinamica di vita di un'impresa, la capacità di innovare e di cogliere le opportunità di investimento in nuovi mercati rappresenta una condizione di successo anche per la rivitalizzazione di business più maturi.

Il percorso è stato costruito al fine di rafforzare l'acquisizione di conoscenze e competenze inerenti all'analisi e all'interpretazione dei processi decisionali aziendali, con una specifica focalizzazione sulle problematiche della progettazione, implementazione e valutazione delle iniziative imprenditoriali e di innovazione, con particolare riferimento ai settori della produzione di beni e servizi.

I contenuti del corso sono modellati in base a una visione interdisciplinare del fenomeno imprenditoriale e dell'innovazione. L'approfondimento delle discipline aziendali (controllo di gestione, pianificazione strategica, finanza aziendale, business planning, gestione delle relazioni di canale, rapporto con le banche e con la pubblica amministrazione), di quelle economiche (economia industriale, storia dell'impresa), giuridiche (diritto di impresa) e quantitative (strumenti per la previsione dei mercati e per analisi avanzata dei dati), mira a trasferire conoscenze e competenze utili per l'implementazione di un'attività di business planning essenziale per orientare i processi di creazione e innovazione imprenditoriale sia nelle fasi di avvio, sia in quelle di sviluppo di nuovi progetti in attività già esistenti.

Il laureato in "Management dell'innovazione e Imprenditorialità" potrà utilmente mettere a disposizione il bagaglio di conoscenze acquisite in due ambiti:
- all'interno di imprese e organizzazioni già esistenti: in questo contesto potrà contribuire alla progettazione, alla messa a punto e alla realizzazione di progetti innovativi (per esempio: sviluppo di nuovi prodotti; adozione di nuovi processi produttivi; ingresso in nuovi mercati);
- nell'avvio di nuove iniziative imprenditoriali (start-up), dove il laureato potrà collaborare alla costruzione del team, alla messa a punto dell'idea di business e alla sua realizzazione

Combinando competenze imprenditoriali, economico-manageriali e finanziarie con solide conoscenze dei processi di sviluppo di nuovi prodotti e di gestione dell'innovazione la Laurea Magistrale in "Gestione dell'innovazione e Imprenditorialità" forma operatori orientati sia ad avviare nuove iniziative imprenditoriali, sia a inserirsi a livello di responsabilità in qualità di project manager per lo sviluppo di nuovi prodotti e per la gestione delle innovazioni. Ulteriore sbocco preferenziale è quello relativo alle organizzazioni private (società di consulenza direzionale, istituzioni finanziarie) - nel ruolo di valutatore di progetti di innovazione imprenditoriale - e pubbliche (agenzie di sviluppo e del partenariato locale).

L'impianto complessivo del progetto fa leva, oltre che sull'apprendimento in aula attraverso lezioni frontali ed esercitazioni, sullo svolgimento di progetti innovativi e imprenditoriali sviluppati in continuità durante tutto il corso degli studi (una sorta di Laboratorio dell'imprenditorialità) e ulteriormente approfonditi con riferimento allo stage e alla preparazione dell'elaborato finale.
Tali progetti potranno essere svolti dai laureandi preferibilmente attraverso la costituzione di piccoli team che lavorino fianco a fianco con imprese e organizzazioni esterne.

Oltre alle normali articolazioni istituzionali (Collegio Didattico), si prevede la istituzione di:
· un Committee composto dai docenti che afferiscono al corso e da rappresentanti di imprese-organizzazioni esterne, per pianificare lo sviluppo dei progetti, realizzare laboratori congiunti, articolare un calendario di testimonianze, e così via;
· un insieme di tutorship interno ed esterno dedicato sia a quei team che accedano al corso avendo già un progetto da sviluppare, sia a quelli che si costituiranno in corso d'opera.
Profilo professionale e sbocchi occupazionali

- Profilo professionale: il corso di laurea magistrale è rivolto a giovani che vogliano intraprendere una carriera manageriale orientata ai temi innovativi così come a coloro che vogliano avviare nuove iniziative imprenditoriali.
- Funzioni: business analysis e development; coordinamento e gestione di progetti innovativi; sviluppo di nuovi business model; imprenditori.
- Competenze: capacità di analizzare e interpretare le dinamiche settoriali e competitive; di progettare nuove iniziative all'interno di imprese già esistenti; capacità di progettare e avviare nuove iniziative imprenditoriali
- Sbocchi: manager nelle imprese manifatturiere e di servizio, sia nazionali che internazionali e nella grande distribuzione; imprenditori; liberi professionisti nella progettazione e realizzazione di nuove iniziative

Il corso prepara alle professioni di (codifiche ISTAT)

PERCORSO INNOVAZIONE
Dirigenti ed equiparati delle amministrazioni dello Stato, delle aziende autonome, degli enti pubblici non economici
e degli enti locali
Dirigenti di associazioni di interesse nazionale o sovranazionale in ambito culturale e scientifico
Direttori di aziende private nell'industria in senso stretto
Direttori di aziende private nel commercio
Direttori di aziende private nei servizi per le imprese, bancari ed assimilati
Direttori di funzioni aziendali
Direttori del dipartimento ricerca e sviluppo

PERCORSO IMPRENDITORIALITA'
Imprenditori, gestori e responsabili di piccole imprese nell'industria in senso stretto
Imprenditori, gestori e responsabili di piccole imprese nel commercio
Imprenditori, gestori e responsabili di piccole imprese nei servizi per le imprese, bancari e assimilati
http://statistiche.almalaurea.it/universita/statistiche/trasparenza?cod…
1. Requisiti curriculari relativi alle classi di laurea di provenienza

Laurea triennale nelle classi:

L 7 INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE
L 8 INGEGNERIA DELL'INFORMAZIONE
L 9 INGEGNERIA INDUSTRIALE
L13 SCIENZE BIOLOGICHE
L15 SCIENZE DEL TURISMO
L16 SCIENZE DELL'AMMINISTRAZIONE E DELL'ORGANIZZAZIONE
L18 SCIENZE DELL'ECONOMIA E DELLA GESTIONE AZIENDALE
L21 SCIENZE DELLA PIANIFICAZIONE TERRITORIALE, URBANISTICA, PAESAGGISTICA E AMBIENTALE
L25 SCIENZE E TECNOLOGIE AGRARIE E FORESTALI
L26 SCIENZE E TECNOLOGIE AGRO‐ALIMENTARI
L27 SCIENZE E TECNOLOGIE CHIMICHE
L30 SCIENZE E TECNOLOGIE FISICHE
L31 SCIENZE E TECNOLOGIE INFORMATICHE
L32 SCIENZE E TECNOLOGIE PER L'AMBIENTE E LA NATURA
L33 SCIENZE ECONOMICHE
L34 SCIENZE GEOLOGICHE
L36 SCIENZE POLITICHE E DELLE RELAZIONI INTERNAZIONALI
L37 SCIENZE SOCIALI PER LA COOPERAZIONE, LO SVILUPPO E LA PACE
L40 SOCIOLOGIA
L42 STORIA
L43 TECNOLOGIE PER LA CONSERVAZIONE E IL RESTAURO DEI BENI CULTURALI

Il Collegio, dopo apposita istruzione e motivando la decisione, può autorizzare la iscrizione al corso di laurea magistrale di studenti la cui classe di laurea di provenienza non ricada tra quelle più sopra menzionate.

2. Requisiti curricolari relativi alle competenze e conoscenze acquisite in specifici settori scientifico-disciplinari

I candidati devono aver conseguito almeno 40 CFU ECTS nell'ambito delle:

a) Scienze Aziendali SECS-P/07; SECS-P/08; SECS-P/09; SECS-P/10; SECS-P/11
b) Scienze Economiche SECS-P/01, SECS-P/02, SECS-P/03, SECS-P/06, SECS-P/12
c) Scienze Matematico-Statistiche SECS-S/01,SECS-S/03
d) Scienze Giuridiche IUS/04,IUS/05, IUS/07

Di cui
- almeno 18 crediti nell'ambito a) e b)
- almeno 9 crediti nell'ambito c)

3. Verifica dell'adeguatezza della preparazione personale dei candidati

L'accesso al corso di laurea magistrale in Management dell'innovazione e Imprenditorialità avviene attraverso un procedimento di selezione basato su:
· una prova scritta attraverso la quale saranno verificate le conoscenze nelle discipline economiche, aziendali e matematico-statistiche;
· gli esiti della laurea triennale
· una eventuale prova orale

In particolare la prova è finalizzata ad accertare che il candidato sia in possesso di quelle conoscenze minime di carattere economico-aziendale e quantitative - tipiche di un corso di laurea triennale in scienza dell'economia e della gestione aziendale - e che riguardano le nozioni fondamentali della gestione aziendale (temi di economia aziendale, contabilità, strategia, organizzazione, marketing, finanza aziendale/sistemi finanziari (SECS-P/07, P/08, P/09, P/10, P/11), dell'economia (temi di microeconomia, economia applicata (AGR/01, SECS-P/01, P/06), nonché una base quantitativa matematico - statistica (SECS-S/01, S/03 e S/06) e giuridica (IUS/01, IUS/04).
Nel bando di ammissione saranno indicati i testi di studio per prepararsi alla prova.
Il corso di laurea magistrale in Management dell'Innovazione e Imprenditorialità offre l'opportunità di svolgere periodi di studio presso numerose università europee, dove gli studenti potranno seguire cicli di lezioni e ottenere crediti validi per il conseguimento del titolo di studio.
I nostri partner sono selezionati fra le istituzioni accademiche più prestigiose in Germania (Hochschule Neuss für Internationale Wirtschaft), Spagna (Università Carlos III, Universidad Complutense di Madrid e Università di Salamanca), Polonia (Karol Adamiecki University, University of Lodz, Warsaw School of Economics) e altri paesi europei. I corsi offerti dai nostri partner coprono tutti i temi e le discipline centrali rispetto al curriculum di Management dell'Innovazione e Imprenditorialità, quali per esempio: R&D and Innovation Management, International corporate finance, Entrepreneurship strategy, Accounting and finance of new ventures, Management of new ventures, Technology-based firms: venturing development, Marketing. La scelta dei corsi viene effettuata prima della partenza insieme al coordinatore Erasmus, e i crediti conseguiti sono riconosciuti ufficialmente alla fine del periodo di scambio e inseriti nel piano di studi.

Elenco insegnamenti

Primo trimestre
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Obbligatorio
Diritto commerciale (corso avanzato) 6 40 Italiano
Economia industriale (corso avanzato) 6 40 Italiano
Storia dell'impresa e dell'imprenditorialità 6 40 Italiano
Secondo trimestre
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Obbligatorio
Innovazione e imprenditorialità 6 40 Italiano
Programmazione e controllo di gestione 6 40 Italiano
Strumenti quantitativi per le previsioni di mercato e per l'analisi avanzata dei dati 12 80 Italiano
Terzo trimestre
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Obbligatorio
International management 6 40 Italiano
Primo trimestre
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Obbligatorio
Economia bancaria e finanziamento delle imprese 9 60 Italiano
Innovazione nei canali di marketing 9 60 Italiano
Secondo trimestre
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Obbligatorio
Finanza aziendale (per la crescita delle PMI) 9 60 Italiano
Start-up di impresa 9 60 Italiano
Attività conclusive
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Obbligatorio
Prova finale 21 Italiano
Primo trimestre
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Facoltativo
Corporate governance per le imprese finanziarie 6 40 Italiano
Secondo trimestre
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Facoltativo
Laboratorio impresa sostenibile: tra mito e realtà - the sustainable enterprise: between myth and reality 3 20 Italiano
Laboratorio social media marketing 3 20 Italiano
Terzo trimestre
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Facoltativo
Laboratorio innovazione e settore pubblico: una prospettiva organizzativa 3 20 Italiano
Regole di composizione
1 - Lo studente deve conseguire 9 CFU a scelta libera. Ai fini dell'acquisizione di questi CFU il Collegio Didattico suggerisce l'insegnamento seguente:
Attività formative Crediti Ore totali Lingua Periodo
Corporate governance per le imprese finanziarie 6 40 Italiano Primo trimestre
2 - Lo studente deve conseguire 6 CFU a scelta in una o più delle seguenti attività formative:
- Tirocinio/stage
- Laboratori (consultare l'elenco aggiornato dei laboratori sul sito www.mii.unimi.it)
Primo trimestre
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Obbligatorio
Diritto commerciale (corso avanzato) 6 40 Italiano
Economia industriale (corso avanzato) 6 40 Italiano
Storia dell'impresa e dell'imprenditorialità 6 40 Italiano
Secondo trimestre
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Obbligatorio
Innovazione e imprenditorialità 6 40 Italiano
Programmazione e controllo di gestione 6 40 Italiano
Strumenti quantitativi per le previsioni di mercato e per l'analisi avanzata dei dati 12 80 Italiano
Terzo trimestre
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Obbligatorio
International management 6 40 Italiano
Primo trimestre
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Obbligatorio
Knowledge management e team building 9 60 Italiano
Social media e digital marketing 9 60 Italiano
Secondo trimestre
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Obbligatorio
Project management dell'innovazione: sviluppo nuovi prodotti/servizi 9 60 Italiano
Start-up di impresa 9 60 Italiano
Attività conclusive
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Obbligatorio
Prova finale 21 Italiano
Primo trimestre
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Facoltativo
Corporate governance per le imprese finanziarie 6 40 Italiano
Secondo trimestre
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Facoltativo
Laboratorio impresa sostenibile: tra mito e realtà - the sustainable enterprise: between myth and reality 3 20 Italiano
Laboratorio social media marketing 3 20 Italiano
Terzo trimestre
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Facoltativo
Laboratorio innovazione e settore pubblico: una prospettiva organizzativa 3 20 Italiano
Regole di composizione
1 - Lo studente deve conseguire 9 CFU a scelta libera. Ai fini dell'acquisizione di questi CFU il Collegio Didattico suggerisce l'insegnamento seguente:
Attività formative Crediti Ore totali Lingua Periodo
Corporate governance per le imprese finanziarie 6 40 Italiano Primo trimestre
2 - Lo studente deve conseguire 6 CFU a scelta in una o più delle seguenti attività formative:
- Tirocinio/stage
- Laboratori (consultare l'elenco aggiornato dei laboratori sul sito www.mii.unimi.it)
Sedi didattiche
Facoltà di Scienze Politiche, Economiche e Sociali - Via Conservatorio, 7 - 20122 MILANO
Presidente del Collegio Didattico
MARIO BENASSI
Contatti