Rilascio e rinnovo credenzialiLe credenziali nel dominio unimi.it

Principi di carattere generale

Finalità e formato delle credenziali in "unimi.it"
Le credenziali nel dominio unimi.it garantiscono l'accesso a tutti i servizi online erogati attraverso il portale di Ateneo http://www.unimi.it/ (là dove è richiesta una autenticazione), l'accesso off-campus alle risorse della Biblioteca Digitale, l'accesso alla rete hotspot wireless di Ateneo (nelle sedi universitarie dove è presente) e, naturalmente, al servizio di posta elettronica di Ateneo.

Le credenziali sono composte da uno username e da una password.
Lo username si presenta nella forma di un indirizzo di posta elettronica: <nome>.<cognome>@unimi.it
Ad esempio, il Prof. Mario Rossi, a meno di omonimie, avrà come username e indirizzo di posta elettronica mario.rossi@unimi.it. Nel caso esista già un "Mario Rossi" in Ateneo in possesso di queste credenziali, viene rilasciato uno username con numero progressivo, ad esempio mario.rossi1@unimi.it.


Categorie servite
Le credenziali nel dominio unimi.it sono assegnabili o rinnovabili solo a chi è in possesso di un contratto di collaborazione che:

  • è stato stipulato con questa Università ed è in corso di validità;
  • è registrato nelle banche dati anagrafiche di Ateneo.

Allo stato attuale, le condizioni appena indicate sono soddisfatte per le seguenti categorie professionali:

  • personale strutturato (docenti, ricercatori, personale tecnico amministrativo con contratto a tempo indeterminato e determinato),
  • docenti a contratto,
  • docenti a contratto del SSR,
  • docenti con incarico di insegnamento mediante affidamento,
  • dottorandi e specializzandi,
  • assegnisti,
  • borsisti, borsisti "giovani promettenti",
  • alcune tipologie di co.co.co.,
  • tutor dei corsi TFA.

Di conseguenza, le credenziali nel dominio unimi.it non sono rilasciate a coloro che, pur collaborando a vario titolo in ambito accademico, non rientrano tra le categorie sopra indicate.
Costoro possono richiedere, rivolgendosi al responsabile della struttura universitaria presso la quale operano, ovvero ad un docente di riferimento, il rilascio di una casella di posta elettronica nel dominio guest.unimi.it, attraverso il Service Desk on line.
Queste credenziali, rilasciate nella forma nome.cognome@guest.unimi.it, garantiscono un accredito per l'uso del solo servizio di posta elettronica (no accesso al Sistema Bibliotecario digitale, no accesso ad Air, no accesso alla rete wireless di Ateneo, ...).

Scadenza delle credenziali
Le credenziali di Ateneo nel dominio unimi.it sono sottoposte ad una data di scadenza, che può variare da categoria a categoria. Di seguito viene rappresentata una tabella riepilogativa in cui sono descritte le diverse situazioni.

Modalità di assegnazione
L'assegnazione delle credenziali di Ateneo nel dominio unimi.it avviene in modalità automatica per interrogazione diretta delle banche dati anagrafiche di Ateneo: non c'è bisogno di farne richiesta.

Fatta eccezione per i casi citati di seguito, il rilascio effettivo avviene entro cinque giorni lavorativi dalla presa in servizio mediante spedizione via "posta interna", da parte della Divisione Telecomunicazioni, di una comunicazione scritta in cui sono riportate le credenziali assegnate. La lettera è inviata all'indirizzo della struttura universitaria che, nel sistema informativo di Ateneo, è indicata come struttura di afferenza del collaboratore.

Nel caso dei:

  • docenti a contratto,
  • docenti a contratto SSR,
  • co.co.co.,
  • specializzandi e dottorandi,
  • docenti con incarico in affidamento (dal 4 marzo 2013),
  • tutor dei corsi TFA

le credenziali sono invece attivate mediante accesso ad una specifica applicazione web, accesso possibile solo se in possesso del codice di attivazione consegnato dagli Uffici competenti all'atto della stipula del contratto (presa in servizio per i tutor TFA), ovvero, nel caso di dottorandi e specializzandi, all'atto dell'immatricolazione. Una volta ottenuta l'autenticazione grazie a tale codice, viene chiesto di impostare la propria password. Compiuto questo passo, viene infine visualizzata la lettera di assegnazione (che è anche spedita al nuovo indirizzo di posta elettronica associato alle credenziali).

Tabella riepilogativa: categorie, domini, modalità di assegnazione, scadenza credenziali

 

 Categoria  Dominio  Modalità di assegnazione delle credenziali di posta  Scadenza
 Personale strutturato a tempo indet.  unimi.it  Automatica. Credenziali inviate per lettera  Nota (1)
 Personale strutturato a tempo det.  unimi.it  Automatica. Credenziali inviate per lettera  trascorso un anno dalla data di scadenza del contratto
 Borsisti, borsisti "giovani promettenti" e assegnisti  unimi.it  Automatica. Credenziali inviate per lettera  trascorso un anno dalla data di scadenza del contratto
 Co.co.co.  unimi.it  Automatica. Credenziali rilasciate via applicazione online  trascorso un anno dalla data di scadenza del contratto
 Dottorandi e specializzandi  unimi.it  Automatica.
Credenziali rilasciate via applicazione online
 trascorso un anno dalla data di discussione della tesi (o esame finale)
 Docenti a contratto  unimi.it  Automatica.
Credenziali rilasciate via applicazione online
 trascorso un anno dalla data di scadenza del contratto
 Docenti a contratto SSR  unimi.it  Automatica.
Credenziali rilasciate via applicazione online
 trascorso un anno dalla data di scadenza del contratto
 Docenti con incarico di insegnamento mediante affidamento  unimi.it  Automatica.
Credenziali rilasciate via applicazione online
 trascorso un anno dalla data di scadenza del contratto
 Tutor dei corsi TFA  unimi.it

 Automatica.
Credenziali rilasciate via applicazione online

 trascorso un anno dalla data di scadenza del contratto
 Categorie con altre forme di collaborazione con l'Ateneo  guest.unimi.it (Nota 2) Su richiesta attraverso il Service Desk on line. (Nota 3) Credenziali inviate per lettera.  Nota (4)

(Nota 1) Il personale collocato in pensione continua a godere del possesso delle credenziali, con validità limitata ai servizi online a loro consentiti. Tra questi, il servizio di posta elettronica (vedere anche il paragrafo successivo "Procedure per il personale strutturato di Ateneo").

(Nota 2) Limitatamente al servizio di posta elettronica.

(Nota 3) Rivolgersi al responsabile della struttura universitaria presso la quale si opera, ovvero ad un docente di riferimento.

(Nota 4) La casella rimane attiva finché la si usa: trascorsi sei mesi di inutilizzo, sono inviati periodicamente messaggi automatici di avviso di scadenza. A seguito di successive mancate risposte la casella di posta elettronica di Ateneo è cessata e, con essa, le credenziali nel dominio guest.unimi.it.



Procedure per il personale strutturato di Ateneo

Attivazione delle credenziali
Le credenziali sono assegnate al personale strutturato di Ateneo, ovvero a:

  • docenti,
  • ricercatori,
  • personale tecnico-amministrativo.

Le credenziali sono assegnate automaticamente all'atto dell'assunzione per interrogazione delle banche dati anagrafiche di Ateneo. I neo assunti ricevono nel giro di pochi giorni, per posta interna, la lettera di assegnazione di credenziali da parte della Divisione Telecomunicazioni. Insieme a username e password sono anche indicati i parametri di configurazione del servizio di posta elettronica.

Scadenza delle credenziali
Per il personale tecnico amministrativo con contratto a tempo determinato le credenziali sono mantenute attive ancora per un anno dalla data di scadenza del contratto.
Nel caso del personale collocato in pensione, non è necessario fare richiesta di mantenimento delle credenziali. Esse continuano ad essere attive. La loro scadenza è determinata dalla frequenza con cui si fa uso, nel corso del tempo, del servizio di posta elettronica.
A partire dal dodicesimo mese di completo inutilizzo del servizio di posta sono inviati mensilmente messaggi automatici di avviso di scadenza. Trascorsi ulteriori sei mesi di inutilizzo del servizio, e quindi una volta ricevute sei notifiche di prossima scadenza, le credenziali, e con esse la casella di posta, sono cessate.
Viceversa, se il servizio di posta viene periodicamente utilizzato, le credenziali ad esso associate continuano ad essere attive.



Procedure per borsisti, borsisti "giovani promettenti", assegnisti e co.co.co.

Cosa si intende per borsista, borsista "giovani promettenti", assegnista o co.co.co.?
In questo contesto, si intendono solo ed esclusivamente coloro che sono in possesso di un contratto di questa tipologia che è registrato nelle banche dati anagrafiche di Ateneo.
Per ulteriori informazioni, si consiglia di rivolgersi agli Uffici competenti della Divisione Stipendi e Carriere del Personale.

Attivazione delle credenziali
Le credenziali sono assegnate automaticamente all'atto dell'assunzione per interrogazione delle banche dati anagrafiche di Ateneo. Non è quindi necessario che ne venga fatta esplicitamente richiesta: nel giro di pochi giorni borsisti, borsisti "giovani promettenti" ed assegnisti ricevono per posta interna la lettera di assegnazione di credenziali da parte della Divisione Telecomunicazioni. Insieme a username e password sono anche indicati i parametri di configurazione del servizio di posta elettronica.

Fanno eccezione i Co.co.co., che devono accedere al servizio web di rilascio delle credenziali online per attivarle. L'autenticazione al servizio è possibile solo disponendo del codice di attivazione (o PIN temporaneo) rilasciato all'atto della stipula del contratto. Una volta effettuata l'autenticazione, l'applicazione richiede l'impostazione di una propria password. Al termine, è possibile effettuare una stampa del documento di assegnazione delle credenziali, che viene in ogni caso inviato per e-mail all'indirizzo di posta elettronica appena attivato.

Periodo di proroga e scadenza delle credenziali
Le credenziali sono mantenute attive ancora per un ulteriore anno dalla data di scadenza del contratto. Se nel corso dell'anno di proroga la posizione non cambia (ovvero, se nel frattempo non è stipulato un nuovo contratto con l'Ateneo tra quelli che danno diritto al rinnovo delle credenziali), a tre mesi dalla scadenza della proroga viene inviata automaticamente una e-mail di avviso di scadenza delle credenziali, seguita da una successiva all'inizio dell'ultimo mese.
A chiusura dell'anno, di fronte all'assenza di una registrazione di contratto nelle banche dati anagrafiche di Ateneo, le credenziali sono cessate. Viceversa, la vita delle credenziali viene automaticamente prolungata fino alla data di scadenza del nuovo contratto, a cui si aggiunge un ulteriore anno di proroga.



Procedure per i dottorandi e specializzandi

Cosa si intende per dottorando e specializzando?
In questo contesto, è lo studente iscritto ad uno dei corsi di dottorato, ovvero ad una scuola di specializzazione, la cui Sede Amministrativa è l'Università degli Studi di Milano.

Attivazione delle credenziali

Le credenziali sono assegnate automaticamente per interrogazione delle banche dati anagrafiche di Ateneo a partire dal giorno successivo a quello di immatricolazione.
Per attivarle, si deve accedere al servizio web di rilascio delle credenziali online e procedere all'autenticazione, per ottenere la quale è necessario essere in possesso del codice di attivazione (o PIN temporaneo) rilasciato all'atto dell'immatricolazione.
Una volta effettuata l'autenticazione, l'applicazione richiede l'impostazione di una propria password. Al termine, è possibile effettuare una stampa del documento di assegnazione delle credenziali, che viene inviata per e-mail all'indirizzo di posta elettronica ad esse associato.
Per risolvere eventuali problemi occorsi durante la fase di attivazione, e' disponibile un servizio di segreteria telefonica all'interno 15222 (02503 15222 per le chiamate esterne) attraverso il quale lasciare un messaggio sul problema riscontrato. E' indispensabile, in tale caso, specificare nome, cognome, email alternativa, struttura di afferenza, indirizzo della sede e numero telefonico di riferimento.

Scadenza delle credenziali
Le credenziali sono mantenute attive ancora per un ulteriore anno dalla data di discussione della tesi (o esame finale). Se nel corso dell'anno di proroga la posizione non cambia (ovvero, se nel frattempo non è stipulato un nuovo contratto con l'Ateneo tra quelli che danno diritto al rinnovo delle credenziali), a tre mesi dalla scadenza della proroga viene inviata automaticamente una e-mail di avviso di scadenza delle credenziali, seguita da una successiva all'inizio dell'ultimo mese.
A chiusura dell'anno, di fronte all'assenza di una registrazione di contratto nelle banche dati anagrafiche di Ateneo, le credenziali sono cessate. Viceversa, la vita delle credenziali viene automaticamente prolungata fino alla data di scadenza del nuovo contratto, a cui si aggiunge un ulteriore anno di proroga.



Procedure per i professori a contratto, professori a contratto SSR, professori con incarico di insegnamento mediante affidamento e tutor dei corsi TFA

Cosa si intende per docenti con affidamento di insegnamento?
Sono considerati docenti con affidamento di insegnamento coloro che hanno partecipato alla selezione per l'attribuzione di incarichi disponendo dei seguenti prerequisiti, come da Art. 2 del Regolamento per il conferimento di incarichi di insegnamento e di ricerca:

  • essere professore di ruolo e ricercatore dello stesso settore o settore affine, assistente del ruolo ad esaurimento e tecnico laureato di cui all’art. 50 del D.P.R. 11.7.1980, n. 382,
    essere lettore di madre lingua straniera di cui all’art. 28 del D.P.R. 382/80 e collaboratore ed esperto linguistico di cui alla Legge 236/95 con esperienza professionale attinente l'insegnamento bandito.

Attivazione delle credenziali
Le credenziali sono assegnate automaticamente all'atto della stipula del contratto (presa in servizio per i tutor TFA).
Per attivarle, si deve accedere al servizio web di rilascio delle credenziali online e procedere all'autenticazione. Attenzione: per questa operazione è necessario essere in possesso del codice di attivazione (o PIN temporaneo) rilasciato dall'Ufficio competente della Divisione del Personale. Una volta effettuata l'autenticazione, l'applicazione richiede l'impostazione di una propria password. Al termine, è possibile effettuare una stampa del documento di assegnazione delle credenziali, che viene inviata per e-mail all'indirizzo di posta elettronica appena attivato.

Se, pur nell'evidenza di un contratto in essere, si ottiene la segnalazione "Matricola o PIN errato!" (essendo più che certi di aver inserito correttamente questi dati!) possono chiedere chiarimenti al personale dell'Ufficio della Divisione del Personale che ha provveduto al rilascio del codice di attivazione. I riferimenti sono l'indirizzo di posta elettronica affidamenti.contratti@unimi.it e i numeri telefonici 02503 13088 e 02503 13069 (raggiungibili in orario di ufficio).
Per eventuali problemi, e' disponibile un servizio di segreteria telefonica all'interno 15222 (02503 15222 per le chiamate esterne) attraverso il quale lasciare un messaggio sul problema riscontrato. E' indispensabile, in tale caso, specificare nome, cognome, email alternativa, struttura di afferenza, indirizzo della sede e numero telefonico di riferimento.

Scadenza delle credenziali
Le credenziali sono mantenute attive ancora per un ulteriore anno dalla data di scadenza del contratto/collaborazione. Se nel corso dell'anno di proroga la posizione non cambia (ovvero, se nel frattempo non è stipulato un nuovo contratto con l'Ateneo tra quelli che danno diritto al rinnovo delle credenziali), a tre mesi dalla scadenza della proroga viene inviata automaticamente una e-mail di avviso di scadenza delle credenziali, seguita da una successiva all'inizio dell'ultimo mese.
A chiusura dell'anno, di fronte all'assenza di una registrazione di contratto nelle banche dati anagrafiche di Ateneo, le credenziali sono cessate. Viceversa, la vita delle credenziali viene automaticamente prolungata fino alla data di scadenza del nuovo contratto, a cui si aggiunge un ulteriore anno di proroga.