Terza missione: organizzazione e governance

Tra gli obiettivi del Piano strategico di Ateneo, dei Piani triennali di Dipartimento, e al cuore del mandato della Terza Missione, si trovano la valorizzazione del patrimonio di conoscenze e dei prodotti della ricerca, lo sviluppo dei programmi di innovazione, la promozione dell’attività culturale, sportiva e artistica.

Alla governance delle attività di Terza Missione concorrono i Prorettori secondo specifiche deleghe così individuate: ricerca e innovazione, terza missione,  impatto e attività culturali. Con i Prorettori collabora la rete dei referenti dipartimentali per la Terza Missione che garantisce il coordinamento tra le attività d’Ateneo e quelle dipartimentali e sovrintende i processi di monitoraggio e di valorizzazione dell’impatto.

Il processo di monitoraggio è stato predisposto con il supporto della Direzione Innovazione e Valorizzazione delle Conoscenze che, tra i diversi compiti, coaudiuva la governance e supporta i docenti in tutte le fasi e in tutti gli aspetti di natura organizzativa e amministrativa. Ad integrare le attività di sostegno per la Terza Missione, nell'ambito dei programmi di innovazione e di valorizzazione e trasferimento delle conoscenze, l'Ateneo si avvale delle funzioni e del contributo di Fondazione UNIMI

Attualmente il processo di monitoraggio avviene su diversi piani e sulla base di linee guida e schede di rilevazione ispirate alle Linee guida per la compilazione della SUA-Terza Missione e Impatto Sociale 2015-2017 rilasciate da Anvur nel novembre 2018.  Sì è monitorato lo sviluppo delle attività di TM a livello di ateneo e dei 33 dipartimenti in relazione al periodo 2015-19.

In coerenza inoltre con il ciclo di programmazione dipartimentale 2020-22 è stato avviato un ulteriore sistema di monitoraggio periodico delle attività di TM e del loro impatto, integrato con il Piano Strategico e i Piani Triennali di Dipartimento.

La valorizzazione delle competenze della comunità accademica trova la sua visibilità attraverso la piattaforma Expertise & Skills. Infine, in ordine alla prossima VQR l’ateneo sta elaborando casi di studio sull’impatto economico, culturale e sociale delle proprie attività.

Prorettori delegati

La professoressa Marina Carini, docente di Chimica farmaceutica presso il dipartimento di Scienze farmaceutiche, è Prorettore con delega a Terza missione, Attività culturali e Impatto sociale.

Professore Ordinario Chimica Farmaceutica, la professoressa Carini è Vice Direttore del Dipartimento di Scienze Farmaceutiche, nonché Presidente del Gruppo Intradivisionale di Analisi Farmaceutica della Divisione di Chimica Farmaceutica (Società Chimica Italiana) e Proboviro della Società Italiana di Scienze Cosmetologiche.

La professoressa Maria Pia Abbracchio, docente di Farmacologia e studiosa di terapie contro la sclerosi multipla, è stata nominata dal rettore Elio Franzini Prorettore vicario e prorettore con delega a Ricerca e Innovazione dell'Università Statale di Milano.

Professore ordinario di Farmacologia dell'Università Statale dal 2002, Maria Pia Abbracchio è responsabile di un gruppo di ricerca di 12 scienziati presso lo stesso Ateneo. Fa inoltre parte del Collegio Didattico Interdipartimentale del corso di laurea in Farmacia e del Collegio del dottorato di ricerca in Scienze farmacologiche sperimentali e cliniche.

Relazione di Ateneo per la Ricerca (RAR)

Nella seduta del Senato Accademico del 12 maggio 2020, la, prof.ssa Maria Pia Abbracchio, ha presentato la Relazione di Ateneo per la Ricerca.

Il documento costituisce un prospetto di sintesi del monitoraggio e dell’analisi dello stato della ricerca di UNIMI con riferimento, in prima applicazione, al periodo 2017-2019 (dal prossimo anno, la Relazione sarà annuale).

Referenti di Dipartimento, monitoraggio e documenti

Beni culturali e ambientali
Eleonora Mastropietro

Bioscienze
Stefano Ricagno

Biotecnologie mediche e medicina traslazionale
Laura Mauri

Chimica
Luigi Lay

Diritto privato e storia del diritto
Elisabetta Panzarini

Diritto pubblico italiano e sovranazionale
Raffaella Bianchi Riva

Economia, management e metodi quantitativi
Chiara Guglielmetti

Filosofia
Andrea Borghini

Fisica
Leonardo Gariboldi

Fisiopatologia medico-chirurgica e dei trapianti
Laura Fugazzola

Informatica "Giovanni Degli Antoni"
Chiara Braghin
Anna Morpurgo

Lingue e letterature straniere
Silvia Riva

Matematica “Federigo Enriques”
Andrea Montoli

Medicina Veterinaria
Michele Mortarino

Oncologia ed emato-oncologia
Salvatore Pece

Scienze agrarie e ambientali - produzione, territorio, agroenergia
Riccardo Guidetti

Scienze biomediche e cliniche “Luigi Sacco”
Maurizio Gallieni

Scienze biomediche per la salute
Livio Luzi

Scienze biomediche, chirurgiche ed odontoiatriche
Gaia Pellegrini

Scienze cliniche e di comunità
Francesco Mozzanica

Scienze della mediazione linguistica e di studi interculturali
Dino Gavinelli

Scienze della salute
Cristina Gervasini

Scienze della Terra “Ardito Desio”
Patrizia Fumagalli

Scienze e politiche ambientali
Lucia Baldi

Scienze farmaceutiche
Matteo Cerea

Scienze farmacologiche e biomolecolari
Ivano Eberini

Scienze giuridiche “Cesare Beccaria”
Marcello Toscano

Scienze per gli alimenti, la nutrizione e l'ambiente
Stefano Farris

Scienze sociali e politiche
Maurizio Ambrosini

Scienze veterinarie per la salute, la produzione animale e la sicurezza alimentare    
Cristian Bernardi

Studi internazionali, giuridici e storico-politici
Filippo Scuto

Studi letterari, filologici e linguistici
Silvia Romani

Studi storici
Silvia Salvatici

Documenti e linee guida

Su impulso del Prorettore alla Terza Missione, Territorio e Attività Culturali, Prof.ssa Carini, la Direzione Innovazione e Valorizzazione delle Conoscenze ha avviato un processo di monitoraggio sulle attività di Terza Missione riferite al quinquennio 2015-2019.

Questo processo, che ha impegnato tutti i 33 Dipartimenti dell’Ateneo e le strutture dell’Amministrazione Centrale coinvolte in attività di Terza Missione, si è realizzato utilizzando linee guida e schede per la raccolta dei dati ideate di Ateneo e ispirate alle “Linee guida per la compilazione della Scheda Unica Annuale Terza Missione e Impatto Sociale SUA-TM/IS per le Università” rilasciate nel novembre 2018 da Anvur.

Ne “Il processo di monitoraggio delle attività di Terza Missione dell’Università degli Studi di Milano 2015-19” si presentano i dettagli del processo di monitoraggio e una sintesi dei risultati.

Per le attività di Terza Missione il bando VQR richiede che l’Università degli Studi di Milano, strutturata in 33 Dipartimenti, presenti 17 casi di studio.

La DIVCO, allo scopo di selezionare i casi di studio da presentare in risposta al bando VQR, ha chiesto due casi di studio a ciascuno dei 33 Dipartimenti di Unimi, redatti sullo schema previsto dallo stesso bando VQR.

Al di là della selezione per il bando VQR, tutte le proposte avanzate dai Dipartimenti verranno valorizzate attraverso diverse modalità comunicative.