OSTETRICIA (Classe L/SNT1)-Immatricolati dall'a.a. 2011/2012

Medicina e Chirurgia
Laurea triennale
A.A. 2016/2017
L/SNT1 - Professioni sanitarie, infermieristiche e professione sanitaria ostetrica
Laurea triennale
180
Crediti
Accesso
Programmato
3
Anni
Italiano
L'Ostetrica/o è preparata/o da un corso di studi triennale ad assistere i protagonisti del processo riproduttivo ed in particolare la donna, lungo il percorso fisiologico del ciclo vitale umano, nonché agli aspetti patologici dello stesso.
A questo è abilitata/o dal superamento dell'esame di laurea e dall'iscrizione al relativo albo professionale.
Accesso senza debiti alle seguenti lauree magistrali
Il laureato in Ostetricia può accedere al Corso di Laurea Magistrale in Scienze Infermieristiche e Ostetriche, Classe LM/SNT1.
Profilo professionale
Il profilo professionale dell'Ostetrica/o consta di un profilo culturale, un profilo assistenziale ed un profilo didattico.
Il profilo culturale richiede una specifica preparazione nella metodologia della comunicazione allo scopo:
- di favorire la centralità della donna;
-di trasmettere ai protagonisti della vicenda riproduttiva l'evidenza scientifica in termini semplici e comprensibili;
-di accompagnare continuativamente la donna nel suo percorso riproduttivo, personalizzandone l'assistenza.
Il profilo assistenziale diretto dell'Ostetrica/o deve soddisfare le esigenze delle aree ove ella/egli svolge la sua attività (area pubblica: ospedale, università, territorio - area privata: cliniche e libera professione) senza per altro privilegiare nessuna di queste.
Tale profilo presuppone:
-capacità cliniche (consulenza; diagnosi; prognosi; assistenza diretta ai processi spontanei - e non aperti alla patologia - dell'ostetricia, della neonatologia e della ginecologia, con l'esecuzione di procedure consolidate dall'arte ostetrica e attualizzate dalla evidenza scientifica);
-capacità didattiche (informazione ed educazione sanitaria al pubblico per le aree di competenza; tutoraggio per le colleghe; aggiornamento personale);
-capacità organizzative (pianificazione; programmazione; rilievi epidemiologici);
-esercizio di responsabilità (coscienza; controlli; limiti; collaborazione).
Il profilo didattico dell'Ostetrica/o deve prevedere che la formazione delle/degli Ostetriche/ci venga svolta da personale dello stesso profilo professionale.
Tale profilo presuppone capacità didattiche documentate ed obiettivabili ed esperienza professionale quinquennale.

Gli sbocchi professionali
Ogni prestazione concepita dal Profilo professionale dell'Ostetrica/o nasce come atto autonomo e con piena responsabilità della stessa. Tale responsabilità decade per tutti gli eventi che deviano dalla fisiologia e richiedono il coinvolgimento del medico
In ogni caso l'Ostetrica/o mantiene un comportamento di collaborazione continua ed efficiente con il medico nel superiore interesse della paziente.

Le prestazioni
La specificità delle prestazioni ove esista autonomia decisionale dell'Ostetrica/o può essere modificata, sia in termini espansivi che riduttivi, dal costante aggiornamento delle conoscenze sul significato, le correlazioni e le conseguenze degli atti assistenziali previsti nelle aree d'intervento.
Attualmente - e in base alle normative europee (80/154/CEE, 80/155/CEE e 2005/36/CE) - possiamo identificare i seguenti gruppi di prestazioni autonome.
-Assistenza alla gravidanza fisiologica. Tutti gli atti che permettono l'assistenza alla donna gravida: informazione ed educazione sanitaria, raccolta dati, esame ostetrico, prescrizione esami, esecuzione di alcuni di essi, sintesi diagnostica, registrazione di eventi e risoluzioni.
-Conduzione dei corsi di accompagnamento alla nascita privilegiando quei percorsi che promuovono il legame con il feto, la conoscenza del sè e la sua maturazione come figura parentale.
-Assistenza al travaglio ed al parto fisiologico valorizzando nel parto la centralità della donna ed il suo processo emotivo e rispettando nel travaglio le fasi ed i tempi del suo naturale evolversi. Ciò comporta l'accoglienza, l'assistenza diretta al travaglio e parto eutocico con riparazione delle lacerazioni di I e II grado, l'identificazione delle situazioni a rischio di evoluzione patologica per la madre, il feto ed il neonato e la registrazione degli eventi e dell'assistenza.
-Assistenza al neonato sano con particolare attenzione alle fasi immediatamente postnatali ed alla promozione del legame comunicazionale e nutrizionale tra la madre ed il bambino.
-Assistenza al puerperio normale In una auspicabile continuità assistenziale con la donna, l'Ostetrica/o valorizza il legame madre-bambino sostenendo l'allattamento al seno e fornendo informazioni sugli eventi correlati con le esigenze del bambino e con il ripristino delle normali relazioni ove sono coinvolti il partner e la famiglia.
-Conduzione dei corsi dopo parto privilegiando quei percorsi che rafforzano il senso di competenza materna favorendo la sicurezza nel suo rapporto con il bambino e che lavorano per una riabilitazione precoce del tono muscolare perineale e addominale.
-Attività di educazione sanitaria indirizzando il proprio impegno, in situazioni sia individuali che organizzate, alla prevenzione, alla diagnosi precoce ed alla riabilitazione per i tumori e per le malattie croniche degenerative od involutive della sfera genitale femminile.
-Attività di organizzazione sanitaria partecipando ai programmi di assistenza materna e neonatale.
In ogni altro ambito d'intervento ove l'Ostetrica/o non è prevista quale figura autonoma, vale il principio che la collaborazione assistenziale della stessa è potenziata dai valori riconosciuti dal profilo culturale che è stato delineato in precedenza.
http://statistiche.almalaurea.it/universita/statistiche/trasparenza?cod…
Il Corso di Laurea in Ostetricia ha una esperienza di scambi internazionali, iniziata da circa 7 anni.
Il programma Erasmus, acronimo di European Region Action Scheme for the Mobility of University Students, nasce nel 1987 per iniziativa della Comunità Europea e sancisce la possibilità per uno studente universitario europeo di effettuare in un Ateneo straniero un periodo di studio legalmente riconosciuto dalla propria sede universitaria.
Per ciò che riguarda i settori di studio che si possono sviluppare all' estero, attualmente il Corso di Laurea in Ostetricia fornisce agli studenti del III anno la possibilità di svolgere l' attività professionalizzante sotto forma di tirocinio.
Attualmente, sono stati identificati quali partners europei l'Università di Bruxelles e di Anversa.
L'offerta formativa per l'A.A. 2015/16 è di 2+2 posti.
Il programma Erasmus Plus prevede oltre agli accordi bilaterali anche la possibilità di mobilità di due docenti per ogni Ateneo.
La durata dell'esperienza è di tre mesi; il riconoscimento in carriera è pari a 20 ECTS + 2 CFU di attività elettive, per un totale di 22 crediti universitari per lo studente.
Oltre agli incontri programmati annualmente dall'Ateneo, il corso di laurea tramite la sua commissione permanente per l'internazionalizzazione composta da docenti e studenti, organizza almeno un incontro all' anno tra studenti che tornano dall'estero e quelli selezionati per la partenza. L'esperienza di questi anni ci ha insegnato che tali momenti favoriscono lo scambio di informazioni pratiche e di contatti utili fra gli studenti.
Al termine del soggiorno all' estero viene richiesta dalla commissione permanente una relazione scritta che poi sarà condivisa insieme agli studenti selezionati per la partenza, la quale consente ai docenti di monitorare la soddisfazione nei confronti dei programmi internazionali svolti.
L'esperienza Erasmus è considerata non solo un momento universitario, ma anche un'occasione per imparare a convivere con persone di diversa cultura e lingua offrendo la possibilità non solo dell' apprendimento di diversi idiomi ma anche un momento in cui lo studente inizia ad assumere responsabilità e acquisisce un senso di appartenenza ad un percorso formativo comune seppure con studenti appartenenti a paesi diversi.
La frequenza alle attività didattiche è il primo requisito necessario per ottenere l'attribuzione dei CFU corrispondenti e dimostra la quantità dell'impegno dimostrato dallo studente per ottenere il risultato. In tal senso la frequenza è da considerarsi obbligatoria per tutte le attività didattiche.
Il controllo della frequenza è demandato al singolo docente il quale ha l'obbligo di applicare i criteri decisi autonomamente all'interno del Consiglio del Corso Integrato (CCI) al quale fa riferimento.
I CCI hanno la libertà di attribuire con motivazione esplicita la firma di frequenza fino ad un numero di assenze non superiore al 25% del tempo previsto.
Il Direttore delle attività professionalizzanti può attribuire la firma di frequenza solo quando questa copre il 100% del tempo di tirocinio previsto dal programma.

Elenco insegnamenti

annuale
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Obbligatorio
Corpo umano: aspetti di morfologia, fisiologia e patologia generale 9 140 Italiano
- Anatomia umana5
- Fisiologia3
- Patologia generale1
Tirocinio (primo anno) 15 450 Italiano
Primo semestre
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Obbligatorio
L'assistenza dell'ostetrica 1 4 60 Italiano
Le basi del percorso vitale 6 91 Italiano
- Biochimica1
- Biochimica clinica e biologia molecolare clinica1
- Biologia applicata1
- Diagnostica per immagini1
- Fisica applicata1
- Genetica medica1
Le difese del percorso vitale 4 60 Italiano
- Igiene generale e applicata1
- Microbiologia e microbiologia clinica1
- Patologia clinica2
Lingua inglese 2 30 Italiano
Secondo semestre
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Obbligatorio
Formazione scientifica (primo anno) 3 45 Italiano
- Informatica1
- Ulteriori attività formative (conoscenze informatiche)2
Il sapere e l'essere nelle professioni per la nascita 4 60 Italiano
- Discipline demoetnoantropologiche1
- Psicologia generale1
- Scienze infermieristiche ostetrico-ginecologiche1
- Storia della medicina1
L'assistenza dell'ostetrica 2 e la comunicazione 5 76 Italiano
- Farmacologia1
- Scienze infermieristiche ostetrico-ginecologiche4
Regole di composizione
Elettivi - Lo studente, al primo anno, deve altresì maturare 2 CFU in attività formative a scelta.
annuale
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Obbligatorio
La donna fra pubertà, fertilità e menopausa 8 122 Italiano
- Genetica umana1
- Ginecologia e ostetricia4
- Psicologia clinica1
- Scienze infermieristiche ostetrico-ginecologiche1
- Sociologia generale1
Tirocinio (secondo anno) 27 810 Italiano
- Scienze infermieristiche ostetrico-ginecologiche23
- Ulteriori attività formative4
Primo semestre
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Obbligatorio
La donna e il parto 8 122 Italiano
- Ginecologia e ostetricia1
- Pediatria generale e specialistica1
- Scienze infermieristiche ostetrico-ginecologiche6
La donna e la gravidanza 5 75 Italiano
- Ginecologia e ostetricia2
- Scienze infermieristiche ostetrico-ginecologiche3
Secondo semestre
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Obbligatorio
Formazione scientifica (secondo anno) 4 60 Italiano
- Ginecologia e ostetricia2
- Scienze infermieristiche ostetrico-ginecologiche1
- Statistica medica1
La puerpera e l'impegno genitoriale 5 75 Italiano
- Igiene generale e applicata1
- Pediatria generale e specialistica1
- Scienze infermieristiche ostetrico-ginecologiche3
Regole di composizione
Elettivi - Lo studente, al secondo anno, deve altresì maturare 2 CFU in attività formative a scelta.
annuale
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Obbligatorio
Tirocinio (terzo anno) 26 780 Italiano
- Laboratorio3
- Scienze infermieristiche ostetrico-ginecologiche23
Primo semestre
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Obbligatorio
La patologia in ginecologia: dalla prevenzione, alla diagnosi ed alla cura 5 75 Italiano
- Ginecologia e ostetricia3
- Scienze infermieristiche ostetrico-ginecologiche2
La patologia in gravidanza 6 105 Italiano
- Biochimica clinica e biologia molecolare clinica1
- Farmacologia1
- Ginecologia e ostetricia2
- Pediatria generale e specialistica1
- Scienze infermieristiche ostetrico-ginecologiche1
La patologia nel travaglio, nel parto e nel puerperio 9 135 Italiano
- Anestesiologia1
- Ginecologia e ostetricia2
- Malattie dell'apparato locomotore1
- Pediatria generale e specialistica2
- Scienze infermieristiche generali, cliniche e pediatriche1
- Scienze infermieristiche ostetrico-ginecologiche2
Secondo semestre
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Obbligatorio
Formazione professionale 4 60 Italiano
- Pedagogia generale e sociale1
- Psicologia generale1
- Scienze infermieristiche ostetrico-ginecologiche2
Qualità professionale 4 60 Italiano
- Economia aziendale1
- Medicina del lavoro1
- Scienze infermieristiche ostetrico-ginecologiche2
Responsabilizzazione professionale 4 60 Italiano
- Istituzioni di diritto pubblico1
- Medicina legale3
Attività conclusive
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Obbligatorio
Prova finale 7 Italiano
Regole di composizione
Elettivi - Lo studente, al terzo anno, deve altresì maturare 2 CFU in attività formative a scelta.
Propedeuticità sulle attività formative
Attività formativaAttività formative propedeutiche
L'assistenza dell'ostetrica 2 e la comunicazione L'assistenza dell'ostetrica 1 (obbligatoria)
La donna e il parto Corpo umano: aspetti di morfologia, fisiologia e patologia generale (obbligatoria)
La donna e la gravidanza Corpo umano: aspetti di morfologia, fisiologia e patologia generale (obbligatoria)
La donna fra pubertà, fertilità e menopausa Corpo umano: aspetti di morfologia, fisiologia e patologia generale (obbligatoria)
La patologia in ginecologia: dalla prevenzione, alla diagnosi ed alla cura La puerpera e l'impegno genitoriale (obbligatoria), La donna e il parto (obbligatoria), La donna e la gravidanza (obbligatoria), La donna fra pubertà, fertilità e menopausa (obbligatoria)
La patologia in gravidanza La puerpera e l'impegno genitoriale (obbligatoria), La donna e il parto (obbligatoria), La donna e la gravidanza (obbligatoria)
La patologia nel travaglio, nel parto e nel puerperio La puerpera e l'impegno genitoriale (obbligatoria), La donna e il parto (obbligatoria), La donna e la gravidanza (obbligatoria)
La puerpera e l'impegno genitoriale L'assistenza dell'ostetrica 2 e la comunicazione (obbligatoria), Corpo umano: aspetti di morfologia, fisiologia e patologia generale (obbligatoria)
Tirocinio (primo anno) L'assistenza dell'ostetrica 2 e la comunicazione (obbligatoria)
Sedi didattiche
La didattica è svolta presso le strutture ospedaliere degli Enti ospitanti e di altre strutture sanitarie regionali dell'area milanese e mantovana.
Presidente del Collegio Didattico
FABIO PARAZZINI
Professori tutor
Bossi Anna
Costantini Walter
Contatti