Public engagement

Il termine "public engagement" descrive una moltitudine di iniziative volte a condividere formazione e ricerca accademica anche con tutti coloro che non hanno con l’università nessuna relazione di studio o lavoro e sono per questo da considerarsi come impegno pubblico: elemento essenziale per stabilire e rafforzare relazioni stabili di ascolto, confronto e collaborazione con la società civile.

Fare attività di public engagement significa assumersi la responsabilità sociale di dialogare con il territorio non nelle forme di una mera attività di divulgazione, ma come consolidamento di un processo che prevede interazione e ascolto, con l'obiettivo di generare benefici che vanno dallo sviluppo di nuove competenze e l’acquisizione di nuove idee, al miglioramento delle finalità della ricerca e la promozione di forme di co-progettazione.  

APEnet

L’Università degli Studi di Milano è parte di APEnet  la Rete italiana degli Atenei ed Enti di Ricerca per il Public Engagement. 

L'Università di Milano partecipa da anni all'organizzazione di due dei più importanti appuntamenti cittadini: BookCity Milano e MeetMeTonight.

Serate di proiezione a ingresso aperto e gratuito dedicate ai temi più interessanti e controversi dei nostri tempi.

 Le iniziative più significative a testimonianza dell'impegno dell'Ateneo nel dibattito sui temi più importanti e controversi del dibattito pubblico su giustizia e legalità.

La rete RUniPace porta all’attenzione della comunità universitaria e dei cittadini tutti i temi della costruzione e del consolidamento della pace.

Destinati prevalentemente alle scuole superiori, gli eventi sono caratterizzati da grande attenzione ai grandi temi della ricerca di innovazione.

Programma di potenziamento delle attività di Public Engagement

In coerenza con gli obiettivi di Terza missione indicati all’interno del Piano Strategico 2020-2022, l’Ateneo ha sviluppato una azione di potenziamento e supporto alle attività di Public Engagement al fine di individuare progetti ad elevato impatto, capaci di favorire la più vasta partecipazione della comunità accademica della Statale e caratterizzati da un approccio multidisciplinare e una collaborazione interdipartimentale.

Possono presentare idee progettuali tutti i docenti e ricercatori dell’Ateneo tramite il form disponibile su questa pagina entro e non oltre il 15 giugno 2021.

Ogni idea progettuale potrà richiedere contributo di finanziamento fino ad un massimo di €10.000.

La Selezione delle idee progettuali sarà a cura della Rete dei referenti TM dipartimentali e del Prorettore alla Terza Missione, Attività Culturali e Impatto Sociale.

Le idee selezionate saranno sviluppate con il supporto di un team composto dal Prorettore alla Terza Missione, da componenti della Rete dei referenti TM e con il coinvolgimento della Direzione Innovazione e Valorizzazione delle Conoscenze (DIVCO).