VALORIZZAZIONE CULTURALE DEL TERRITORIO E DEL PAESAGGIO (Classe LM-80) (Interateneo)-immatricolati dal 2014-15 sino al 2015-16

area Studi Umanistici
Laurea magistrale
interateneo Università degli Studi di Genova
A.A. 2016/2017
LM-80 - Scienze geografiche
Laurea magistrale
120
Crediti
Accesso
Libero con valutazione dei requisiti di accesso
2
Anni
Italiano
Il corso risponde alla crescente necessità di:
- creare nuove figure scientifiche e professionali capaci di sintetizzare e rendere accessibili informazioni -rese disponibili dalle analisi specifiche condotte da specialisti disciplinari- riguardanti l'ambiente, il paesaggio, i rapporti intessuti fra ambiente naturale e costruito e i suoi abitanti, nonché le risorse economico culturali tipiche del territorio e i beni intangibili ad essi relativi;
- sostenere promuovere discussioni informate intorno ai problemi del paesaggio, dell'ambiente e dei beni tangibili e intangibili ad essi relativi.
- sostenere processi decisionali e deliberativi promossi da comunità o enti pubblici in relazione alla gestione dell'ambiente, del paesaggio, delle risorse economico-culturali tipiche del territorio e dei beni tangibili e intangibili ad essi relativi;
- sostenere processi di formazione di possessori e utenti (sia decisori che popolazioni locali) delle informazioni, nonché i processi informativi, di consultazione e deliberazione nell'uso del territorio a diversi fini.
Sbocchi occupazionali e attività professionali previsti dal corso di laurea sono gli impieghi presso enti pubblici e privati che utilizzano professionalità coerenti con la tipologia di competenze specifiche fornite dal corso di laurea magistrale. Altri sbocchi occupazionali e attività professionali sono previsti nel settore dei professionisti e dirigenti pubblici della governance territoriale.
Tra i ruoli professionali a cui il titolo potrà dare sbocco, si segnalano funzioni di responsabilità nella direzione di centri di studi e di ricerca, pubblici e privati, in istituzioni governative e locali nei settori della pianificazione territoriale e della gestione delle risorse ambientali e paesaggistiche, delle risorse turistiche e degli eventi connessi, del trattamento e interpretazione di dati demografici, economici, climatici e ambientali, delle elaborazioni cartografiche generali e tematiche, delle analisi territoriali, ecc.; attività di consulenza presso enti pubblici e privati per la valorizzazione delle risorse turistiche e la pianificazione territoriale, tenuto conto del quadro geografico locale; funzioni di responsabilità direzionale nel campo dell'editoria geografica e cartografica specifica, nonché in quello connesso alla diffusione dell'informazione e della cultura ambientale e turistica.
La laurea specialistica può inoltre dare accesso ai concorsi per la frequenza di Scuole di dottorato propedeutiche alla carriera universitaria di ricercatore nell'ambito delle discipline geografiche e delle scienze umane dell'ambiente.
Gli Atenei e le Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università degli Studi di Milano e dell'Università degli Studi di Genova, in accordo con enti pubblici e privati, organizzeranno stage e tirocini per completare la formazione prevista dagli obiettivi.
http://statistiche.almalaurea.it/universita/statistiche/trasparenza?cod…
Possono accedere al corso di laurea magistrale interateneo in Valorizzazione culturale del territorio e del paesaggio i laureati della classe L-6 - Geografia.
Possono altresì accedere i laureati delle classi di laurea L-1 Scienze dei beni culturali, L-10 Lettere, L-11 Lingue e letterature straniere, L-12 Scienze della mediazione culturale, L-15 Scienze del turismo, L-20 Scienze della comunicazione, L-21 Scienze della pianificazione territoriale, urbanistica, paesaggistica e ambientale, L-25 Scienze e tecnologie agrarie e forestali, L-31 di Scienze e Tecnologie Informatiche, L-42 Scienze storiche, purché abbiano acquisito 60 CFU distribuiti nei seguenti raggruppamenti disciplinari.
a) M-GGR/01, M-GGR/02, GEO/02, GEO/04, M-DEA/01;BIO/08;
b) L-FIL-LET/10, L-LIN/04, L-LIN/07, L-LIN/09, L-LIN/12, L-LIN/14, L-ANT/02, L-ANT/03, L-ART/01, L-ART/02, L-ART/03; da M-STO/01 a M-STO/04;
c) SPS/04; da SPS/06 a SPS/11, M-PSI/01, M-PSI/04, M-PSI/05, M-PSI/06, ICAR/15, ICAR/18, ICAR/20, ICAR/21, AGR/01, AGR/05; da SECS-P/01 a SECS-P/12, INF/01, ING-INF/05; IUS/04, IUS/10, IUS/13, IUS/14.

I laureati provenienti da classi differenti da quelle sopra indicate devono avere acquisito 90 CFU all'interno dei seguenti raggruppamenti di settori:
a) M-GGR/01, M-GGR/02, GEO/02, GEO/04, M-DEA/01;BIO/08;
b) L-FIL-LET/10, L-LIN/04, L-LIN/07, L-LIN/09, L-LIN/12, L-LIN/14, L-ANT/02, L-ANT/03, L-ART/01, L-ART/02, L-ART/03; da M-STO/01 a M-STO/04;
c) SPS/04; da SPS/06 a SPS/11, M-PSI/01, M-PSI/04, M-PSI/05, M-PSI/06, ICAR/15, ICAR/18, ICAR/20, ICAR/21, AGR/01, AGR/05;da SECS-P/01 a SECS-P/12, INF/01, ING-INF/05; IUS/04, IUS/10, IUS/13, IUS/14.
Il corso di studi offre la possibilità di svolgere all'estero una parte delle attività previste per il conseguimento del titolo tramite il Programma Erasmus +. In particolare sono attivi accordi con atenei europei di area francese e tedesca. Gli studenti possono accedere a corsi di laurea che prevedono numerosi insegnamenti di area geografica e di settori affini. In particolare, è possibile approfondire gli ambiti della geografia urbana e della popolazione, delle scienze territoriali, quelli della gestione dell'ambiente e di analisi e valorizzazione del paesaggio, sviluppati attraverso specifici insegnamenti e laboratori.
Il riconoscimento e la conversione dei crediti acquisiti all'estero avverrà secondo le linee guida approvate dal senato accademico.
Presidente del Collegio Didattico
Prof. Flavio Lucchesi
Docenti tutor
Maristella Bergaglio, Luca Bonardi, Alice Dal Borgo, Antonio Violante
Contatti