Biotecnologie della riproduzione

A.A. 2019/2020
6
Crediti massimi
54
Ore totali
SSD
VET/10
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
L'insegnamento si propone di far acquisire le tecniche di allestimento di sistemi in vitro per la produzione embrionale e le tecniche di micromanipolazione e conservazione dei gameti e degli embrioni unitamente alle loro applicazioni cliniche per il trattamento dell'infertilità e il miglioramento delle performance riproduttive degli animali domestici. Inoltre si propone di affrontare l'apprendimento dell'allestimento di colture di cellule staminali di origine extra-fetale e di fornire cenni di clonazione. Questo insegnamento si propone inoltre di stimolare lo studente ad interpretare criticamente i risultati disponibili in letteratura sugli argomenti inerenti il corso.
Risultati apprendimento attesi
Al termine del corso lo studente dovrà dimostrare di aver assimilato i principali requisiti di un sistema di produzione embrionale in vitro oltre al significato e alle potenzialità delle tecniche di micromanipolazione applicate ai gameti e agli embrioni e alla coltura di cellule staminali. La sua autonomia di giudizio si esprimerà nella capacità di interpretare criticamente la letteratura sull'argomento e ci si aspetta che anche la capacità di esprimersi con terminologia scientifica sia migliorata da questo esercizio.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Periodo
Primo semestre
Programma
Lezioni teoriche ed esercitazioni pratiche:
- sistemi in vitro di produzione embrionale
- capacitazione e selezione degli spermatozoi
- strumentazione per la micromanipolazione dei gameti e degli embrioni
- micromanipolazione dei gameti
- micromanipolazione degli embrioni
- crioconservazione dei gameti e degli embrioni
- superovulazione sincronizzazione degli estri
- trasferimento embrionale
- applicazione delle tecniche di micromanipolazione nel trattamento dell'infertilità e per il miglioramento delle performance riproduttive degli animali domestici
- coltura di cellule staminali di origine extra-fetale
- cenni di clonazione
Prerequisiti
E' consigliabile conoscere l'anatomia e la fisioloigia dei gameti.
Metodi didattici
Modalità di frequenza: fortemente consigliata per le lezioni frontali e per le esercitazioni.
Modalità di erogazione: tradizionale (lezioni frontali ed esercitazioni in laboratorio a piccoli gruppi).
Nelle lezioni frontali si opera il coinvolgimento degli studenti stimolando il loro interesse e incoraggiandoli a partecipare rivolgendo domande e chiedendo di riassumere parti già trattate nelle lezioni precedenti.
Nelle esercitazioni pratiche a piccoli gruppi si provvede all'orientamento e guida dello studente per il raggiungimento di una sua autonomia nelle manualità necessarie per la valutazione e il trattamento dei gameti e delle cellule in vitro.
Materiale di riferimento
- Gordon I., Laboratory production of cattle embryos, CAB International, 1994, University Press, Cambridge. ISBN 0 85198 928 4.
- Articoli scientifici
- Materiale delle lezioni in Ariel.
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
L'esame è organizzato in una prova orale volta ad accertare l'acquisizione delle conoscenze relative agli argomenti affrontati nel corso sia durante le lezioni teoriche, sia durante le esercitazioni pratiche. Il voto è in trentesimi.
VET/10 - CLINICA OSTETRICA E GINECOLOGIA VETERINARIA - CFU: 6
Esercitazioni: 36 ore
Lezioni: 18 ore
Docente/i
Ricevimento:
10.30-12.30 tutti i giorni
Laboratorio di riproduzione presso il Centro Clinico-veteinario e zootecnico-sperimentale di ateneo (Lodi)
Ricevimento:
tutti i giorni su appuntamento o via mail
Clinica Ostetrica e Ginecologica Veterinaria