Criminalizzazione della Sanità?I preoccupanti dati sulla “criminalizzazione” della sanità italiana al centro della Giornata inaugurale dell’Anno accademico della Scuole Chirurgiche milanesi all’Università Statale


Milano, 24 gennaio 2012 - I recenti dati forniti dalla Commissione parlamentare Sanità comunicano che il contenzioso medico legale è in costante aumento: +134% negli ultimi 15 anni.

La stessa Commissione informa che i procedimenti penali per lesioni o omicidio colposo finiscono con una archiviazione nel 40% dei casi, ma a questa notizia che potrebbe sembrare positiva fa riscontro l’incremento della cosiddetta “medicina difensiva”.

Da un campione di medici intervistati risulta che quasi il 70% propone un ricovero anche in casi in cui questo non è del tutto necessario, il 60% prescrive più esami diagnostici, ed il 30% dichiara di aver escluso pazienti a rischio da alcuni trattamenti: tutto ciò per il timore di un contenzioso medico legale.

La criminalizzazione della sanità italiana, l’aumento del contenzioso ed altri elementi a questi connessi, sarebbero le principali cause dell’importante diminuzione “vocazionale” dei giovani medici verso le specialità chirurgiche, come ha scritto nell’ultimo bollettino dell’Ordine dei Medici di Milano, il Professor Giancarlo Roviaro, Direttore della Scuola di Specialità in Chirurgia Generale dell’Università Statale di Milano.

E’ a questi temi che sarà dedicata la cerimonia inaugurale congiunta dell’anno accademico 2011-2012 delle Scuole Chirurgiche milanesi, che si terrà giovedì 26 gennaio alle ore 16.00 presso l’Aula Magna dell’Università Statale di Milano.

La cerimonia inaugurale è un evento che si ripete ormai da alcuni anni e riunisce i docenti e gli specializzandi di tutte le 16 scuole chirurgiche  milanesi: Chirurgia generale, Cardiochirurgia, Chirurgia Maxillo-facciale, Ortopedia, Ortognatodonzia, Ginecologia ed Ostetricia, Urologia, Chirurgia dell’Apparato digerente, Otorinolaringoiatria, Oftalmologia, Chirurgia Pediatrica, Chirurgia Toracia, Chirurgia Odontostomatologica, Chirurgia Vascolare, Chirurgia Plastica, Neurochirurgia.

Al centro della cerimonia inaugurale vi sarà la Lettura Magistrale del Dottor Carlo Nordio, procuratore della Repubblica di Venezia e personalità particolarmente nota nell’ambito medico giudiziario, che tratterà della “Responsabilità del chirurgo: medicina difensiva risultati e costi”. 
Dato il coinvolgimento di tutte le scuole di specialità, seguiranno le relazioni del Prof. Pipino, ortopedico di Genova, ed del Prof. Delfini, neurochirurgo di Roma.

Per informazioni:

Scuola di specializzazione in Chirurgia
Università degli Studi di Milano
Tel. 02 503 20325
E-mail: specialita.chirgenerale@unimi.it

Ufficio Stampa Università degli Studi di Milano
Anna Cavagna - Glenda Mereghetti
Tel. 02 50312983- 02 50312025
ufficiostampa@unimi.it



Inserita il 06-02-2012