Diritto pubblico dell'economia

A.A. 2019/2020
9
Crediti massimi
63
Ore totali
SSD
IUS/05
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
A - Conoscenza e capacità di comprensione: familiarità con i principi generali e con i meccanismi che regolano la materia; comprensione delle problematiche connesse alla disciplina pubblica dell'economia; analisi del funzionamento del mercato dei contratti pubblici;
B - Capacità applicative: acquisire capacità di analisi della normativa pubblicistica inerente al settore trattato; capacità di analisi critica della giurisprudenza amministrativa in argomento;
C - Autonomia di giudizio: capacità di lettura critica dei fenomeni assumendo una prospettiva pubblicistica;
D - Abilità nella comunicazione: facilità e linearità di esposizione del ragionamento giuridico, anche grazie alla sollecitazione di interventi in aula;
E - Capacità di apprendere: orientare lo studio del diritto a un approccio schematico, consequenziale e trasversale
Risultati apprendimento attesi
Non definiti
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Periodo
Primo semestre
Programma
L'obiettivo del corso è fornire agli studenti un metodo per interpretare le complesse dinamiche dell'intervento dei pubblici poteri nell'economia, dal regime delle autorizzazioni e delle concessioni alle attività di regolazione dei servizi pubblici, dalla disciplina dei contrati pubblici a quella delle società a partecipazione pubblica.
Una parte consistente del corso sarà dedicata ad illustrare i principi e le regole da applicare nel campo dei contratti pubblici, sia attraverso l'esame di materiali dottrinali sia attraverso l'esame di sentenze e casi pratici.

Questi gli argomenti che verranno maggiormente approfonditi: esposizione dei principi del diritto pubblico dell'economia e esame delle diverse modalità di intervento pubblico nell'economia; liberalizzazione e servizio pubblico: esposizione dei concetti generali; la committenza pubblica e il mercato dei contratti pubblici: analisi della disciplina vigente e aspetti problematici; esame di materiale giurisprudenziali su questioni problematiche.
Prerequisiti
Come da regolamento didattico del corso di laurea; in particolare sono propedeutici Istituzioni di diritto privato, Diritto costituzionale.
Metodi didattici
E' vivamente consigliata la partecipazione alle lezioni, durante le quali verranno discussi casi concreti (utilizzati come esempio di applicazioni pratiche del diritto pubblico dell'economia) e analizzati materiali di attualità. Sarà valutata, considerando il numero dei partecipanti al corso, la possibilità di coinvolgere gli studenti in esercitazioni pratiche.
Materiale di riferimento
Il materiale di studio è comprensivo dei due seguenti volumi (entrambi obbligatori, sia per gli studenti frequentanti sia per gli studenti non frequentanti):
- Parte generale: F. Trimarchi Banfi, Lezioni di diritto pubblico dell'economia, Torino; Giappichelli, ult. ed.
- Parte speciale: S. Valaguzza, Governare per contratto, Napoli, 2018;
E' richiesta, a tutti gli studenti, la conoscenza del del D.Lgs. 19 agosto 2016, n. 175 e del D.Lgs. 18 aprile 2016, n. 50.
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
Durante il corso, verifica intermedia non valutativa; esame finale e/o partecipazione ad esercitazioni pratiche.
IUS/05 - DIRITTO DELL'ECONOMIA - CFU: 9
Lezioni: 63 ore
Docente/i
Ricevimento:
Mercoledì, ore 12.15. Per ragioni organizzative, si prega di inviare cortesemente una mail almeno il giorno prima
Ex Istituto di Diritto Pubblico, piano terra
Ricevimento:
Mercoledì ore 11,45-12,30 Non saranno fornite via posta elettronica informazioni sul programma d'esame e sull'assegnazione delle tesi. Tali temi saranno affrontati durante l'orario di ricevimento, senza necessità di previo appuntamento.
Dipartimento - Piano Terra
Ricevimento:
Lunedì 14.30
Dipartimento di scienze e politiche ambientali - Via Celoria, 2