Istituzioni di diritto penale

A.A. 2019/2020
9
Crediti massimi
63
Ore totali
SSD
IUS/17
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
- conoscenza dei principi e degli elementi basilari della materia penale
- capacità di interpretazione delle norme della parte generale del codice, in chiave letterale, sistematica e teleologica.
- capacità di utilizzare con dimestichezza il codice penale, orientandosi nella ricerca dei vari istituti.
- acquisizione della terminologia appropriata
Risultati apprendimento attesi
- acquisizione, da parte degli studenti, delle nozioni fondamentali della parte generale del diritto penale e dei principi costituzionali e sovranazionali che regolano la materia.
- comprensione dei meccanismi attraverso i quali i principi e le regole della parte generale trovano applicazione nell'ambito delle fattispecie incriminatrici.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Periodo
Primo semestre
Programma
Il programma dell'insegnamento prevede la presentazione e la trattazione dei seguenti argomenti:
- le finalità della pena;
- il principio di legalità e, in particolare: riserva di legge, principio di precisione, determinatezza e tassatività;
- la successione di leggi: principio di irretroattività delle norme penali sfavorevoli e principio di retroattività delle norme penali favorevoli;
- sistematica quadripartita del reato:
- il fatto (reati commissivi ed omissivi; nesso di causalità);
- l'antigiuridicità (disciplina generale delle cause di giustificazione e, in particolare, legittima difesa e stato di necessità);
- la colpevolezza (imputabilità, conoscenza o conoscibilità della norma penale, dolo ed errore, colpa, preterintenzione, divieto di responsabilità oggettiva, scusanti);
- la punibilità (cause che fondano e cause che escludono la punibilità. In particolare: tenuità del fatto; prescrizione);
- le forme di manifestazione del reato: il tentativo; il concorso di persone nel reato;
- le circostanze aggravanti ed attenuanti del reato;
- lineamenti generali del sistema sanzionatorio: pene e misure di sicurezza;
- la responsabilità da reato degli enti.
Prerequisiti
Secondo quanto previsto dal Manifesto degli Studi del Corso di Laurea in Scienze dei servizi giuridici, a.a. 2019/2020 (Classe L-14), gli esami di Diritto costituzionale e di Istituzioni di diritto privato sono propedeutici rispetto all'esame di Diritto penale.
Metodi didattici
Durante le lezioni, si intende privilegiare una metodologia interattiva, pur con i limiti dettati dalla numerosità della classe.
A questo fine, per ogni argomento, oltre alla spiegazione teorica verrà presentato un caso giurisprudenziale, da discutere in classe.
Ciò è funzionale anche ad illustrare i meccanismi attraverso i quali i principi e le regole della parte generale trovano applicazione nell'ambito delle fattispecie incriminatrici e a favorire una capacità di rielaborazione autonoma dei concetti appresi.
Il relativo materiale giurisprudenziale è pubblicato sulla piattaforma online Ariel.
Materiale di riferimento
G. MARINUCCI, E. DOLCINI, Manuale di diritto penale. Parte generale, 8a ed., Giuffrè, 2019. In particolare:
- Cap. 1 per intero;
- Cap. 2 per intero;
- Cap. 3: la sezione "A) Limiti temporali";
- Cap. 4 per intero;
- Cap. 5 per intero;
- Cap. 6 per intero;
- Cap. 7: paragrafi 1, 2, 7 e 9;
- Cap. 8 per intero;
- Cap. 9 per intero;
- Cap. 10 per intero;
- Cap. 11escluso;
- Cap. 12: paragrafi da 1 a 8 incluso e paragrafo 13;
- Cap. 13: paragrafi da 1 a 5 incluso e paragrafo 19;
- Cap. 14: paragrafi da 1 a 7 incluso e paragrafo 19;
- Cap. 15 per intero.

Occorre anche disporre di un codice penale aggiornato. Si consiglia: Codice penale e norme complementari, a cura di E. DOLCINI, G.L. GATTA, Giuffrè, 2019.
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
La prova finale si svolge in forma orale e la valutazione è espressa con voto in trentesimi, più eventuale lode.
Gli studenti frequentanti potranno sostenere una prova intermedia scritta, a risposte multiple, durante la seconda metà del corso, su di una prima parte del programma ed una successiva integrazione orale, limitata alla parte restante del programma.
Entrambe le prove sono finalizzate a verificare l'acquisizione dei principi e delle nozioni della parte generale del diritto penale.
Durante la prova orale si saggerà anche la capacità dello studente di finalizzare le conoscenze acquisite alla soluzione di semplici casi giuridici.
Per gli studenti non frequentanti l'esame si svolgerà esclusivamente in forma orale e dovrà essere preparato sui testi sopraindicati.
IUS/17 - DIRITTO PENALE - CFU: 9
Lezioni: 63 ore
Docente/i
Ricevimento:
Ricevimento su Teams, previo appuntamento da concordare via e-mail