Laboratorio didattico nuove prospettive di tutela e di sviluppo della dignità umana

A.A. 2019/2020
3
Crediti massimi
20
Ore totali
SSD
IUS/09
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Conoscenza e comprensione
Il corso intende approfondire, con un approccio giuridico e allo stesso tempo attento dalle dinamiche politico-istituzionali, la problematica della dignità umana, nell'ordinamento italiano e anche in prospettiva comparata, europea ed internazionale. L'obbiettivo è quello di rendere maneggevoli, per gli studenti, i principali testi ai quali ci si deve riferire in materia, nonché le più importanti tecniche decisorie adottate dai giudici. Innanzitutto, il riferimento sarà all'ordinamento italiano, alla Costituzione e alla giurisprudenza costituzionale. Particolare attenzione sarà dedicata anche all'ordinamento europeo, tanto per quanto riguarda l'Unione europea e la Carta dei diritti fondamentali, quanto in riferimento al Consiglio d'Europa e alla Convenzione Europea dei Diritti dell'Uomo e delle Libertà Fondamentali, in entrambi i casi confrontandosi sia con i testi normativi sia con la giurisprudenza delle Corti del Lussemburgo e di Strasburgo. Non si mancherà di prestare particolare attenzione all'ordinamento internazionale e ad alcuni Stati che, nel panorama comparatistico, costituiscono senza dubbio un punto di riferimento. Il Laboratorio intende pertanto comprendere alcuni tra i più rilevanti e attuali problemi della dignità umana, al fine di analizzare anche quelli che possono essere i più importanti sviluppi.
Risultati apprendimento attesi
Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Il corso ha come obiettivo quello di rendere lo studente capace di applicare i principali concetti del costituzionalismo contemporaneo riguardanti la dignità umana a problemi, questioni e casi che, pur verificandosi in differenti contesti, necessitano di un inquadramento di fondo sempre più omogeneo.
Autonomia di giudizio
Il corso ha come obiettivo quello di rendere lo studente in grado di formare un'autonoma interpretazione, dal punto di vista giuridico, degli accadimenti politico-istituzionali e sociali in materia di dignità umana.
Abilità comunicative
Il corso si propone di rendere lo studente capace di illustrare, anche a interlocutori non specialisti, i principali concetti del costituzionalismo contemporaneo applicati al tema della dignità umana, con proprietà di linguaggio e chiarezza espositiva.
Capacità di apprendimento
Il corso ha come obiettivo quello di fornire allo studente conoscenze e capacità metodologiche relativamente al fenomeno della dignità umana, anche in prospettiva di ulteriori approfondimenti nel percorso di studio.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Periodo
Terzo trimestre
Programma
La dignità umana in riferimento a: la prostituzione, i diritti culturali, il ruolo dell'avvocato, la detenzione, i casi tragici, i droni, il suicidio, il biodiritto, i minori.
Prerequisiti
E' vivamente consigliata la frequenza di diritto pubblico o di diritti fondamentali
Metodi didattici
Lezione-dialogo tra il docente e un esperto, integrata con materiale di riferimento (www.lifeimprisonment.eu)
Materiale di riferimento
Sentenze, articoli, paper.
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
Un elaborato riguardante uno o più temi del laboratorio, valutato secondo originalità e completezza
IUS/09 - ISTITUZIONI DI DIRITTO PUBBLICO - CFU: 3
Laboratori: 20 ore
Docente: Galliani Davide
Docente/i
Ricevimento:
Giovedì dalle 10.30 alle 13.00 e su appuntamento concordato per e-mail. Il ricevimento in presenza riprenderà quando sarà possibile, in fase di emergenza sarà via SKYPE.
stanza 108, I piano, Via Conservatorio, 7 Milano (edificio via Passione)