Laboratorio: il patto narrativo nel romanzo ottonovecentesco

A.A. 2019/2020
3
Crediti massimi
20
Ore totali
Lingua
Italiano
Obiettivi formativi
Il laboratorio intende affinare gli strumenti di analisi critico-metodologici, nel raccordo fra gli insegnamenti di Letteratura italiana contemporanea (LT) e quelli della LM, al fine di corroborare una matura, autonoma consapevolezza dei processi di "romanzizzazione".
Risultati apprendimento attesi
Conoscenza delle dinamiche che, nel sistema letterario della modernità, regolano pratiche di scrittura, inclinazioni di lettura, mediazioni editoriali.
Programma e organizzazione didattica

Edizione unica

Responsabile
Periodo
Primo semestre
Programma
Analisi delle opere: I. U. Tarchetti, Fosca; G. Verga, Eva; E. De Amicis, Cuore; G. D'Annunzio, Il Piacere; L. Pirandello, Il fu Mattia Pascal; I. Svevo, La coscienza di Zeno; C. E. Gadda, La meccanica; E. Morante, Menzogna e sortilegio; G. Testori, I segreti di Milano.
Prerequisiti
Nessuno.
Metodi didattici
Lezioni frontali introduttive; esercitazioni individuali con presentazione di paper; discussione collettiva.
Materiale di riferimento
V. Spinazzola, L'egemonia del romanzo; G. Rosa, Il patto narrativo. La fondazione della civiltà romanzesca in Italia.
Modalità di verifica dell’apprendimento e criteri di valutazione
Verifica delle capacità critico-argomentative dello studente nella discussione e verifica del proficuo svolgimento dell'attività singolarmente assegnata.
- CFU: 3
Lezioni: 20 ore
Docente: Rosa Giovanna
Docente/i
Ricevimento:
su appuntamento, via mail
studio primo piano, Dip. Studi letterari, filologici e linguistici (sez.Modernistica)