Green pass e prove selettive in presenza

In ottemperanza a quanto disposto dal Decreto Legge n. 44/2021 convertito in Legge n. 76/2021 e dal Decreto Legge n. 52 del 22 aprile 2021 convertito in Legge n. 87/2021 e ss.mm.ii., le prove selettive in presenza si svolgono nel rispetto Protocollo di sicurezza per il contenimento della diffusione del COVID-19 per lo svolgimento delle procedure di concorso pubblico “in presenza” adottato da questo Ateneo in conformità al Protocollo adottato dal Dipartimento della Funzione Pubblica del 15.4.2021.

I candidati sono invitati fin d’ora a prendere visione dei citati Protocolli, disponibili nel box a destra, con particolare attenzione alle seguenti prescrizioni previste al punto 3) in merito alle misure vigenti per poter partecipare alla selezione concorsuale:

  1. presentarsi da soli e senza alcun tipo di bagaglio (salvo situazioni eccezionali, da documentare);
  2. non presentarsi presso la sede concorsuale se affetti da uno o più dei seguenti sintomi:
  • temperatura superiore a 37,5°C e brividi;
  • tosse di recente comparsa;
  • difficoltà respiratoria;
  • perdita improvvisa dell’olfatto (anosmia) o diminuzione dell'olfatto (iposmia), perdita del gusto (ageusia) o alterazione del gusto (disgeusia);
  • mal di gola.
  1. non presentarsi presso la sede concorsuale se sottoposto alla misura della quarantena o isolamento domiciliare fiduciario e/o al divieto di allontanamento dalla propria dimora/abitazione come misura di prevenzione della diffusione del contagio da COVID - 19;
  2. presentare all’atto dell’ingresso nell’area concorsuale un’apposita autodichiarazione da prodursi ai sensi degli artt. 46 e 47 del DPR 445/2000 avente ad oggetto gli obblighi di cui ai punti 2 e 3 (allegato al Protocollo sicurezza concorsi di Ateneo);
  3. presentare all’atto dell’ingresso nell’area concorsuale una delle certificazioni verdi COVID-19 in corso di validità ai sensi dell’art. 9, comma 2, del D.L. 52/2021 convertito in Legge n. 87/2021 e ss.mm.ii. comprovante:
  • l’avvenuta vaccinazione anti-SARS-CoV-2, al termine del prescritto ciclo vaccinale, ovvero l’avvenuta somministrazione di una sola dose di vaccino, con validità dal quindicesimo giorno successivo alla somministrazione fino alla data prevista per il completamento del ciclo vaccinale;
  • l’avvenuta guarigione da COVID-19, con contestuale cessazione dell’isolamento prescritto in seguito ad infezione da SARS-CoV-2, disposta in ottemperanza ai criteri stabiliti con le circolari del Ministero della Salute;
  • l’effettuazione presso una struttura pubblica o privata accreditata/autorizzata di un test antigenico rapido o molecolare con esito negativo al virus SARS-CoV-2, valido quarantotto ore dall’esecuzione del test.
  1. indossare obbligatoriamente, dal momento dell’accesso all’area concorsuale sino all’uscita, i facciali filtranti FFP2 messi a disposizione dall’amministrazione.