Reclutamento professori

Procedure di chiamata per professori ordinari e associati

I concorsi per il reclutamento dei professori universitari, sia ordinari che associati, vengono detti Procedure di chiamata e sono normati dagli articoli 18 e 24 della Legge 240/2010 (Legge Gelmini). Si suddividono in selezioni pubbliche, aperte, riservate e valutative a seconda dei requisiti richiesti per la candidatura:

  • pubbliche (art.18, comma1): per candidati interni ed esterni all’Università degli Studi di Milano, con abilitazione scientifica nazionale o in servizio, con la stessa qualifica del posto messo concorso, presso università in Italia o all’estero
  • aperte (art. 18, commi 1 e 4)per candidati esterni che non abbiano prestato servizio nell’ultimo triennio o che non siano stati titolari di assegni di ricerca o iscritti a corsi di studio presso l’Università degli Studi di Milano.
  • riservate (art. 24, comma 6)per ricercatori e professori associati interni all’Università degli Studi di Milano, in possesso dell’abilitazione scientifica nazionale.
  • passaggi di ruolo (art.24, comma 5): per ricercatori di tipo B che diventano associati
Procedure chiamata professori
SICON - Sistema Concorsi

Servizio gestione online concorsi e selezioni per professori e ricercatori.

Chiamate dirette e per chiara fama

Si tratta di una forma di reclutamento diretto che non prevede bandi di concorso, ma una proposta nominativa che le università inviano direttamente al Ministero e sono normate dall’articolo 1, comma 9 della Legge 230/2005.
Possono essere assunti per chiamata diretta studiosi:

  • stabilmente impegnati all’estero in attività di ricerca o insegnamento, da almeno un triennio, con una posizione accademica equipollente in istituzioni universitarie o di ricerca estere. La chiamata richiede il parere delle Commissioni ASN (abilitazione scientifica nazionale)
  • che hanno conseguito risultati scientifici congrui con la posizione da ricoprire, nel periodo di almeno tre anni di ricerca e di docenza per chiamata diretta autorizzata dal MIUR, svolto in università italiane nell’ambito del Programma di rientro dei cervelli
  • risultati vincitori nell’ambito di specifici programmi di ricerca di alta qualificazione, finanziati dall’Unione europea o dal MIUR e identificati con apposito decreto, su parere positivo dell’ANVUR e del CUN. Per le chiamate fatte entro tre anni dalla vincita del programma di ricerca, non è richiesto il parere delle Commissioni ASN (abilitazione scientifica nazionale).
  • di elevato e riconosciuto merito scientifico già selezionati con procedure nazionali, e nel rispetto di criteri volti ad accertare l’eccellenza dei percorsi individuali di ricerca scientifica. La procedura non richiede il parere delle Commissioni ASN (abilitazione scientifica nazionale).

Procedura di chiamata diretta per la sola posizione di professore ordinario, riservata a studiosi di chiara fama in possesso di almeno uno dei seguenti requisiti:

  • ricoprire analoga posizione in università straniere, da almeno un triennio
  • essere stati insigniti di altri riconoscimenti scientifici in ambito internazionale
  • aver ricoperto incarichi direttivi in istituti di ricerca internazionali qualificati, per almeno un triennio

E’ richiesto il parere delle Commissioni ASN (abilitazione scientifica nazionale).

L’Ateneo può reclutare, tramite bandi, personale docente per svolgere attività di insegnamento, che non trovano copertura interna, nei diversi corsi di studio.

Affidamenti

Conferimenti di incarichi didattici a personale docente in servizio presso Atenei italiani. L’art. 38 del regolamento generale d’Ateneo disciplina questo tipo di reclutamento.

Modalità di accesso: selezione pubblica tramite valutazione comparativa dei titoli.

Contratti di insegnamento

Contratti di insegnamento di diritto privato a tempo determinato per incarichi didattici destinati a soggetti italiani e stranieri che siano in possesso di una specifica qualificazione.

Il regolamento per la disciplina dei contratti per attività di insegnamento, ai sensi dell'art 23 della Legge n. 240/2010 - Norme in materia di organizzazione delle università, di personale accademico e reclutamento, nonché delega al Governo per incentivare la qualità e l'efficienza del sistema universitario, norma questo tipo di reclutamento.

Modalità di accesso: selezione pubblica tramite valutazione comparativa dei titoli.

Contratti di insegnamento a titolo gratuito Scuole di Specializzazione
Bandi 2018-19

Bandi riservati al personale del Servizio Sanitario Nazionale per la copertura di attività didattiche presso le Scuole di Specializzazione di Area Medica e Sanitaria