SCIENZE NATURALI (Classe L-32)-Immatricolati dall'aa 2018/2019

Area Scienze e Tecnologie
Laurea triennale
A.A. 2018/2019
L-32 - Scienze e tecnologie per l'ambiente e la natura
Laurea triennale
180
Crediti
Accesso
Libero con test di autovalutazione obbligatorio prima dell'immatricolazione
3
Anni
Milano
Italiano
Il corso si prefigge di raggiungere i seguenti obiettivi formativi:
- trasmettere una cultura sistemica del mondo naturale e una buona pratica del metodo scientifico, per l'analisi delle componenti biologiche e geologiche e delle loro interazioni;
- preparare laureati capaci di interpretare il mondo naturale nelle sue componenti biotiche e abiotiche e nelle loro interazioni. In particolare, il corso di studi offre una conoscenza fortemente multidisciplinare, che spazia dalla biologia, alla geologia, alla geografia, con solide basi di matematica, statistica, chimica e fisica;
- formare laureati che siano in grado di lavorare in gruppo, di operare con autonomia e di inserirsi prontamente negli ambienti di lavoro;
- formare laureati che siano in grado di utilizzare almeno una lingua dell'Unione Europea oltre all'Italiano, nell'ambito specifico di competenza e per lo scambio di informazioni generali;
- fornire al laureato strumenti per accedere a ulteriori occasioni di formazione e sviluppo personale ed eventualmente a percorsi magistrali finalizzati a fornire strumenti e metodologie per la divulgazione e la didattica.
Accesso senza debiti alle seguenti lauree magistrali
Il conseguimento della Laurea in Scienze Naturali consente di accedere a Lauree Magistrali, Master e Corsi di Specializzazione, previa consultazione dei requisiti di accesso. Presso l'Università degli Studi di Milano è disponibile una Laurea Magistrale nella classe Scienze della Natura : BioGeoscienze: Analisi degli ecosistemi e comunicazione delle Scienze.
La figura che il corso di laurea intende formare, nella prospettiva di un immediato inserimento nel mondo del lavoro, è quella di un laureato capace di operare con compiti tecnico-operativi e professionali per identificare e classificare i fenomeni e processi che hanno agito o agiscono sul territorio; di raccogliere, archiviare e elaborare i dati e di definire criteri di campionamento; di identificare gli organismi viventi, la natura del substrato e le forme del paesaggio; di organizzare attività di pianificazione territoriale e controllo ambientale. Queste attività potranno svolgersi presso uffici dell'amministrazione pubblica (statale e locale) che si occupano di conoscenza del territorio, in enti di ricerca e in società private coinvolte nel monitoraggio del territorio e delle sue risorse o nella libera professione.
Il laureato potrà inoltre collaborare con compiti tecnico-operativi e professionali nella gestione dei sistemi naturali e degli agroecosistemi presso parchi e riserve naturali, cooperative ed aziende agricole con ruoli di direzione, gestione e assistenza tecnica; in uffici dell'amministrazione pubblica, enti di ricerca e in società private che si occupano di gestione e recupero del territorio e delle sue risorse.
Il laureato sarà capace di identificare metodi analitici e protocolli per la pianificazione di analisi di laboratorio e conoscerà le principali tecniche analitiche per la caratterizzazione di materiali naturali, attività che potrà svolgere presso centri di ricerca e laboratori di analisi pubblici e privati del settore agro-alimentare, ambientale, della ricerca e dell'industria del farmaco.
Il laureato potrà dare supporto alla tutela dei beni culturali, botanici, zoologici, paleontologici e geoarcheologici, valorizzare le collezioni e i beni culturali e naturali, operando presso musei scientifici, orti botanici e in centri didattici e divulgativi, enti di ricerca e in società private che gestiscono i beni naturalistici e culturali.
Infine, il laureato potrà svolgere attività di divulgazione delle conoscenze degli ecosistemi naturali del presente e del passato geologico, di educazione ambientale nelle scuole, di allestimento di mostre a tema naturalistico e di sensibilizzazione sullo sviluppo sostenibile presso musei, parchi, scuole, case editrici, uffici dell'amministrazione pubblica, enti di ricerca e società private che si occupano di divulgazione scientifica, e di gestione e protezione degli ecosistemi.
In modo più puntuale, gli specifici ruoli e professionalità del laureato nella classe L-32, secondo la nomenclatura e classificazione delle unità professionali (NUP) redatta dall'ISTAT, sono i seguenti:
Tecnici del controllo ambientale - (3.1.8.3.1)
Tecnici agronomi - (3.2.2.1.1)
Guide ed accompagnatori naturalistici e sportivi - (3.4.1.5.1)
Tecnici dei musei - (3.4.4.2.1)

Il corso, previo superamento dello specifico Esame di Stato e iscrizione all'Albo professionale, consente di ricoprire una delle seguenti professioni regolamentate:
agrotecnico laureato
biologo iunior
perito agrario laureato
pianificatore iunior
http://statistiche.almalaurea.it/universita/statistiche/trasparenza?cod…
Il Corso di laurea in Scienze naturali è ad accesso libero con test di verifica delle conoscenze obbligatorio, ma non selettivo, prima dell'immatricolazione.
La verifica viene svolta attraverso il TOLC (Test Online CISIA) che lo studente deve sostenere presso l'Università degli Studi di Milano o una qualsiasi altra Università aderente al CISIA (Consorzio Interuniversitario Sistemi Integrati per l'Accesso). Le iscrizioni al TOLC vanno effettuate sul sito del CISIA (www.cisiaonline.it).
I TOLC validi per l'iscrizione al Corso di laurea in Scienze naturali sono il TOLC-B e il TOLC-S.
Gli studenti potranno immatricolarsi solo dopo avere sostenuto uno dei TOLC indicati, QUALUNQUE SIA L'ESITO:
· TOLC-B, suddiviso in 4 sezioni: Matematica di base 20 quesiti - 50 minuti), Biologia (10 quesiti - 20 minuti), Fisica (10 quesiti - 20 minuti), Chimica (10 quesiti - 20 minuti)
· TOLC-S, suddiviso in 4 sezioni: Matematica di base (20 quesiti - 50 minuti), Ragionamento e Problemi (10 quesiti - 20 minuti), Comprensione del testo (10 quesiti - 20 minuti), Scienze di base (quesiti di chimica, fisica e geologia; 10 quesiti - 20 minuti).
Ogni domanda presenta 5 possibili risposte, di cui una sola è corretta.
Punteggio: +1 per ogni risposta esatta, -0,25 per ogni risposta sbagliata, 0 per ogni risposta non data.
Alle matricole che nel modulo di Matematica di base non avranno raggiunto un punteggio maggiore o uguale a 10 saranno assegnati Obblighi Formativi Aggiuntivi (OFA).

In ogni TOLC è presente una sezione aggiuntiva di Inglese, composta da 30 quesiti da svolgere in 15 minuti, il cui esito non sostituisce l'accertamento della conoscenza della lingua inglese richiesto dal corso di laurea per l'acquisizione dei relativi crediti (si veda il paragrafo "Prove di lingua"), ma costituisce un'autovalutazione per lo studente.

Attività di supporto e prove di recupero.
Per gli studenti con OFA verranno organizzate attività di supporto nel periodo ottobre-dicembre, seguite da una prova di recupero con la quale lo studente dovrà dimostrare di aver migliorato la propria preparazione. In assenza di questa evidenza lo studente non potrà sostenere alcun esame del secondo anno prima di aver superato l'esame di Istituzioni di Matematiche e Statistica.

Argomenti della prova, procedure di iscrizione, date, scadenze ed ogni altra informazione utile vengono pubblicate sul sito della Facoltà http://www.scienzemfn.unimi.it, sezione TEST INGRESSO, e nel bando per l'ammissione (http://www.unimi.it/corsi_istituti/corsiConTest.jsp).
Nell'ambito del programma ERASMUS+, per gli studenti iscritti al Corso di Laurea Triennale in Scienze Naturali sono stati stipulati accordi con Università spagnole, francesi e rumene. Il periodo di studio all'estero può essere utilizzato per seguire corsi e sostenere i relativi esami, e per svolgere attività di ricerca ai fini della tesi di laurea. Lo studente ammesso al programma di mobilità dovrà presentare una proposta di piano di studio che includa le attività formative che prevede di svolgere all'estero. Il numero di CFU del piano proposto dovrà, nei limiti del possibile, corrispondere a quello che lo studente acquisirebbe in un equivalente periodo di tempo presso la propria Università. Le attività proposte, scelte nell'ambito delle attività formative dell'Università ospitante, dovranno essere coerenti con il progetto formativo del Corso di Laurea. Il piano proposto dovrà essere sottoposto all'approvazione della Commissione Erasmus del Collegio Didattico Interdipartimentale. La Commissione potrà chiedere allo studente, ove si rilevino carenze in corsi fondamentali, di integrare il programma di un esame sostenuto nell'Università ospitante con un colloquio da svolgere nella propria Università su un programma integrativo concordato. Al termine del programma di mobilità, in ottemperanza alle linee guida di Ateneo, gli esami superati presenti nel piano di studio approvato saranno registrati nella carriera dello studente con il nome originale del corso nell'Università straniera ospitante, e i loro ECTS convertiti in CFU e la votazione espressa in trentesimi.
La frequenza alle attività didattiche costituite da laboratori, attività di campo, stage che danno luogo a crediti, è obbligatoria.

Elenco insegnamenti

annuale
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Obbligatorio
Botanica 12 104 Italiano
- Modulo: botanica sistematica6
- Modulo: forme e funzioni delle piante terrestri6
Chimica 10 92 Italiano
- Unita' didattica: chimica generale4
- Unita' didattica: chimica organica6
Istituzioni di matematiche e statistica 12 120 Italiano
- Unita' didattica: matematica8
- Unita' didattica: statistica 4
Zoologia 12 100 Italiano
- Unita' didattica: zoologia generale4
- Unita' didattica: zoologia sistematica8
Primo semestre
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Obbligatorio
Biologia generale e ambientale con elementi di istologia 8 68 Italiano
Geografia fisica e cartografia 8 68 Italiano
Secondo semestre
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Obbligatorio
Fisica (F66) 6 52 Italiano
Lingua inglese 2 16 Italiano
sarà attivato dall'A.A. 2019/2020
annuale
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Obbligatorio
Ecologia ed etologia 15 124 Italiano
- Modulo: ecologia9
- Modulo: etologia6
Primo semestre
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Obbligatorio
Anatomia comparata 7 60 Italiano
Genetica 8 72 Italiano
Mineralogia 6 52 Italiano
Paleontologia 6 52 Italiano
Secondo semestre
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Obbligatorio
Fisiologia generale e ambientale 8 64 Italiano
Geologia 6 54 Italiano
Petrografia 6 52 Italiano
Regole di composizione
1 - Lo studente dovrà acquisire 8 CFU attraverso Attività di campo durante il secondo e il terzo anno di corso.
sarà attivato dall'A.A. 2020/2021
Primo semestre
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Facoltativo
Antropologia e scavo geoarcheologico 6 48 Italiano
Conservazione della natura 6 52 Italiano
Entomologia generale 6 48 Italiano
Geopedologia 6 48 Italiano
Microbiologia ambientale 6 48 Italiano
Zoologia dei vertebrati 6 52 Italiano
Secondo semestre
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Obbligatorio
Evoluzione biologica 6 48 Italiano
Facoltativo
Cambiamenti climatici del quaternario 6 48 Italiano
Climatologia 6 48 Italiano
Fisiologia delle piante 6 48 Italiano
Geobotanica 6 48 Italiano
Georisorse e ambiente 6 56 Italiano
Patrimonio paleontologico e scavo paleontologico 6 48 Italiano
Piante vascolari 6 48 Italiano
Non definito
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Obbligatorio
Prova finale 4 Italiano
Periodo non specificato
Attività formative Crediti Ore totali Lingua
Obbligatorio
Sistemi informativi territoriali 6 56 Italiano
Facoltativo
Biologia dello sviluppo 6 48 Italiano
Geomorfologia 6 48 Italiano
Regole di composizione
2 - Lo studente dovrà acquisire 12 CFU scegliendo tra gli insegnamenti di seguito elencati, di cui non più di 6 CFU in ambito Ecologico (BIO/03-BIO/07-GEO/04).
Attività formative Crediti Ore totali Lingua Periodo
Antropologia e scavo geoarcheologico 6 48 Italiano Primo semestre
Conservazione della natura 6 52 Italiano Primo semestre
Entomologia generale 6 48 Italiano Primo semestre
Geopedologia 6 48 Italiano Primo semestre
Microbiologia ambientale 6 48 Italiano Primo semestre
Zoologia dei vertebrati 6 52 Italiano Primo semestre
Cambiamenti climatici del quaternario 6 48 Italiano Secondo semestre
Climatologia 6 48 Italiano Secondo semestre
Fisiologia delle piante 6 48 Italiano Secondo semestre
Geobotanica 6 48 Italiano Secondo semestre
Georisorse e ambiente 6 56 Italiano Secondo semestre
Patrimonio paleontologico e scavo paleontologico 6 48 Italiano Secondo semestre
Piante vascolari 6 48 Italiano Secondo semestre
Biologia dello sviluppo 6 48 Italiano
Geomorfologia 6 48 Italiano
3 - Lo studente dovrà acquisire autonomamente 12 cfu tra tutti gli insegnamenti attivati dall'Ateneo (meglio se scelti all'interno dell'area scientifica), purchè coerenti con il progetto formativo, previa valutazione da parte del proprio tutor. Rientrano pertanto in questa scelta anche gli insegnamenti sopra elencati.
L'esame di Petrografia deve essere preceduto da quello di Mineralogia.
Si suggerisce di far precedere l'esame di Chimica a quello di Mineralogia.
Sede
Milano
Sedi didattiche
Sede corsi e laboratori: Dipartimento di Bioscienze (via Celoria 26), Settore Didattico (via Celoria 26, via Golgi 19, via Venezian 14), Dipartimento di Scienze della Terra (via Mangiagalli 34 e via Botticelli 23)
Presidente del Collegio Didattico
LUCIA ANGIOLINI
Contatti