Biblioteca di Biologia, Informatica, Chimica e Fisica

Di cosa si occupa

La Biblioteca di Biologia, Informatica, Chimica e Fisica (BICF) nasce nel 2019 dalla fusione delle quattro biblioteche disciplinari preesistenti.

L’edificio che ospita la nuova Biblioteca si sviluppa su tre livelli di cui due aperti al pubblico. Si tratta di un unico grande open space luminoso e accogliente, attrezzato con scaffali liberamente accessibili e comodi tavoli di lettura con postazioni cablate per un totale di circa 280 posti. 

Con il suo ricco patrimonio bibliografico, la Biblioteca BICF è punto di riferimento insostituibile per la didattica e la ricerca nelle discipline scientifiche.

I volumi monografici posseduti sono oltre 73.000, di cui 22.500 esposti a scaffale aperto, mentre il resto del materiale è conservato a magazzino. Sono inoltre presenti circa 2000 titoli di riviste, di cui 110 tuttora attive e ricevute in abbonamento.

Attività

Principali aree di responsabilità 

Le biblioteche garantiscono l’erogazione dei seguenti servizi al pubblico:

  • offerta di spazi adeguatamente attrezzati, con orari ampi di accesso e servizi di accoglienza e orientamento
  • accesso alle collezioni bibliografiche analogiche - a scaffale aperto e in magazzino - ed elettroniche
  • consultazione degli archivi
  • prestito
  • prestito interbibliotecario e fornitura di documenti non posseduti
  • libri per gli esami
  • informazione bibliografica e formazione degli utenti
  • informazione e comunicazione agli utenti
  • riproduzione e stampa.

Le biblioteche svolgono attività di back office a supporto dei servizi al pubblico:

  • selezione e acquisizione del materiale bibliografico e archivistico attraverso le procedure di acquisto centralizzato o ricevuto in dono o comodato
  • catalogazione descrittiva e indicizzazione delle risorse informative bibliografiche
  • inventariazione archivistica
  • collocazione, revisione e conservazione del materiale librario
  • gestione dei periodici
  • partecipazione a iniziative, progetti e gruppi di lavoro nell’ambito dello SBA finalizzati alla promozione, all’innovazione e allo sviluppo dei servizi bibliotecari.

Alle biblioteche sono demandate responsabilità gestionali in merito:

  • all’organizzazione del lavoro e del servizio, al fine di garantire continuità e qualità del servizio 
  • alla partecipazione al processo di costruzione del budget della Direzione, attraverso la previsione e la stima finanziaria delle esigenze di beni e servizi della biblioteca e monitorando lo stato di assorbimento delle risorse finanziarie
  • al costante aggiornamento dell’inventario del materiale bibliografico conservato presso la biblioteca attraverso il sistema di automazione bibliotecaria in uso.
Dove si trova
20135 Milano
Referenti e contatti