Voi siete qui

Rientro in Italia

Dopo la fine del soggiorno all’estero e il rientro in Italia, lo studente dovrà compilare online:

  • la Relazione individuale di fine soggiorno. Si tratta di un documento richiesto obbligatoriamente dall’Agenzia Nazionale Erasmus per fini statistici e valutativi. Per la compilazione lo studente riceverà una mail generata in automatico dal sistema online predisposto dall'Agenzia Nazionale Erasmus.
  • la valutazione obbligatoria Online Linguistic Support dopo il periodo di mobilità (solo per chi ha ricevuto la licenza OLS prima della mobilità). Per la compilazione lo studente riceverà una mail generata in automatico dal sistema online predisposto dall'Agenzia Nazionale Erasmus.

Inoltre, lo studente dovrà consegnare all’Ufficio Accordi e relazioni internazionali i tre seguenti documenti:

  • il Certificate of stay, in originale (da consegnare entro 10 giorni dal rientro)
  • il Learning Agreement di Ateneo completo: versione iniziale con eventuale modifica, entrambe firmate in tutte le loro parti (in copia o originale)
  • il Transcript of records (in copia).

Al docente referente o al relativo Sportello Erasmus del proprio corso di studio, andranno invece consegnati solo:

  • Learning Agreement completo: versione iniziale con eventuale modifica, entrambe firmate in tutte le loro parti (in  copia)
  • il Transcript of records (in originale).

In base alle date indicate sul Certificate of Stay verrà ricalcolato l’importo del contributo Erasmus e verranno comunicati eventuali ricalcoli per integrazioni o restituzioni.


Procedura di riconoscimento

Entro sei mesi dal rientro in Italia, lo studente deve avviare la procedura di riconoscimento accademico delle attività svolte all'estero, consegnando alla Segreteria didattica del Consiglio di coordinamento didattico del proprio corso di studio o al docente referente o Sportello Erasmus del proprio corso di studi:

  • l’apposita domanda di riconoscimento
  • il Transcript of Records (certificazione delle attività formative svolte).

Saranno riconosciute solo le attività formative indicate nel Learning agreement, risultanti dal Transcript of Records e con esito positivo. Il riconoscimento degli studi all’estero è poi formalizzato dall’approvazione del Consiglio di coordinamento didattico del proprio corso di studi.

L’equivalenza dei voti riportati all’estero si avvale della comparazione tra la scala dei voti ECTS del corso di studi di appartenenza e quella del corso di studio frequentato all’estero. Se il corso di studio estero non ha una propria scala ECTS, il docente referente Erasmus o un suo delegato si occuperà di richiedere all’Università partner informazioni sull’equivalenza dei voti riportati dallo studente rispetto alla scala ECTS nell’ambito del corso di studi seguito all’estero.

Informazioni sulle tabelle di conversione dei voti possono essere richieste ai referenti Erasmus del proprio corso di laurea.

Maggiori informazioni e dettagli sul riconoscimento possono sempre essere richieste alla Segreteria didattica o al referente o Sportello Erasmus del proprio corso di studi.

Procedura di riconoscimento per l'area Medicina e chirurgia

Lo studente dovrà consegnare il proprio Transcript of records alla Segreteria studenti di Via S. Sofia richiedendo la convalida dei voti. La Segreteria studenti rilascerà una ricevuta 'verde' e trasmetterà via mail la richiesta alla Segreteria didattica dello studente (diversa a seconda del CdL cui appartiene lo studente).

La Segreteria didattica 'locale' convertirà i voti Erasmus in voti UNIMI e poi appronterà la richiesta di autorizzazione per il Collegio didattico competente. Dopo l'approvazione, la Segreteria didattica comunicherà i dati alla Segreteria studenti di Via S. Sofia che alla fine li caricherà in carriera. In genere questo processo comporta diversi mesi.