Corso professionalizzante interdisciplinare i con elementi di sociologia dell'ambiente e delle popolazioni

A.A. 2019/2020
13
Crediti massimi
104
Ore totali
SSD
MED/42 MED/44 SPS/09 VET/06
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
- Conoscere i principali modelli di sviluppo economico, sociale e sanitario e di tutela dell'ambiente dei paesi industrializzati
- Conoscere ed identificare i processi che sostengono o determinano eventi, fenomeni e comportamenti dell'individuo o del gruppo, valutandone le caratteristiche e l'impatto in prospettiva bio-culturale, ovvero in relazione al sistema o struttura sociale in cui si verificano (famiglia, gruppo, etnia, organizzazione, comunità)
- Sviluppare una capacità di analisi e soluzione delle problematiche preventive ed assistenziali nella prospettiva transculturale, a partire dalla conoscenza delle problematiche della società multietnica.
Risultati apprendimento attesi
Conoscenza e comprensione del funzionamento dei servizi di prevenzione nell'ambito dei sistemi sanitari ed elementi utili ad affrontare problematiche professionali complesse. Tra le tematiche specifiche si acquisiranno:
· Conoscenze relative alla organizzazione dei servizi sanitari a livello nazionale ed internazionale e capacità di comprensione delle dinamiche del loro sviluppo
· Conoscenze di alcuni aspetti basilari relativi alle vaccinazioni in un'ottica preventiva, utile ad applicazioni future in ambito di servizi sanitari;
· conoscenze sui fattori di rischio chimici ed ergonomici e alcuni strumenti per la valutazione del rischio nell'ambito della salute occupazionale e della salute pubblica;
· Conoscenze di alcuni aspetti basilari della parassitologia medica in un'ottica preventiva utile ad applicazioni future in ambito di servizi sanitari.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Prerequisiti
Non sono richieste conoscenze preliminari
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
L'esame di profitto sarà scritto e orale. Per alcuni insegnamenti sarà proposta una prova scritta composta da alcune domande a scelta multipla e aperte; in aggiunta per alcuni moduli, sarà effettuata una prova orale.
Igiene generale e applicata
Programma
- Strategie di prevenzione del morbillo e della rosolia. Le vaccinazioni dei viaggiatori
- Strategie di prevenzione della poliomelite e delle meningiti
- Calendario delle vaccinazioni. I successi delle vaccinazioni
- Coperture e strategie vaccinali
- Strategie di vaccinazione
- Vaccini e vaccinazioni
Metodi didattici
Gli insegnamenti prevedranno lezioni frontali con discussione di casi-studio.
Materiale di riferimento
Materiale didattico fornito dal docente.
Medicina del lavoro
Programma
- Storia della tossicologia occupazionale ed ambientale.
- Elementi di tossicodinamica.
- I regolamenti REACH e CLP; la classificazione del pericolo e le schede di sicurezza.
- La classificazione di cancerogenicità.
- La tossicocinetica.
- La valutazione del rischio chimico secondo il Dlgs. 81/08.
- I modelli per la stima del rischio; la misura dell'esposizione.
- La definizione dei valori limite di esposizione e la loro ricerca nelle banche dati.
- Illustrazione di alcuni esempi di progetti di ricerca in ambito tossicologico/preventivo (fumo di tabacco e sigaretta elettronica, inquinamento dell'aria urbana)
Moretto Angelo, Professore ordinario - MED/44
- Conoscenza di base dei criteri della valutazione del rischio chimico
- Conoscenza di base dei metodi e criteri di valutazione della sicurezza ambientale (inquinamento del suolo e delle acque superficiali e di falda) e gestione dei rifiuti.
- illustrazione di alcuni casi studio dei concetti generali
Battevi Natale, Professore a contratto - MED/44
- Il metodo NIOSH per la valutazione del rischio da Movimentazione Manuale dei Carichi
- il metodo Snook e Ciriello per la valutazione del rischio nelle operazioni di Traino e Spinta
- Il quadro europeo e nazionale delle malattie professionali
Menoni Olga, Professore a contratto - MED/44
· Valutazione del rischio ergonomico per l'apparato muscoloscheletrico nella movimentazione dei pazienti ospedalieri utilizzando il metodo MAPO:
- Ospedale e RSA: epidemiologia dei WMSDs negli operatori addetti all'assistenza
- Evoluzione della tipologia di assistenza in Europa ed analisi dell'organizzazione del lavoro
- Esercitazione alla compilazione di un protocollo per l'analisi organizzativa
- I differenti determinanti del rischio da movimentazione pazienti
- Modalità per effettuare un sopralluogo ed analizzare le inadeguatezze ambientali
- I criteri per l'attribuzione dei valori ai determinanti di rischio
- Esercitazione al calcolo dell'indice di rischio tramite metodo MAPO
- Le strategie preventive per ridurre il rischio specifico
Metodi didattici
Gli insegnamenti prevedranno lezioni frontali con discussione di casi-studio.
Materiale di riferimento
Slide a cura del docente
TR 12296 su gestione del rischio da movimentazione pazienti
-Linee guida internazionali sulle strategie preventive
Sociologia dei processi economici e del lavoro
Programma
- Definizioni di welfare state, dalle origini ad oggi. Il concetto di cittadinanza di Marshall, nelle sue diverse componenti.
- Welfare state e welfare mix. Modelli di intervento nelle politiche di welfare.
- L'evoluzione storica del welfare state in Europa. Dalle origini agli anni settanta: nascita, consolidamento ed espansione. La divaricazione tra modello occupazionale e modello universalistico.
- Le trasformazioni socio-economiche dell'ultimo trentennio e la crisi del welfare state: il passaggio dal fordismo al post-fordismo, la globalizzazione, l'invecchiamento della popolazione, i cambiamenti nella struttura della famiglia, la crescita dell'occupazione femminile e le conseguenze sui servizi di welfare.
- La riforma del welfare state. Il concetto di ricalibratura.
- I regimi di welfare di Esping-Andersen e il dibattito da essi suscitato a livello internazionale e in Italia.
- Il welfare state in Italia: nascita, sviluppo e processi di riforma dell'ultimo ventennio. Il welfare state italiano in prospettiva comparata.
- Gli assetti istituzionali e regolativi dei servizi sociali. Il caso italiano in ottica comparata
Metodi didattici
Gli insegnamenti prevedranno lezioni frontali con discussione di casi-studio.
Materiale di riferimento
- Ferrera M., (2012) Le politiche sociali, Bologna, Il Mulino, limitatamente al cap. 1.
- Slide a cura del docente. Ulteriori indicazioni di lettura verranno fornite a lezione durante il corso
Parassitologia e malattie parassitarie degli animali
Programma
- Conoscenza di base della parassitologia medica, focalizzandosi su aspetti epidemiologici, diagnostici e di prevenzione
- alcuni modelli di malattie parassitarie e a trasmissione vettoriale (tra cui: malattia di Lyme; teniasi; echinococcosi; anisakidosi), attraverso i quali verranno esemplificati i concetti fondanti della disciplina.
Metodi didattici
Gli insegnamenti prevedranno lezioni frontali con discussione di casi-studio.
Materiale di riferimento
De Carneri - Parassitologia medica e diagnostica parassitologia. A cura di Olga Brandonisio, Fabrizio Bruschi, Claudio Genchi, Edoardo Pozio.
Moduli o unità didattiche
Igiene generale e applicata
MED/42 - IGIENE GENERALE E APPLICATA - CFU: 2
Lezioni: 16 ore
Docente: Romano' Luisa

Medicina del lavoro
MED/44 - MEDICINA DEL LAVORO - CFU: 5003
Lezioni: 64 ore
Docenti: Battevi Natale, Fustinoni Silvia, Menoni Olga, Moretto Angelo

Parassitologia e malattie parassitarie degli animali
VET/06 - PARASSITOLOGIA E MALATTIE PARASSITARIE DEGLI ANIMALI - CFU: 1
Lezioni: 8 ore
Docente: Epis Sara

Sociologia dei processi economici e del lavoro
SPS/09 - SOCIOLOGIA DEI PROCESSI ECONOMICI E DEL LAVORO - CFU: 2
Lezioni: 16 ore
Docente: Mori Anna

Docente/i
Ricevimento:
su appuntamento
ufficio del docente
Ricevimento:
il docente riceve su appuntamento richiesto per mail o telefono
Clinica del Lavoro, Via S. Barnaba, 8
Ricevimento:
su appuntamento
Via C Pascal 36, Milano