Geografia politica ed economica

A.A. 2019/2020
9
Crediti massimi
60
Ore totali
SSD
M-GGR/02
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Il corso intende illustrare i fenomeni e i processi che presiedono alla crescente dialettica tra i quadri politico-istituzionali e sociali dello stato-nazione e quelli sopranazionali determinati dalla crescente globalizzazione economica, politica e sociale. Il primo modulo del corso (lezioni e relativi testi) offre i capisaldi concettuali e metodologici della geografia economica e illustra le cause e le conseguenze locali e globali della globalizzazione economica. Particolare attenzione verrà dedicata alla delocalizzazione delle imprese, alle economie emergenti, alla contraddizione tra liberalizzazione dei mercati e spinte protezionistiche. Un'attenzione particolare viene dedicata alla geografia economica dell'Italia. Il secondo modulo tratterà i fattori di forza e di debolezza delle principali economie dei paesi emergenti, le cause dei ritardi di quelle più deboli, i rapporti di dipendenza, indipendenza e supremazia rispetto alle economie dei paesi del Nord del Mondo. Sarà quindi posta attenzione a particolari territori di frontiera dove la tensione tra il quadro nazionale e quello sovranazionale è più evidente, con particolare riguardo ai flussi di mercato e al fenomeno crescente delle migrazioni clandestine, ai movimenti di profughi e ai tentativi di controllare i suddetti fenomeni. Le lezioni e i testi intendono 1) suscitare negli studenti la conoscenza e la capacità di comprensione dei suddetti fenomeni; 2) i casi specifici illustrati circa la globalizzazione economica e i suoi effetti sulle trasformazioni territoriali dell'economia italiana intendono stimolare negli studenti capacità di comprensione applicate a specifici contesti geografici e sociali; 3) l'illustrazione del dibattito scientifico sulle vicende più controverse intendono suscitare nello studente la sua autonomia di giudizio. La contestualizzazione geografica e storica dei casi considerati, l'uso dei dati e delle fonti, le questioni di metodo e l'inquadramento teorico sono gli strumenti generali che verranno adottati in sede didattica al fine di suscitare negli studenti una capacità di lettura autonoma e critica delle realtà nazionali e internazionali affrontate.
Risultati apprendimento attesi
Nel corso delle lezioni e come esito degli esami, gli studenti acquisiscono la conoscenza e la comprensione dei fenomeni economici e sociali globali che hanno influenza sullo specifico territorio. Sapranno riconoscere, inoltre, la capacità del singolo luogo di recepire, modificare o resistere alle influenze globali. Sul piano applicativo, acquisiscono la conoscenza delle cause di forza e di debolezza delle diverse economie del mondo e le opportunità e criticità economiche e sociali del loro rapporto reciproco. Acquisiscono, inoltre, autonomia di giudizio analizzando il dibattito scientifico intorno ai temi più controversi (globalizzazione produttiva e finanziaria, migrazioni internazionali, cambiamento climatico, crisi economica globale ecc..). L'insegnamento dei concetti e termini fondamentali della disciplina stimolano, inoltre, le capacità comunicative degli studenti e, di conseguenza la loro capacità di apprendere dai testi scritti, dalle carte e dal materiale audiovisivo relativi alla disciplina.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Periodo
Secondo trimestre
Programma
Informazioni sul programma
Studenti frequentanti:
Per 9 crediti: sono tenuti a riferire sugli argomenti del corso, a preparare 1 testo manualistico da scegliere fra quelli dell'Unità I. Prepareranno, inoltre, 1 testo a scelta tra quelli dell'Unità II, + 1 testo a scelta tra quelli dell'Unità III.
Per 6 crediti: preparazione del manuale a scelta, degli appunti del corso, + 1 testo a scelta tra quelli dell'Unità III.

Studenti non frequentanti:
Per 9 crediti: sono tenuti a preparare 1 manuale a scelta fra quelli dell'Unità I. Inoltre devono riferire su 1 testo a scelta tra quelli dell'Unità II, e 2 testi a scelta tra quelli dell'Unità III.
Per 6 crediti: preparazione del manuale a scelta, + 1 testo a scelta tra quelli dell'Unità II, più 1 testo a scelta tra quelli dell'Unità III.

Per i testi della unità 3 gli studenti del curriculum CULTURA E ISTITUZIONI DEI PAESI EXTRAEUROPEI devono fare riferimento all'unità 3 pubblicata nel programma d'esame per il curriculum INTEGRAZIONE EUROPEA
Prerequisiti
Nessuno
Metodi didattici
Lezioni frontali con l'ausilio di carte geografiche e immagini satellitari, documenti video e eventuali lezioni seminariali di esperti
Materiale di riferimento
Unità didattica I:
Materiale didattico e bibliografia:

- S. Conti, I territori dell'economia. Fondamenti di geografia economica, Torino, Utet, 2012.
- A. Greiner, G. Dematteis, C. Lanza, Geografia umana. Un approccio visuale, Utet, Torino, 2019, terza edizione.

Unità didattica 2
Materiale didattico e bibliografia:

- E. Bignante, F. Celata, A. Vanolo, Geografie dello sviluppo. Una prospettiva critica globale, Torino, Utet, 2014.
- D. Harvey, L'enigma del capitale e il prezzo della sua sopravvivenza, Milano, Feltrinelli, 2011.
- C. Muscarà, G. Scaramellini, I. Talia (a cura di), Tante Italie Una Italia. Dinamiche territoriali e
identitarie. Volume IV - Nordovest da Triangolo a Megalopoli, F. Angeli, Milano 2011.
- C. Muscarà, G. Scaramellini, I. Talia (a cura di), Tante Italie Una Italia. Dinamiche territoriali e identitarie. Volume II - Mezzogiorno: la modernizzazione smarrita, F. Angeli, Milano 2011.

Unità didattica III
Materiale didattico e bibliografia:

- Società Geografica Italiana, XIII Rapporto. Per una geopolitica delle migrazioni. Nuove letture dell'altrove tra noi, SGI, Roma, 2018.
- C. Wihtol de Wenden, Le nuove migrazioni. Luoghi, uomini, politiche, Pàtron, Bologna, 2016.
- E. Pugliese, Quelli che se ne vanno. La nuova emigrazione italiana, Il Mulino, Bologna, 2018.
- AA.VV., Viaggio tra gli italiani all'estero. Racconto di un paese altrove, numero monografico de "Il Mulino", a. 67 (2018), n. 500.
- M. Tirabassi, A. Del Prà, La meglio Italia. Le mobilità italiane nel 21 secolo, Accademia University, Torino 2014.
- I. Gjergji (a cura di), La nuova emigrazione italiana. Cause, mete e figure sociali, Ed. Ca Foscari, Venezia, 2015 (scaricabile da http://virgo.unive.it/ecf-workflow/upload_pdf/STS_1_DIGITALE.pdf).
- S. Rinauro, Il cammino della speranza. L'emigrazione clandestina degli italiani nel secondo dopoguerra, Einaudi, Torino 2009.
- P. Audenino e M. Tirabassi, Migrazioni italiane. Storia e storie dall'ancien régime a oggi, Bruno Mondadori, Milano 2008.
- P. Corti, M. Sanfilippo, L'Italia e le migrazioni, Laterza, Roma-Bari 2012.
- S. Gallo, Senza attraversare le frontiere. Le migrazioni interne dall'Unità a oggi, Laterza, Roma-Bari 2011.
- M. Colucci, S. Gallo (a cura di), Fare spazio. Rapporto 2016 sulle migrazioni interne in Italia, Donzelli, Roma, 2016.
- P. Audenino, La casa perduta. La memoria dei profughi nell'Europa del Novecento, Bologna, Carocci, 2015.
- M. Colucci, Storia dell'immigrazione straniera in Italia. Dal 1945 ai giorni nostri, Carocci, Bologna, 2019.
- M. Ambrosini, Non passa lo straniero? Le politiche migratorie tra sovranità nazionale e diritti umani, Assisi, Cittadella Editrice, 2014.
- P. Borgna, Clandestinità e altri errori di destra e di sinistra, Laterza, Roma-Bari 2011.
- M. Barbagli, Immigrazione e sicurezza in Italia, Bologna, Il Mulino, 2008.
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
L'esame consisterà in un test scritto sul manuale a scelta tra i 2 proposti nel primo modulo del programma d'esame, nell'esaminazione orale degli altri testi del programma (unità 2 e 3) e nell'esaminazione orale delle lezioni per gli studenti frequentanti. La prova scritta verrà sottoposta agli studenti ad ogni appello d'esame. L'esame è comunque valido come esame orale. Sia il test scritto sul manuale (sei domande a risposta breve), sia la parte orale vanno svolte nel medesimo appello. Per le differenze di programma tra chi sostiene l'esame per 9, per 6 e per 3 crediti e per la differenza di programma tra frequentanti e non frequentanti consultare la sezione "Informazioni sul programma"
Moduli o unità didattiche
Unità didattica 1
M-GGR/02 - GEOGRAFIA ECONOMICO-POLITICA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unità didattica 2
M-GGR/02 - GEOGRAFIA ECONOMICO-POLITICA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Unità didattica 3
M-GGR/02 - GEOGRAFIA ECONOMICO-POLITICA - CFU: 3
Lezioni: 20 ore

Docente/i
Ricevimento:
Gli studenti che intendono parlare con il docente sono pregati di scrivergli via mail per prendere appuntamento in Microsoft teams o in skype
microsoft teams o skype