Voi siete qui

Decadere

Quando si verifica

Studenti iscritti a corsi di laurea riformati
Se sono trascorsi 8 anni accademici consecutivi senza sostenere esami con esito positivo.
Non decadono gli studenti che sostengono almeno 1 esame con esito positivo prima che siano trascorsi 8 anni accademici dall’ultimo esame e quelli a cui manca solo l’esame di laurea e che hanno acquisito tutti i crediti richiesti tranne quelli della prova finale.
Effetti della decadenza. Lo studente che vuole immatricolarsi nuovamente a un corso di laurea triennale o magistrale, in possesso dei titoli, può farsi riconoscere i crediti ottenuti nella precedente carriera dal Consiglio di coordinamento didattico che ne valuterà la non obsolescenza.


Studenti iscritti a corsi di laurea non riformati
Se sono trascorsi 8 anni accademici consecutivi senza sostenere esami con esito positivo.
Non decadono gli studenti che sostengono almeno 1 esame con esito positivo prima che siano trascorsi 8 anni accademici dall’ultimo esame, quelli che si trasferiscono prima che sia trascorso tale termine e quelli a cui manca solo l’esame di laurea.
Effetti della decadenza. La carriera scolastica pregressa viene cancellata così come gli esami di carriere decadute convalidati presso altri Atenei. Pertanto non è possibile farsi riconoscere gli esami sostenuti se si decide di immatricolarsi nuovamente a un corso di laurea triennale o magistrale.



Rilascio di certificati

In ogni caso, per ottenere qualunque tipo di certificato, lo studente decaduto dovrà aver pagato eventuali tasse arretrate fino all’ultimo anno d’iscrizione.