Pubblicato il: 24/07/2018
Asinelli

Coppia di asinelli nel prato - Foto tratta dalla pagina Facebook "La vita condivisa"

"Food vs. feed. Nutrire uomini e animali" è il titolo della quarta edizione della summer school "Cibo: la vita condivisa. Oltre il piatto", che si terrà dal 10 al 15 settembre, in via Celoria 10, presso il dipartimento di Scienze veterinarie per la salute, la produzione animale e la sicurezza alimentare.

Destinata a studenti, dottorandi, ricercatori, esperti e professionisti con formazione ed esperienze lavorative in medicina veterinaria, legge, filosofia, scienze sociali, scienze naturali, comunicazione, sanità pubblica e privata e pubblica amministrazione, la summer school offre un'occasione di formazione e approfondimento su tutto ciò che riguarda la produzione di alimenti destinati agli esseri umani e agli animali.

La distinzione tra human food, animal feed e pet food sono, infatti, alcuni dei temi su cui i partecipanti – attraverso laboratori interattivi, lezioni frontali, workshop e visite – sono chiamati a riflettere e confrontarsi, a partire dai principali aspetti etici, culturali e giuridici.

Sono 30 i posti disponibili e per candidarsi c'è tempo fino al 30 agosto, inviando il proprio curriculum vitae e una lettera motivazionale all'e-mail lavitacondivisa@unimi.it.

Maggiori dettagli sono disponibili sul sito della summer school "Cibo: la vita condivisa. Oltre il piatto".

Iniziativa promossa da Paola Fossati, ricercatrice di Clinica Medica Veterinaria, con specializzazione in Patologia e Clinica degli animali d'affezione e in Diritto e legislazione veterinaria, e da Alma Massaro, dottore di ricerca in Filosofia. La summer school è patrocinata dal dipartimento di Scienze veterinarie per la salute, la produzione animale e la sicurezza alimentare.

Summer school "Cibo: la vita condivisa. Oltre il piatto"
10-15 settembre, Facoltà di Medicina Veterinaria, via Celoria 10
Iscrizioni aperte fino al 30 agosto

Contatti

  • Paola Fossati
    DIPARTIMENTO DI SCIENZE VETERINARIE PER LA SALUTE, LA PRODUZIONE ANIMALE E LA SICUREZZA ALIMENTARE