Open Day 2010


Milano, 31 Maggio 2010. Sabato 29 maggio, nel cortile del Filarete, circa 4.500 studenti sono stati accolti dagli oltre 200 tra docenti e amministrativi e accompagnati a chiarirsi le idee tra dubbi, motivazioni e aspettative  in una rassegna “ragionata”, con il contributo di alcune più che illustri testimonianze, ma anche “vissuta sul campo”, delle innumerevoli opzioni formative offerte dall’Ateneo. Tra le novità per il prossimo anno: la laurea internazionale in medicina e chirurgia in Humanitas e due nuove lauree magistrali “verdi” che guardano ad Expo, ma anche facilitazioni per il pagamento delle tasse, nuovi alloggi e l’avvio del portale degli studenti UNIMIA.
Tra gli appuntamenti che hanno riscosso maggior interesse: “Il gioco delle parti”, la simulazione di un processo penale nella storica aula ad anfiteatro 201, e, per la fisica, il collegamento in diretta con la Control room di Atlas dal CERN, e ancora l’Università per la Città e per la Giustizia, con Ferruccio De Bortoli e Valerio Onida.
Tutti i ragazzi hanno inoltre potuto effettuare simulazioni dei test di ammissione ai corsi a numero programmato e di quelli per la verifica delle competenze di base.

NOVITA’ PER L’OFFERTA FORMATIVA 2010-2011

Corso di laurea internazionale in Medicina e chirurgia – International Medical School. Interamente svolto in lingua inglese presso l’Istituto Clinico Humanitas, policlinico ad alta specializzazione e centro di ricerca di livello internazionale – già sede didattica della Facoltà di Medicina della Statale - il corso si caratterizza, oltre che naturalmente per l’apertura internazionale, per un percorso curriculare basato sulla massima integrazione disciplinare e per un metodo didattico centrato sul problem based learning, che privilegia il lavoro d'équipe per piccoli gruppi. Un percorso e un ambiente ideali - tra formazione accademica, esperienza clinica e di laboratorio -  per la formazione di un profilo di medico-ricercatore che coniuga al massimo livello rigore scientifico e contatto con il paziente.

Progettazione delle aree verdi e del paesaggio e Scienze viticole ed enologiche: sono le due nuove lauree magistrali “verdi” della Facoltà di Agraria, entrambe fortemente caratterizzate in senso interdisciplinare e costituite in partnership con altri atenei italiani.Progettazione della aree verdi e del paesaggio (istituito con il Politecnico di Torino, l’Università di Genova e l’Università di Torino) risponde alle raccomandazioni della Convenzione Europea del Paesaggio riguardanti la formazione di specialisti nel settore della conoscenza e dell’intervento sui paesaggi e l’attivazione di insegnamenti universitari che trattino dei valori connessi con il paesaggio e delle questioni riguardanti la sua salvaguardia, mentre Scienze viticole ed enologiche (istituito con le Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi di Torino, Milano, Palermo, Sassari e Foggia) riguarda la gestione di sistemi produttivi viticoli ed enologici in rapporto al contesto territoriale, sia nei suoi risvolti ambientali che in quelli socio-economici.

NOVITA’ PER I SERVIZI

Residenze universitarie
La Statale mette a disposizione per il prossimo anno accademico 1.500 alloggi, oltre 600 posti in più rispetto al 2009: 30 appartamenti in via Francesco Sforza (zona centro), 176 in via Attendolo Sforza (zona Ripamonti), circa 200 posti letto nell’ex edificio dei Martinitt (zona Lambrate), 50 a Lodi per la sede della facoltà di Veterinaria.

Agevolazioni per il pagamento delle tasse universitarie
- Mav elettronico, ossia il bollettino non arriva più cartaceo per posta al domicilio dello studente ma si  scarica direttamente da internet.
- Possibilità di rateizzazione delle seconda rata dei contributi.
- Carta prepagata Superflash di Intesa San Paolo: una carta a costo zero che ha tutte le funzioni di un conto corrente e può essere usata per ricevere rimborsi, borse di studio, pagare le tasse, domiciliare la rateizzazione.

UNIMIA, il portale degli Studenti
Inizia per la Facoltà di Farmacia, a giugno, UNIMIA,  l’area web personale e personalizzabile che dà accesso diretto ai servizi online e raccoglie le informazioni che riguardano lo studente (riconosciuto dal sistema che gestisce la sua carriera) e quelle che gli sono utili (con opzioni di scelta da parte dello studente stesso).
Con una sola autenticazione, gli studenti potranno accedere ai servizi online, alla biblioteca digitale, avere informazioni e servizi su misura, svolgere un controllo migliore della propria attività universitaria e arricchire le sue  relazione con i docenti e l’amministrazione.


Ufficio Stampa Università degli Studi di Milano
Anna Cavagna
Glenda Mereghetti
Tel. 02 50312983- 02 50312025
anna.cavagna@unimi.it
glenda.mereghetti@unimi.it

 



Inserita il 31-05-2010