Biblioteca di Studi Giuridici e Umanistici

Di cosa si occupa

La Biblioteca di Studi Giuridici e Umanistici è la biblioteca più grande dell'Ateneo, si articola su nove sale, tutte in via Festa del Perdono, e mette a disposizione complessivamente più di 950 posti per studiare.

La consultazione dei testi della biblioteca è aperta a tutti, mentre lo studio di materiale proprio è riservato a studenti e docenti dei settori umanistico, giuridico economico e politico sociale.

Agli utenti potrà essere richiesto di identificarsi e dimostrare l'afferenza all'Università degli Studi di Milano.

 

Attività

Principali aree di responsabilità 

Le biblioteche garantiscono l’erogazione dei seguenti servizi al pubblico:

  • offerta di spazi adeguatamente attrezzati, con orari ampi di accesso e servizi di accoglienza e orientamento
  • accesso alle collezioni bibliografiche analogiche - a scaffale aperto e in magazzino - ed elettroniche
  • consultazione degli archivi
  • prestito
  • prestito interbibliotecario e fornitura di documenti non posseduti
  • libri per gli esami
  • informazione bibliografica e formazione degli utenti
  • informazione e comunicazione agli utenti
  • riproduzione e stampa.

Le biblioteche svolgono attività di back office a supporto dei servizi al pubblico:

  • selezione e acquisizione del materiale bibliografico e archivistico attraverso le procedure di acquisto centralizzato o ricevuto in dono o comodato
  • catalogazione descrittiva e indicizzazione delle risorse informative bibliografiche
  • inventariazione archivistica
  • collocazione, revisione e conservazione del materiale librario
  • gestione dei periodici
  • partecipazione a iniziative, progetti e gruppi di lavoro nell’ambito dello SBA finalizzati alla promozione, all’innovazione e allo sviluppo dei servizi bibliotecari.

Alle biblioteche sono demandate responsabilità gestionali in merito:

  • all’organizzazione del lavoro e del servizio, al fine di garantire continuità e qualità del servizio 
  • alla partecipazione al processo di costruzione del budget della Direzione, attraverso la previsione e la stima finanziaria delle esigenze di beni e servizi della biblioteca e monitorando lo stato di assorbimento delle risorse finanziarie
  • al costante aggiornamento dell’inventario del materiale bibliografico conservato presso la biblioteca attraverso il sistema di automazione bibliotecaria in uso.
Dove si trova
Referenti e contatti