Pubblicato il: 01/02/2017

Tavola rotonda di inizio, con Giuseppe De Luca, Prorettore alla didattica dell’Università degli Studi di Milano, e Walter Bergamaschi, Direttore generale, per l’incontro dedicato all’esperienza dei nuovi percorsi di studio che mettono in stretta relazione le attività svolte nel corso di laurea magistrale in Medicina e Chirurgia con la formazione dei dottorati di ricerca di area medica.

Alla tavola rotonda - introdotta dai saluti del Rettore Gianluca Vago - partecipa Massimiliano Marco Corsi Romanelli, Coordinatore del Comitato del percorso sperimentale MD/Phd, progetto nato nel 2012 con il sostegno finanziario della Fondazione CARIPLO.

L’incontro prosegue con gli interventi del Direttore generale, Walter Bergamaschi, sul percorso di eccellenza e i lavori del gruppo di studio nazionale, e di Enzo Grossi, MD, Scientific Consultant Bracco Imaging, Associate Researcher Semeion Research Centre, MIUR Roma, sulla medicina computazionale applicata alla ricerca, intervallati dalle testimonianze di alcuni studenti che hanno sperimentato il nuovo percorso.

Obiettivo di questa nuova didattica è la formazione della figura del medico ricercatore (MD-PhD nel linguaggio internazionale), un professionista che lavora tra ospedale e laboratorio, e promuove, in particolare, la formazione e la ricerca nell’ambito di tutte le scienze di base e cliniche, per la risoluzione di problematiche di interesse medico.

Caratteristiche peculiari del nuovo percorso sono: multidisciplinarità scientifica, correlazione tra scienze di base e scienze cliniche e il collegamento sia l’ambito assistenziale che con il mondo imprenditoriale.
 

Scarica la locandina dell'incontro
 

3 febbraio, ore 9, Sala Napoleonica, via S. Antonio 12