Diritto delle organizzazioni internazionali

A.A. 2019/2020
6
Crediti massimi
40
Ore totali
SSD
IUS/13
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Il ruolo sempre crescente che le organizzazioni intergovernative svolgono nell'ambito della Comunità internazionale impone di indagare approfonditamente il tema della cooperazione internazionale istituzionalizzata, ossia il fenomeno delle organizzazioni internazionali, che sarà indagato nell'ambito di questo corso sotto il profilo giuridico. Il corso quindi mira a trasmettere agli studenti la conoscenza delle nozioni relative all'istituzione, alla struttura istituzionale e al funzionamento delle organizzazioni internazionali e a sviluppare da parte loro la capacità di comprensione di quelle nozioni. Le modalità di insegnamento e quelle relative alla valutazione della preparazione sono pensate per stimolare negli studenti la capacità di applicare le nozioni acquisite, sviluppandone altresì l'autonomia di giudizio, particolarmente utile al fine di una maggiore comprensione della realtà internazionale, rafforzando al contempo la padronanza del linguaggio giuridico e le abilità comunicative.
Risultati apprendimento attesi
Al termine dell'insegnamento lo studente dovrà conoscere le norme e gli istituti fondamentali del diritto internazionale che regolano o trovano applicazione ne contesto del fenomeno delle organizzazioni internazionali. Grazie all'analisi della elaborazione giurisprudenziale e di esempi concreti tratta dalla prassi della cooperazione istituzionalizzata, che sarà proposta in aula, dovrà altresì essere in grado di affrontare le questioni giuridiche cruciali e maggiormente ricorrenti nel suddetto contesto, anche di natura sistematica, dando corretta applicazione alla normativa rilevante con capacità di giudizio critico e utilizzando un linguaggio giuridico corretto. L'utilizzo, nel corso dell'attività didattica, delle principali risorse elettroniche per la ricerca normativa, giurisprudenziale e dottrinale consentirà allo studente di acquisire specifiche competenze per proseguire lo studio della materia in modo autonomo nel corso della vita, ai fini del successivo percorso formativo o dell'attività professionale.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Periodo
Primo trimestre
Programma
Nozione di organizzazione internazionale - Origine del fenomeno e sua evoluzione - L'evoluzione delle organizzazioni internazionali: emendamenti, modifiche e revisione - La personalità giuridica internazionale - Le competenze delle organizzazioni internazionali - Status di membro di una organizzazione internazionale e altre modalità di partecipazione- Apparato istituzionale - Atti normativi - Il processo decisionale - La soluzione delle controversie quale elemento strutturale delle organizzazioni internazionali - Le relazioni esterne delle organizzazioni internazionali - Immunità e privilegi delle organizzazioni internazionali e dei loro funzionari - Il finanziamento delle organizzazioni internazionali - Adattamento: i rapporti tra il diritto delle organizzazioni internazionali e il diritto interno.
Prerequisiti
Padronanza degli istituti fondamentali del diritto internazionale
Metodi didattici
Lezioni frontali supportate da presentazioni power point e integrate con l'analisi di casi di studio e esempi concreti idonei ad offrire spunti di discussione.
Gli studenti sono altresì incoraggiati a redigere autonomamente e a presentare in aula l'analisi di casi di studio.
Materiale di riferimento
Manuale: Cafaro Susanna, Di Stasi Angela, Novi Criseide, Pennetta Piero, Martino Gerardo, Ingravallo Ivan, Diritto delle organizzazioni internazionali , Wolters Kluwer , 2018.
Ulteriori materiali (fonti primarie, quali decision giurisprudenziali o testi normativi) saranno messi a disposizione attraverso il sito Ariel del corso; essi costituiscono parte del programma d'esame sia per gli studenti frequentanti sia per quelli non frequentanti.
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
Esame orale (6 appelli nel corso dell'a.a.): generalmente agli studenti verrà chiesto di rispondere a tre domande su tre diversi argomenti del programma del corso. Per superare l'esame, gli studenti dovranno dimostrare una conoscenza almeno sufficiente di tutti e tre gli argomenti. Saranno inoltre valutate le capacità espositive e la padronanza del linguaggio giuridico, oltre che la capacità di istituire collegamenti tra le diverse questioni giuridiche, ricorrendo anche agli esempi offerti dalla prassi del fenomeno delle organizzazioni internazionali.

Gli studenti frequentanti potranno sostenere una prova scritta (in forma di domanda aperta a scelta tra due proposte) alla fine del corso in luogo dell'esame orale.
La valutazione degli studenti frequentanti comprenderà altresì la valutazione del lavoro di analisi di un caso studio, sia rispetto all'esposizione che sarà fatto in aula, sia con riguardo al lavoro completo che sarà consegnato al termine del corso. Ai fini della determinazione del voto finale, tale valutazione farà media con quella della prova scritta o dell'esame orale.
Moduli o unità didattiche
Unità didattica 1
IUS/13 - DIRITTO INTERNAZIONALE - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unità didattica 2
IUS/13 - DIRITTO INTERNAZIONALE - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Docente/i
Ricevimento:
Fino al 3 aprile il ricevimento si svolgerà telefonicamente; gli studenti interessati sono invitati a prendere contatto per email (lidia.sandrini@unimi.it) al fine di fissare un appuntamento per il colloquio telefonico.
AVVISO: le lezioni di Dir. internazionale privato (SIE) e Dir. diplomatico e consolare (REL) si svolgeranno in modalità on-line; le informazioni per la partecipazione sono riportate sui siti Ariel dei corsi