Analisi e interpretazione delle fonti medievali

A.A. 2019/2020
9
Crediti massimi
60
Ore totali
SSD
M-STO/01
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Il corso si propone di offrire gli strumenti per analizzare le fonti per la storia del Medioevo, la conoscenza delle principali tipologie e delle più importanti edizioni. Il corso mira poi a fornire gli strumenti lessicali e concettuali idonei alla comunicazione storica sia di carattere scientifico che divulgativo.
Risultati apprendimento attesi
Il corso intende introdurre i partecipanti alla riflessione storica sull'uso delle fonti per lo studio della Storia Medievale, avviandoli all'uso delle principali raccolte documentarie edite e inedite e degli strumenti bibliografici cartacei e on line essenziali per lo studio del Medioevo. Attraverso l'analisi di esempi concreti, gli studenti saranno introdotti a diverse metodologie di indagine storica e allo studio della documentazione d'archivio. Al termine del corso gli studenti saranno in grado di leggere criticamente fonti primarie e testi scientifici inerenti al periodo storico preso in esame ed elaborare autonome riflessioni sulle principali questioni storiche e storiografiche del Medioevo. Queste competenze saranno acquisite tramite un confronto diretto e continuativo con il docente in aula: in particolare, tramite la riflessione critica su documenti e testi proposti per l'analisi individuale e la partecipazione ad attività di tipo seminariale. Queste si articoleranno, durante il corso, nella presentazione e nella discussione, da parte degli studenti - individualmente o in gruppo - di documenti proposti dal docente.
Gli studenti non frequentanti potranno avvalersi degli strumenti didattici messi eventualmente a disposizione dal docente su Ariel, approfondire gli argomenti principali tramite apposite letture concordate con il docente, e ovviamente confrontarsi con il docente stesso sia via mail sia durante gli orari di ricevimento.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Periodo
Primo semestre
Programma
Titolo del corso: La cavalleria nell'Italia medievale
Unità didattica 1: Il Medioevo e le sue fonti
Unità didattica 2: Le fonti per la storia della cavalleria medievale
Unità didattica 3: Esercitazioni sui documenti
Prerequisiti
Non vi sono prerequisiti specifici differenti da quelli richiesti per l'ammissione al corso di laurea magistrale in scienze storiche.
Metodi didattici
La frequenza delle lezioni è fortemente consigliata, anche se non obbligatoria. L'insegnamento è costituito da lezione frontali volte innanzitutto all'acquisizione delle conoscenze, delle competenze e del linguaggio proprio della disciplina. La discussione in aula col docente è parte integrante del metodo didattico e mira a promuovere presso lo studente lo spirito critico e la capacità di applicare le competenze e le conoscenze acquisite.
L'insegnamento si avvale di materiale didattico anche multimediale presente nella piattaforma ARIEL.
Accanto alle lezioni frontali sono previsti lavori di gruppo e/o relazioni individuali
Materiale di riferimento
Studenti frequentanti:
- Programma per 6 cfu:
Conoscenza degli argomenti trattati a lezione (unità didattiche 1 e 2)
Conoscenza di P. Grillo, L'ordine della città. Controllo del territorio e repressione del crimine nell'Italia comunale (secoli XIII-XIV), Roma, Viella
e di uno dei seguenti testi:
G. Albertoni, Vassalli, feudi, feudalesimo, Roma, Carocci
L. Bertoni, Pavia alla fine del Duecento. Una società urbana tra crescita e crisi, Bologna, Clueb
E. Faini, Italica gens, Roma, Viella
P. Grillo, Milano guelfa. 1302-1310, Roma, Viella
J.-C. Maire Vigueur, L'altra Roma: una storia dei romani all'epoca dei comuni (secoli XII-XIV), Torino, Einaudi
C. Picard, Il mare dei califfi. Storia del Mediterraneo mussulmano, Roma, Carocci

- Programma per 9 cfu:
Conoscenza degli argomenti trattati a lezione (unità didattiche 1, 2 e 3)
Conoscenza di P. Grillo, L'ordine della città. Controllo del territorio e repressione del crimine nell'Italia comunale (secoli XIII-XIV), Roma, Viella
e di uno dei seguenti testi:
G. Albertoni, Vassalli, feudi, feudalesimo, Roma, Carocci
L. Bertoni, Pavia alla fine del Duecento. Una società urbana tra crescita e crisi, Bologna, Clueb
E. Faini, Italica gens, Roma, Viella
P. Grillo, Milano guelfa. 1302-1310, Roma, Viella
J.-C. Maire Vigueur, L'altra Roma: una storia dei romani all'epoca dei comuni (secoli XII-XIV), Torino, Einaudi
C. Picard, Il mare dei califfi. Storia del Mediterraneo mussulmano, Roma, Carocci

Studenti non frequentanti:
Programma per 6 cfu:
Gli studenti dovranno conoscere i seguenti testi:
P. Cammarosano, Italia medievale. Struttura e geografia delle fonti scritte, Roma, Carocci ed.
P. Grillo, L'ordine della città. Controllo del territorio e repressione del crimine nell'Italia comunale (secoli XIII-XIV), Roma, Viella
Programma per 9 CFU

Gli studenti dovranno conoscere i seguenti testi:
P. Cammarosano, Italia medievale. Struttura e geografia delle fonti scritte, Roma, Carocci ed.
P. Grillo, L'ordine della città. Controllo del territorio e repressione del crimine nell'Italia comunale (secoli XIII-XIV), Roma, Viella
e un testo a scelta fra i seguenti:
G. Albertoni, Vassalli, feudi, feudalesimo, Roma, Carocci
L. Bertoni, Pavia alla fine del Duecento. Una società urbana tra crescita e crisi, Bologna, Clueb
E. Faini, Italica gens, Roma, Viella
P. Grillo, Milano guelfa. 1302-1310, Roma, Viella
J.-C. MaireVigueur,L'altra Roma: una storia dei romani all'epoca dei comuni (secoli XII-XIV), Torino, Einaudi
C. Picard, Il mare dei califfi. Storia del Mediterraneo mussulmano, Roma, Carocci



Gli studenti internazionali o Erasmus incoming sono invitati a prendere tempestivamente contatto col docente titolare del corso per concordare il programma d'esame, eventualmente in lingua inglese.
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
- Metodo: esame orale
- Tipo di esame: colloquio orale
- Criteri di valutazione: capacità di dimostrare e elaborare le conoscenze acquisite, capacità di riflettere criticamente sul lavoro svolto; qualità dell'esposizione, competenza nell'uso del lessico della disciplina, efficacia comunicativa e chiarezza.
- Tipo di valutazione: voto in trentesimi

e modalità d'esame per studenti con disabilità e/o con DSA dovranno essere concordate col docente, in accordo con l'Ufficio competente.
Moduli o unità didattiche
Unita' didattica A
M-STO/01 - STORIA MEDIEVALE - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B
M-STO/01 - STORIA MEDIEVALE - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C
M-STO/01 - STORIA MEDIEVALE - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Docente/i
Ricevimento:
Il ricevimento in presenza resta sospeso. E' possibile contattarmi via mail anche per fissare un eventuale colloquio a distanza. I colloqui sono sospesi durante il mese di agosto.
Settore B, secondo piano